A2 Femminile - Crema sconfitta sul campo di Sarcedo

22.11.2020 00:29 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - Crema sconfitta sul campo di Sarcedo

Per certi versi sulla falsariga della sconfitta subita a Voghera contro Scrivia la Parking Graf Crema si ripete in negativo e rimedia la seconda sconfitta lontana da casa. E come successo 15 giorni fa non si cerca alibi di sorta in casa lombarda. "Nessun alibi e neppure tentativi di cercarli" il commento a caldo del presidente Paolo Manclossi."Sono deluso non tanto per l'esito finale ma per quello che e' stata in generale la prestazione della squadra. Intanto faccio i complimenti alle avversarie che hanno vinto nel momento stesso in cui probabilmente abbiamo creduto, dentro e fuori dal campo,  di avere in mano la gara. Sarcedo non ha mollato di un centimetro e alla fine senza rubare nulla ha reagito come si deve ribaltando una situazione apparentemente proibtiva. Non posso nascondere che per esperienza e qualita' dalla mia squadra mi aspetterei prestazioni differenti e soprattutto approcci diversi. A versarie facili  non le troveremo mai e soprattutto fuori casa dovremo cambiare registro Evidentemente il lavoro da fare a 360° e'ancora molto".

Uno sfogo giustificato? L'evoluzione della gara sembrerebbe confermarlo. Come successo gia' in occasione delle precedenti trasferte le ragazze di coach Stibiel partono con il freno a mano tirato ed e' subito un parziale di 10-0 e un +8 (18-10) al termine del primo periodo con Sarcedo che puo' cominciare a pensare che la partita la si puo' giocare fino in fondo. Si e' partito con il piede sbagliato ma la reazione da parte di Caccialanza & C. non tarda ad arrivare e il successivo parziale di 20-9 sembrerebbe mettere le cose a posto permettendo alla squadra da lei capitanata di andare al riposo sul  30-27 a proprio favore.

L'inerzia della gara sembra passare decisamente in mano alla formazione ospite che inizia l'ultimo periodo sul 44-37. Vantaggio che lievita fino al +9 ma che Crema vanifica progressivamente staccando mentalmente la spina fino a farsi raggiungere e superare sul 56-54 quando mancano pochi secondi al termine. Nori realizza il pareggio a quando praticamente mancano solo 0.3" al termine Viviani si libera della palla che entra a canestro regalando il successo alla squadra che ci ha creduto fino in fondo. Dopo Moncalieri anche per Crema la legge del parquet veneto di Sarcedo suona amaro regalando interesse a un campionato da giocare sul campo e non in facili pronostici. E' crisi per Crema? Diciamo che possa rappresentare un momento di verifica che possa aiutare a crescere una squadra che puo' sicuramente fornire  ben altre prestazioni.