Lega A - Pompea Bologna, Martino "Questa squadra sta facendo bene aldilà delle chiacchiere"

13.10.2019 23:27 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Fonte: via bolognabasket.org
Lega A - Pompea Bologna, Martino "Questa squadra sta facendo bene aldilà delle chiacchiere"

Sala stampa al PalaDozza per il coach della fortitudo bologna Antimo Martino, dopo la vittoria sulla De'Longhi Treviso: "Provato e felice, dura ma ce lo aspettavamo. Nel primo tempo abbiamo fatto robe simili a Varese, con troppi layout concessi e a questo livello sono cose non ipotizzabili. Poi abbiamo giocato in maniera completamente opposta, basta vedere 45 presi prima e 24 poi.

La chiave è stata questa: ci sono dati oggettivi su cui non possiamo fare nulla, poi c’è voglia, scaltrezza, e la foto sono alcune azioni di Cinciarini andando sulla testa di avversari più fisici. Serve trovare maggiore equilibrio tra primo e secondo tempo, dopo l’intervallo abbiamo girato maggiormente la palla, trovato soluzioni dalla panchina.

Peccato per i falli che hanno condizionato Fantinelli, ma siamo stati bravi a mascherare questa cosa. Treviso ha giocato a ritmo altissimo, e non era per loro facile farlo per 40’, anche questo mi rende felice perchè loro hanno fatto una prova importante. Qualche palla persa di troppo, con la loro difesa che costringeva i nostri registi a dar palla ad altri, ma sono tutte cose da migliorare.

Non abbiamo vinto a 90 punti, ma noi dobbiamo essere questi: è dura in serie A vincere segnando tanto, noi abbiamo giocatori che possono farlo, ma serve un livello medio. Bravo anche Mancinelli, ma oggi è stata la vittoria del collettivo: abbiamo chiuso con Aradori in panchina perchè chi era in campo stava facendo bene e lui lo ha capito.

Questa squadra al di là delle chiacchiere sta facendo bene, ed è quello che dobbiamo essere. Non è facile avere sempre lo stesso rendimento, ed è bello che quando alcuni giocatori non riescono ad essere al meglio noi abbiamo altre soluzioni. Questa, come contro Venezia, è stata una prova di grande emozioni, ma al Paladozza queste cose vengono meglio: ringrazio ogni singolo tifoso, che ci aiuta a mettere sul campo qualcosa in più.

Dobbiamo essere più regolari, ancora non lo siamo. Oggi, alla quarta giornata, c’è ancora tanto da equilibrare ma questo vale per tutte le squadre, pensiamo a Brindisi e Trieste. Ma è normale non avere ancora una forte identità in questo momento della stagione. E per quel che riguarda la mia squadra, dobbiamo cercare di migliorare il prima possibile sapendo che non saremo mai perfetti ma che da qualche parte possiamo crescere.