LBA Finals - Olimpia, Rodriguez "La pressione in finale la sentono tutti"

05.06.2021 07:52 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA Finals - Olimpia, Rodriguez "La pressione in finale la sentono tutti"

 Il “Chacho” Sergio Rodriguez, alla vigilia di gara 1 delle finali per il titolo italiano LBA (palla a due ore 20:45, diretta Raisport, Eurosport 2 ed Eurosport player), è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport. Alcune delle sue dichiarazioni.

Milano favorita? Negli ultimi due anni sia l’Olimpia che la Virtus hanno lavorato bene, si sono impegnate, si sono sfidate e hanno firmato giocatori di alto livello. Per quanto riguarda noi, siamo stati costruiti con l’idea di competere e vincere. Penso sarà una grande finale: noi abbiamo battuto Venezia e loro Brindisi, due squadre molto buone. La Reyer, ad esempio, ha vinto molto negli ultimi anni, è una squadra con la mentalità vincente, eppure l’abbiamo superata. Ora siamo pronti per la Virtus.

Pressione? Naturalmente, ma quando arrivi in finale la pressione la sentono tutti. È una pressione che vuoi sentire, che cerchi quando sei stato costruito per competere ad alto livello, per vincere titoli. Intanto, abbiamo messo in bacheca la Supercoppa, abbiamo vinto la Coppa Italia, ci siamo qualificati per le Final Four. A Colonia non abbiamo ottenuto il risultato che volevamo, ma il vero obiettivo della stagione è vincere lo scudetto e adesso siamo pronti per cercare di ottenerlo.

Milos Teodosic. Milos è un grande giocatore, si è espresso in modo fantastico per tutta la stagione. È speciale perché si diverte a giocare, lo fa con passione, e in più ha l’esperienza di chi si è battuto a questi livelli per tanti anni. Cercheremo di limitarlo, anche perché fermarlo sarà impossibile. Dobbiamo quantomeno rendergli la finale difficile. Sappiamo già che questo richiederà grande impegno e fatica.

Perché Rodriguez è speciale? Perché amo giocare a basket, è la cosa che mi piace fare. La passione è benzina e avverto la responsabilità di quello che stiamo facendo, di dover lavorare duramente. Ma soprattutto mi diverto. La prossima settimana compirò 35 anni, non so quante altre occasioni avrò di misurarmi a questi livelli, per cui vivo ogni opportunità come se fosse l’ultima cercando di assaporarne ogni attimo.