NBA - Marcus Smart: "Giannis ha commesso il suo sesto fallo e gli arbitri..."

01.08.2020 19:35 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - Marcus Smart: "Giannis ha commesso il suo sesto fallo e gli arbitri..."

Bucks vs Celtics, mancano 88 secondi, siamo sul 107-107. Giannis Antetokounmpo penetra per andare al ferro, e viene fermato nella sua corsa da Marcus Smart. Il canestro entra ma arriva il fischio degli arbitri. A velocità reale, il Celtic ha entrambi i piedi fuori dal semicerchio e il "Freak greco" sembra colpirlo a testa in giù. Questo è il sesto fallo del MVP 2019 ed è ovviamente un'azione decisiva.

Solo che gli arbitri, dopo aver esaminato le immagini, cambiano idea e fischiano fallo a Marcus Smart. Il canestro è concesso, e per finire, Giannis Antetokoumpo segna il tiro libero bonus. Andiamo al 110-107 e i Celtics non si riprenderanno. E Marcus Smart ha fatto male ...

“Gli arbitri mi hanno detto che ero in ritardo. Questo è ciò che il centro di replay ha detto loro", ha detto la guardia di Boston a MassLive. "Francamente, penso che tutti sappiamo come siamo arrivati ​​qui ... Giannis ha commeso il suo sesto fallo e non lo hanno voluto fuori. Chiamiamo le cose con il loro nome."

Dopo averne discusso con Marcus Smart sul campo, Giannis Antetokounmpo ha presentato la sua versione dei fatti.

“So che proverà ad assalirmi continuamente per tirarmi fuori dal gioco. Rispetto quello che fa e lo capisco. Non penso che sia un cattivo ragazzo. Alla fine, questa è la sua opinione. Mi sentivo come se fosse in movimento nell'ultima azione, e comunque, che si tratti di un passaggio di forza o no, sono contento della vittoria e imparerò la lezione da quell'azione."

Anche se Marcus Smart non si muove, le immagini confermano la decisione degli arbitri: è in ritardo al momento della penetrazione di Giannis Antetokounmpo e il suo piede sinistro è in movimento al momento della collisione con l'MVP.