Serie B - Nardò, Durante "E' dura, ma adesso guardiamo al futuro"

03.04.2020 09:06 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Nardò, Durante "E' dura, ma adesso guardiamo al futuro"

La Lega Nazionale Pallacanestro ha ufficialmente adottato il provvedimento che dichiara conclusa la stagione sportiva 2019/20, una scelta che segue quella di dichiarare conclusi anche tutti i campionati giovanili. La Frata "Andrea Pasca" Nardò chiude così un'annata positiva, che vedeva la prima squadra al settimo posto in classifica in Serie B, oltre all'accesso all'Interzona per la prima volta nella storia del club dell'U16 e nel segno del percorso di crescita di tutte le altre categorie giovanili. Di seguito la nota del dirigente Fabrizio Durante.

"Riteniamo che la soluzione adottata dalla LNP sia senz'altro sensata e ponderata, per quanto dolorosa. Ora come ora la salute di noi tutti è ciò che più conta. Noi, dal canto nostro, guardiamo al futuro con la consapevolezza che ci attendono mesi complicati sul piano della programmazione. Il nostro principale pensiero è rivolto agli sponsor che ci hanno sostenuto in maniera importante in questa avventura, a partire dai dottori Luciano e Cesare Barbetta, le famiglie Marra e Papadia, il dirigente Antonio Caracciolo e tutti gli altri, dal più piccolo al più grande. Tifosi appassionati, prima che sponsor, siamo certi che ci sosterrete anche nella prossima stagione, nonostante il periodo di inevitabile crisi economica che ci toccherà affrontare". 

"Un grazie è rivolto anche ai giocatori, agli staff e a tutti coloro che gravitano attorno al nostro club per l'impegno sin qui profuso fin dal primo giorno di lavoro. Nonché ai nostri tifosi, sempre calorosi e corretti, ai quali è esteso il nostro invito, per il prossimo futuro, di avanzare qualsiasi proposta possa tornare utile in ottica sportiva e societaria".

"Ci faremo trovare pronti per la stagione 2020/21, non vogliamo rinunciare alla Serie B pur nella consapevolezza che qualcosa è destinato a mutare. Sarà fondamentale la collaborazione e l'unione di tutte le realtà del territorio: siamo aperti al dialogo in ottica di un miglioramento delle prospettive dei ragazzi del settore giovanile. Non mancheranno i nostri investimenti, in termini di tempo e di spazi loro destinati, come la fondamentale struttura in costruzione accanto al tensostatico". 

"L'invito rivolto ai nostri giovani è quello di non fermarsi, non cullarsi, non badare alle competizioni che si arrestano ma di continuare a lavorare sodo. Bisognerà farsi trovare pronti. Sarà importante rinforzare il legame e lo storico rapporto tra la pallacanestro e il concetto di neretinità".

"In quest'ottica stiamo strutturando dei progetti da esporre ad amministrazioni comunali e scuole dei paesi vicini per promuovere lo sport nei prossimi mesi, particolarmente duri dal punto di vista economico. Infine, ma non da ultimo, presenteremo alcune proposte alla Federazione circa lo sviluppo dei prossimi campionati senior e giovanili".