Serie B - Sangio: I draghi tornano a vincere tra le mura del PalaBertelli

18.11.2019 15:07 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Sangio: I draghi tornano a vincere tra le mura del PalaBertelli

La Sangio ritorna alla vittoria con una partita ricca di emozioni giocata fino all’ultimo respiro contro l’ostica Vega Mestre, reduce da un’importante vittoria casalinga ai 99 punti contro l’ultima classificata Gilbertina Soresina. La squadra di coach Volpato, che finora ha collezionato solo una vittoria, si è dimostrata un cliente alquanto energico e tecnicamente dotato, il quale ci ha messo spesso in difficoltà nel corso della gara.

Partono molto agguerriti i veneti, che alternano nel corso della partita una classica difesa a uomo a una zone-press a tutto campo, ma riusciamo a regge l’urto e, accompagnati da un ottimo Gabry Berra nella fase difensiva e da un concreto Bocconcelli, restiamo attaccati agli avversari e chiudiamo il quarto 15-14 per noi.

Nel secondo quarto Mestre alza l’intensità e la Sangio accumula molte palle perse (13 nel primo tempo) e contropiedi subiti. Nonostante ciò vediamo per la prima volta all’opera la nostra new entry Lorenzo Andreani, che con esperienza gestisce adeguatamente i possessi arancioblu.
Nonostante le numerose difficoltà offensive troviamo comunque spunti molto interessanti, come le triple di Banchero e Parlato che chiudono un difficoltoso primo tempo col punteggio di 31-28 per la Sangio.

Nella ripresa dalla pausa lunga sono i ragazzi di coach Quilici che approfittano delle disattenzioni difensive di Mestre per infilare agli avversari un parziale di 7-3 firmato Parlato, Bocconcelli e l’and-one di Andreani che mette a referto i primi punti in maglia Sangio. Mestre però non si scompone e, con le triple di Bonesso e Malbasa per il roster veneto, passa in vantaggio di 7 lunghezze, ma un Super-Sasà Parlato tiene in piedi i Draghi, che chiudono la terza frazione 46 a 47.

Nell’ultimo quarto la Sangio chiama la carica accompagnata da un concretissimo Parlato e dalla solidità di Colombo. Baciata anche dalla fortuna grazie ai numerosi tiri sbagliati dalla lunga distanza degli avversari, i nostri ragazzi ne approfittano per prendere il largo. Non basta la tripla con fallo di Pinton al 5 minuto per riaccendere Mestre, la partita dunque si chiude 63-55 con un ottima prestazione di sostanza del nostro Jack Leardini.