CBA - Coronavirus, Pooh Jeter scopre la vita dopo la quarantena

09.04.2020 00:02 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
CBA - Coronavirus, Pooh Jeter scopre la vita dopo la quarantena

Tornato in Cina per giocare negli Sturgeons Fujian, Pooh Jeter - all'ottava stagione in CBA - ha dovuto svolgere le due previste settimane di quarantena "guardando video di Ky Evans e FitnessBlender su YouTube. Ho fatto allenamenti cardio con corsa statica e salti laterali. Ho usato gomme di resistenza mettendole sulla porta e andando il più lontano possibile. Ho fatto ogni genere di cose, come gli squat, per esempio", com ha scritto nel suo diario.

Tornato a casa un giorno prima di Ty Lawson superando i due test con il tampone previsti, Jeter scopre la sua nuova vita dopo il Coronavirus.

"Ora devo passare alla modalità "Non sono più in quarantena." La mattina sono uscito a fare colazione. Il ristorante della mia residenza è aperto solo a colazione. 

Per pranzo e cena devo chiedere che il cibo sia portato a casa. Nel ristorante ci sono adesivi che ti dicono dove dovresti sederti, a un metro di distanza.  Devi rimanere lì fino a quando non ti sarà portato il cibo. Ci vuole davvero molta attenzione a non avvicinarti a nessuno. Sono contento di vedere che è così.

Stasera sono uscito a cena per la prima volta. Voglio davvero vedere come stanno le cose. È obbligatorio controllare la febbre ovunque, anche quando si scende a colazione. Devi lasciare che osservino la tua temperatura ogni volta che entri in un nuovo edificio.

Primo giorno in palestra. Ho detto alla mia squadra: 'Non sarò Usain Bolt là fuori. Trattatemi con calma." Farò un allenamento individuale prima dell'allenamento con il Coach Kareem. Il mio allenatore è ancora in quarantena. Uscirà lunedì, quindi gli assistenti stanno guidando le sessioni.

Ho detto a tutti che passare dalla quarantena a quattro partite a settimana a partire dal 15 aprile non avrebbe funzionato. Non è possibile essere pronti.  Ho la sensazione che avremo bisogno di questo mese per tornare in forma.

Poi il ritorno alle gare è stato posticipato a maggio, e non so come giocheremo. In quella data, torneremo alla normalità? Le squadre giocheranno nelle loro città ma senza fan? Non so come andrà. Non vedo l'ora di tornare in campo e praticare questo sport che amo così tanto."