live

LBA - La Virtus Bologna vola in finale: battuta l'Olimpia Milano | Supercoppa

23.09.2023 19:47 di Stefano Bonelli Twitter:    vedi letture
LIVE LBA - La Virtus Bologna vola in finale: battuta l'Olimpia Milano | Supercoppa
© foto di Savino Paolella

In diretta dalle ore 18 la cronaca testuale dal PalaLeonessa A2A di Brescia della sfida tra EA7 Emporio Armani Milano e Virtus Segafredo Bologna, prima semifinale della Supercoppa Italiana 2023, nonché rematch dell'ultima finale Scudetto. Per i biancorossi out Baron e Flaccadori, infortunati, mentre Kamagate, Lo e Hines per turnover. Dall'altra parte fuori Dobric, infortunato, Leo Menalo e Iffe Lundberg per turnover.
Aggiornamenti in diretta dalle 18 in questa pagina.

FINALE: Bologna 78-73 Milano. All'Olimpia non basta un Shields clamoroso da 26 punti e deve cedere il passo a una Virtus che con quattro giocatori in doppia cifra vola in finale. 
Olimpia Milano: Poythress 4; Bortolani 12; Pangos 2; Miccoli NE; Tonut 5; Melli 2; Ricci 4; Hall 0; Caruso NE; Shields 26; Mirotic 15; Voigtmann 3.
Virtus Bologna: Cordinier 5; Belinelli 15; Pajola 4; Smith 9; Mascolo NE; Cacok 0; Shengelia 13; Hackett 5; Mickey 13; Polonara 4; Dunston 0; Abass 10. 

Quarto Quarto: Melli mette palla per terra, attacca drritto per dritto Polonara e segna subendo il fallo: sbaglia il libero supplementare. Shengelia tira allo scadere cadendo all'indietro per il +6 Virtus. Shields raccoglie la palla vagante e da 3 riporta Milano a un solo possesso, ma nell'altra metà campo Shengelia è scatenato e risponde con la stessa moneta. Shields scatenato ancora da tre e sale a 26 punti. Si iscrive alla partita anche Voigtmann segnando il -1 sul 64-63. Shengelia porta via palla proprio al campione del mondo con la Germania e segna schiacciando subendo il fallo dello stesso centro tedesco di Milano: 66-63 Virtus. Bortilani taglia sulla linea di fondo, riceve e schiaccia il -1. Quarto fallo di Shields che deve lasciare il campo in favore di Pangos per evitare il quinto. Mirotic in miss match contro Cordinier e va in lunetta per due liberi sul 58-65 Bologna a 4.13 dalla fine: 2/2. Pangos entra in partita nel momento perfetto per Milano che mette la freccia e va sul +1. Terzo fallo di Ricci e Shengelia può rimettere la Virtus in vantaggio: 2/2 e 70-69 V nere. Quinto fallo di Shields che finisce la sua partita a 1.52 dal termine, al suo posto Bortolani. Belinelli con un canestro da campione segna la tripla del 73-70. Timeout Milano a 1.02 dalla conclusione con due liberi in favore di Mickey che può far allungare Bologna in questo finale punto a punto. Due liberi a segno di Mickey e +5 Virtus. Ancora in lunetta il numero 25 delle V nere che può chiudere la contesa dopo l'errore da tre di Mirotic nell'altra metà campo. Tripla clamorosa di Bortolani con anche il fallo di Abass messo in campo proprio per questa azione difensiva: sbaglia il libero e Bologna recupera il rimbalzo andando ora in lunetta con Cordinier: 1/2. Finisce qui al Palaleonessa con la Virtus che si impone 78-73 e vola in finale. 

Terzo Quarto: Shengelia e Shields aprono le danze in questa ripresa. Bel canestro di Mikey nel traffico per il 38-34 Virtus. Ricci allo scadere dei 24 trova i due punti per MIlano dopo la stoppata di Mikey a Poythrees, Fallo tecnico comminato a Banchi per proteste: 38-37 Bologna. Tecnico anche per Messina dopo un fallo fischiato a Ricci su Belinelli: 3/4 per il numero 3 in maglia bianca. Poythress raccoglir l'errore diShields dopo una gran difesa di Cordinier, che dall'altra parte trova l'angolo giusto per la penetrazione ed arriva ad appoggiare al ferro due punti del +4. Tecnico per Shields dopo un fallo commesso su Shengelia: libero a segno di Belinelli. Altro fallo fischiato contro l'Olimpia e due liberi per Shengelia: 2/2 e +7 Virtus. Tripla importante di Shields a cui risponde Mikey sotto canestro. Altri due punti per Mikey che subisce anche il fallo di Shields e Bologna prova ad allungare quando siamo a metà terzo periodo. Sbaglia il libero supplementare Mikey, Tonut commette infrazione di passi e il possesso torna alla Virtus. Pajola regala il massimo vantaggio a Bologna sul +10. Sempre Shields prova a tenere a galla Milano con due canestri che non fanno scappare via le V nere. Mirotic prende la linea di fondo e segna con il fallo di Dunston: segna il libero aggiuntivo e riporta sul -6 l'Olimpia. Polonara riceve sotto canestro la rimessa e riporta a 8 le lunghezze di vantaggio di Bologna. Bortolani con 4 punti consecutivi permette a Milano di restare a due soli possessi, seppur pieni, di svantaggio all'ultima pausa. 

Secondo Quarto: Periodo che comincia con la tripla di Tonut dall'angolo. Abass in forma smagliante ribadisce a canestro due punti dopo la tripla sbagliata di Polonara, che si rifà immediatamente con altri due punti per il 18-15 in favore delle V nere. Bel canestro di Mirotic che in post trova il semigancio vincente per pareggiare a quota 18. Belnelli da tre risponde subito e Bologna torna avanti. Smith con il jumper direttamente dalla rimessa trova il +5, massimo vantaggio della sfida e Messina ferma la partita con un timeout. Parzialono aperto di Milano di 4-0 creato dal solo Shields e l'Olimpia torna sul -1 costringendo Banchi al timeout. Ancora Milano che con Mirotic che penetra e appoggia due punti e Ricci in contropiede ribalta la situazione volando sul 28-23 con un parziale aperto di 10-0 a 3.18 dall'intervallo. Fallo di Mirotic e altro giro in lunetta con tre liberi per Belinelli: 2/3. Milano scatenata e con altri 4 punti consecutivi di Shield vola sul +7 a 2.16 dalla pausa lunga. Palla persa questa volta dal numero 31 dell'Olimpia e ne approfitta Cordinier che trova la schiacciata in campo aperto del -3 sul 32-29. Mikey vince l'1vs1 con Melli spalle a canestro e riporta a un solo punto le V nere. Controparziale Bologna chiuso con la tripla di Hackett che fa andare i bianconeri avanti sul 34-32 all'intervallo. 

Primo Quarto: Inizio contratto con le squadre ancora a secco di punti dopo due minuti di partita. Ci pensa Shields ad aprire le danze con un palleggio arresto e tiro da due punti. Fallo di Poythress e tre liberi per Belinelli: 3/3 e la Virtus si sblocca. Alzata di Pangos per Poythress che schiaccia al ferro il 4-3 Milano. Tantissimi errori da ambo le parti e sfida che stenta a decollare. Mikey si alza da tre punti e segna la bomba del 6-4 virtussino a metà primo quarto. Prima tripla italiana per Mirotic che su assist di Melli segna dalla punta i tre punti del nuovo vantaggio Olimpia. Tripla anche di Abass appena entrato in campo per il pareggio a quota 9 punti. Altro tiro e altro giro da tre, questa volta a segno Bortolani su un grande assist in angolo di Melli. Si segna solo da tre, ancora Abass e siamo 12-12 ad un minuto dalla fine del quarto d'apertura. La penetrazione di Pajola che trova il fondo della retina permette alla Virtus di chiudere avanti sul 14-12 i primi dieci minuti. 

_

Dove vedere Milano vs Bologna
La partita sarà trasmessa dalle 18 in streaming su Eurosport 2 e DAZN, che con l'acquisizione di Eleven Sport è diventata la nuova "casa" del basket italiano e non solo. Oltre al campionato di LBA e le competizioni europee, la piattaforma streaming trasmetterà anche le partite della Supercoppa. Per i SOLI appassionati della palla a spicchi, DAZN ha messo a disposizione il piano Start al costo di 9.99€ al mese per gli abbonamenti annuali a rate o 89€ per l'intero anno. Con questo pacchetto sarà visibile anche la Supercoppa Frecciarossa 2023.

IL PREVIEW
Quarta volta, peraltro di fila nelle ultime quattro edizioni, che le due squadre si incontrano in questa competizione. Nell’edizione 2020 e 2021 le due società hanno dato vita alla gara finale con un successo di Milano (2020) e uno di Bologna (2021). Nella scorsa annata, invece, come succederà sabato sempre a Brescia, Milano e Bologna si sono incrociate in semifinale con la Segafredo vincente per 72-64 dopo un overtime.
La Virtus è in vantaggio nel computo totale per 2-1. L’Olimpia è alla decima partecipazione alla fase finale di una Supercoppa, competizione conquistata in 4 edizioni (2016, 2017, 2018 e 2020). Per la Virtus, invece, questa è l’apparizione numero 13, con tre titoli conquistati (1995, 2021 e 2022).

Ettore Messina, coach EA7 Emporio Armani Milano: “Come tutte le squad­re che stanno riaccogliendo i nazionali siamo in un momento di confusione costruttiva, nel senso che dobbiamo capire come aiutarci, come possiamo giocare insieme. Dovremo inventare le partite, fare le cose semplici e con la massima intensità possibile, ma vale per tutte le squadre nella nostra condizione. In precampionato, abbiamo visto che Nikola Mirotic può aiutarci in due posizioni, ala forte e ala piccola, che la condizione fisica generale è buona e i giocatori più giovani hanno avuto minuti preziosi, soprattutto Giordano Bortolani, che è stato in campo tanto e con buoni risultati. La partita con la Virtus sarà combattuta e senza pronostico. In campo ci saranno tanti giocatori di grandi capacità e orgoglio, da ambo le parti, in più loro attraversano un momento di grandi motivazioni perché hanno appena cambiato l’allenatore quindi tutti vorranno dimostrare di essere all’altezza delle richieste e Luca Banchi saprà come metterli a posto sul campo”.

Luca Banchi, coach Virtus Segafredo Bologna: "C’è grande attesa per questo esordio ufficiale, Milano richiama sicuramente un fresco ricordo della ultima serie di finale playoff scudetto. Noi dovremo presentarci con un organico competitivo e preparato pur nella straordinarietà della situazione, con pochi allenamenti al completo alle spalle ma con la volontà di regalare subito una prestazione soddisfacente ai nostri tifosi. Milano si presenta ancora una volta con una squadra competitiva e profonda, dovremo essere pronti a tenere testa sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista tecnico. Per noi è stato un precampionato all’insegna dei cambiamenti ma ora vogliamo essere pronti per questa prima uscita, giocando una pallacanestro convincente grazie anche all’entusiasmo che questo gruppo sembra avere, con il desiderio di essere protagonisti in un appuntamento importante come la Supercoppa.”