ESCLUSIVA PB - Reale Mutua Basket Torino, Ousmane Diop: ”Abbiamo un lavoro da finire"

L'intervista al cestita senegalese naturalizzato italiano, dopo quasi venti giorni dall'inizio della preparazione in vista di una lunga stagione che vedrà Torino tra le protagoniste della categoria.
23.09.2020 17:00 di Emiliano Latino   Vedi letture
Fonte: PIANETA BASKET
Ousmane Diop
Ousmane Diop

Nella corso della scorsa stagione ha messo in mostra tutte le sue qualità tecniche, fisiche e umane, diventando con le sue giocate e il suo sorriso un beniamino del Pala Gianni Asti.

Giocatore dotato di un gran fisico e di un buon atletismo, con i suoi 204 cm e 100 kg è in grado di ricoprire sia il ruolo di ala forte che di pivot e, di conseguenza, di giocare sia fronte che spalle a canestro.
Fa il debutto in Italia nella stagione 2016/17 del campionato di serie A2, nelle file della Pallacanestro Udine, formazione con la quale, nella stagione successiva, arriva a giocare i playoff del Girone Est. Nell'agosto del 2018 firma un contratto quadriennale col club della Dinamo Banco di Sardegna Sassari.
Dalla stagione 2019/2020 in prestito alla Reale Mutua Basket Torino, non è più una promessa, ma una bellissima realtà nel panorama cestistico italiano.

Prestito rinnovato, quali sono le tue sensazioni?

“Da quando è terminato lo scorso campionato ho sempre avuto il desiderio di rimanere a Torino. Qui mi trovo molto bene e sto benissimo con i miei compagni. Vogliamo terminare il lavoro che purtroppo non abbiamo potuto portare a termine per i motivi che tutti sappiamo. Sono in forma e carico per l’inizio di questa nuova avventura”.

Quali sono i tuoi obiettivi personali?

“Metto sempre al primo posto la squadra: sono a disposizione di coach Cavina, senza pensare ai miei numeri personali. Farò quel che mi verrà chiesto, consapevole delle mie qualità, ma altrettanto consapevole che un solo giocatore può far poco senza il gruppo.

Senza la chimica della squadra nessun obiettivo può essere raggiunto!"