LIVE SUPERCOPPA - Milano ha una marcia in più e batte agilmente Cantù

27.08.2020 18:30 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LIVE SUPERCOPPA - Milano ha una marcia in più e batte agilmente Cantù

Si ritorna finalmente in campo con il derby tra l'Olimpia Milano e Cantù che apre le danze della Supercoppa 2020-21 targata Eurosport. La compagine di coach Messina ha nelle gambe il torneo "City of Cagliari" dove ha avuto la meglio sia contro la Reyer Venezia che contro la Dinamo Sassari. Palla a due alle ore 17 al Forum di Assago. Milano ha annunciato i 12 che scenderanno in campo e tra questi non figurano Roll, Shields e LeDay.

QUINTETTI

Milano: Delaney, Punter, Micov, Brooks, Hines

Cantù: Smith, Pecchia, Woodard, Thomas, Kennedy

Woodard dalla lunetta con 2 su 2 e Punter dalla lunga inaugurano la gara, 3 a 2. Errori da una parte e dall'altra poi Hines dalla linea della carità non sbaglia, 5 a 2 al 3'. Cantù ancora precisa a gioco fermo con Thomas che accorcia sul 5 a 4 poi Micov spalle a canestro non sbaglia, 7-4. Primo canestro dal campo per i brianzoli, Smith segna e subisce fallo ed è parità a quota 7 a 7. Tripla di Smith che vale il sorpasso sul 9 a 10, ma Hines é più scaltro e in contropiede appoggia in solitaria l'11 a 10 a metà prima frazione. Moretti protagonista appena subentrato, 3/3 ai liberi e tripla intervallate dalla risposta da oltre l'arco di Johnson che valgono il 17 a 13 con Pancotto che ferma il gioco a 3'17'' dalla prima sirena. Mini allungo Olimpia con il libero di Tarczewski e di Rodriguez e la linea di fondo di Datome che permettono il +9, 22 a 13. Moretti ancora preciso al tiro, Procida e La Torre rispondono senza paura per i brianzoli, ma sono i liberi di Johnson a chiudere il primo quarto sul 26 a 18. Leunen apre la seconda frazione con la tripla del -5, Milano dall'altra parte non sta a guardare e riallunga nuovamente con due schiacciate di Tarczewski e la tripla di Datome che vale il massimo vantaggio sul 33 a 21. Kennedy dal mezz'angolo muove la retina mentre l'Olimpia gioca bene e con troppa facilità, Micov, Brooks e Hines puniscono la retroguardia dell'Acqua San Bernardo e scavano un netto divario tra le due squadre, 42 a 23 a metà secondo periodo. Reazione di Cantù che prova a rosicchiare qualche punticino all'Armani Exchange, Smith dalla lunga e Pecchia spalle a canestro valgono il 46 a 32 a 1 minuto dalla pausa lunga. Due triple di Datome per l'EA7 mentre dall'altra parte sono Smith, Kennedy e Pecchia a tenere botta alla compagine meneghina, 54 a 38 al 20'. Due giocatori in doppia cifra in maglia Olimpia con Hines a quota 10 punti e Datome a 11 mentre in casa Cantù è Smith il miglior marcatore con 13 punti.

Si ritorna in campo con il trio Delaney-Punter-Hines a giostrare l'attacco meneghino, ma Cantù rimane viva con i liberi di Woodward e Smith, 59 a 41 al 23'. Bene Kennedy in casa Acqua San Bernardo che sale a quota 10 punti e 10 rimbalzi, ma Milano è già rodata e gioca a mille all'ora, triple di Punter e Datome che valgono il massimo vantaggio a quota 70 a 47 con Pancotto che prova a fermare l'inerzia meneghina. Tanti viaggi in lunetta ed interruzioni in questo finale di terza frazione con una conclusione dalla lunga per parte a mandare in archivio il terzo periodo. Milano rimane saldamente avanti sul 78 a 54. Tripla di Leunen in apertura di ultimo quarto poi Punter risponde dalla lunetta per l'80 a 57 al 32esimo. Delaney illumina con due assist al bacio Biligha e Brooks che realizzano, dall'altra parte è Kennedy a mettersi bene in mostra con due canestri consecutivi, 87 a 61 a 5' dalla fine. È Kevin Punter a giostrare le danze in questo finale di gara per l'Olimpia che vince la prima gara ufficiale nel derby contro Cantù.

Olimpia Milano-Acqua San Bernardo Cantù 101-71

Parziali: 26-18, 54-38, 78-54

Tabellini: 11 Moretti, 17 Punter, 14 Datome, 14 Hines per Milano; 16+12 rimbalzi per Kennedy, 15 Leunen, 14 Smith per Cantù.