Femminile - Sul blackout televisivo nella finalissima e non solo, la Lega comunica...

16.05.2018 17:38 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 476 volte
Fonte: Area Comunicazione LBF
Femminile - Sul blackout televisivo nella finalissima e non solo, la Lega comunica...

"Se c'è una possibilità che varie cose vadano male, quella che causa il danno maggiore sarà la prima a farlo." 

È uno dei corollari di quella Legge di Murphy che viene storicamente chiamata in causa per "sdrammatizzare" ogni negatività che il quotidiano propone. 

Al terzo anno di vita della Partnership con Sportitalia abbiamo aumentato gli spazi in termini di presenza, dal numero delle partite trasmesse all'appuntamento settimanale con il magazine, senza dimenticare l'approfondimento della giornata di campionato all'interno del TG del lunedì.

Quantità, ma anche e soprattutto qualità.

Segno da un lato che il lavoro fatto dai Club per rendere il nostro campionato di vertice un prodotto godibile e affatto scontato, è stato eccellente, e dall'altro che nell'individuare in Sportitalia il Partner ideale la Lega Basket Femminile aveva visto giusto.

Certo, chi lavora sa che c'è il rischio citato nell'incipit, di incorrere in quella Legge di Murphy sempre in agguato sotto forma di evento imprevisto e imprevedibile.

Imprevisto e imprevedibile nella sua entità come il nubifragio che ha colpito la città di Schio domenica scorsa, un'autentica "bomba d'acqua" che ha causato un black out di sette lunghi minuti. È successo a Sportitalia come altre volte è successo ad altri e come sappiamo che può succedere, per cause che non casualmente sono definite non imputabili alla volontà di chi lavora. 

Certo il black out è stato un danno, per noi tutti: per chi era davanti alla TV ad assistere allo spettacolo offerto dalle due contendenti, Schio e Ragusa, nella quinta e decisiva sfida scudetto, per noi della Lega che abbiamo a cuore e investiamo risorse per dare la massima visibilità al nostro movimento; e anche per Sportitalia, che ha creduto fin dal primo momento, e continua a credere, nella Partnership.

Per tutto quanto questo la volontà del presidente Massimo Protani, che è stato testimone diretto di quanto accaduto domenica scorsa a Schio, e del Consiglio Direttivo della Lega Basket Femminile è quella di rinnovare e di rilanciare la Partnership, nella convinzione che la scelta di individuare in Sportitalia la casa della pallacanestro femminile italiana sia quella giusta.