Serie C - Una Endiasfalti Agliana in emergenza prova a reggere l'urto della Virtus Siena

20.02.2018 11:24 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 119 volte
Serie C - Una Endiasfalti Agliana in emergenza prova a reggere l'urto della Virtus Siena

Non c'è traccia di delusione al Capitini al termine di una gara che ha visto la Endiasfalti Agliana cadere 51-73 contro Virtus Siena, seconda forza della C Gold. Il match, valido per la sesta di ritorno, è sempre comandato dagli ospiti, che però faticano più di quanto ammetta il punteggio finale prima di avere ragione di una compagine neroverde decimata dagli infortuni.

Al momento della palla a due mancano all'appello Rossi, De Leonardo e Mancini. Nieri è condizionato dalla febbre mentre Belotti ha un solo allenamento nelle gambe. In emergenza, quindi, la cabina di regia, che perde anche Zaccariello al 25' causa un infortunio alla caviglia.

Nonostante questo,per tutto il primo tempo, la Endiasfalti rimane attaccata a una Virtus che tira da due con il 65% e un Lenardon che al momento giusto fa sempre rifiatare i suoi con una tripla (3/4 al 20'). Prima dell'intervallo i neroverdi si portano sul 25-28 con un break di 7-0 ma poi subiscono il rientro di Siena. Una volta in doppia cifra di vantaggio, La Sovrana Pulizie è brava a non commettere errori e a condurre fino alla fine ma Agliana ha sempre provato a rispondere.

«Non posso rimproverare niente ai miei ragazzi sul piano della grinta e dell'intensità», così Paolo Bertini a fine gara. «Abbiamo fatto cose buone e altre meno buone - prosegue il coach della Endiasfalti - il rammarico è soltanto per il punteggio finale, che non riflette ciò che si è visto sul parquet, dove abbiamo lottato e messo in difficoltà gli avversari. Venivamo da una settimana complicata dal punto di vista fisico, senza Rossi e in emergenza nel ruolo di playmaker, in più abbiamo perso Zaccariello a gara in corso. Faccio i complimenti ai miei ragazzi - conclude - che ce l'hanno messa tutta, giusto elogiare anche i passi in avanti rispetto alla partita di andata contro una corazzata come Siena».

CRONACA DELLA GARA

Agliana: Nieri, Limberti, Bogani, Bargiacchi, Cavicchi
Siena: Lenardon, Imbrò, Olleia, Nepi, Simeoli

In avvio meglio Agliana (5-2) poi un parziale di 11-0 indirizza la gara. I locali non trovano spazio dentro il pitturato né precisione da fuori, mentre Siena scappa sul 5-13. La reazione della Endiasfalti passa per Zaccariello e Cavicchi e quando i neroverdi iniziano a prendersi le proprie responsabilità offensive spaventano davvero la Virtus. L'alternanza della difesa a uomo e a zona ingarbuglia Siena nella seconda frazione e al 15' Tozzi è costretto a chiamare time-out sul 23-28. Agliana accorcia ancora con Zaccariello, poi Lenardon scuote i suoi con un siluro e li trascina al vantaggio del 20', 28-39.

Nella ripresa i padroni di casa partono bene in difesa ma la macchina offensiva si inceppa per quattro lunghi minuti e la Virtus prova a chiuderla volando sul +19 (32-51). Gli uomini di Paolo Bertini assorbono il colpo ma tornano in carreggiata e al 35' la bomba di Bogani vale il -12 (47-59). Per l'assalto finale, però, servirebbero ben altre energie e al 40' il verdetto è fin troppo severo.

TABELLINO

Endiasfalti Agliana - La Sovrana Pulizie Siena 51-73
Agliana
: Bogani 12, Bargiacchi 9, Nieri 14, Cavicchi 8, Limberti, Zaccariello 6, Rossi ne, Belotti, Razzoli, Arceni 2. All.re Bertini
Siena: Simeoli 12, Olleia 20, Lenardon 13, Imbrò 13, Nepi 7, Ceccatelli, Mucci 4, Baldinotti ne, Ndour ne, Pucci 4, Falchi, Bianchi. All.re Tozzi
Parziali: 16-24, 28-39, 38-53
Arbitri: Gabriele Solfanelli e Matteo Luchi