A1 Femminile - Allianz Geas, difficile trasferta a Ragusa

28.02.2021 07:39 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A1 Femminile - Allianz Geas, difficile trasferta a Ragusa

L’Allianz Geas rende visita domenica alle ore 18 (diretta in chiaro su MS Channel e su lbftv) alla Virtus Eirene Ragusa, una delle tre “grandi potenze” del basket italiano. Le siciliane hanno due punti in più in classifica delle rossonere, ma anche due partite da recuperare. Le ragazze di coach Zanotti, dopo sette successi di fila – uno dei quali proprio contro le biancoverdi e l’ultimo nel derby lombardo con Costa Masnaga (79-76: 20 Gwathmey, 16 Verona e 15+13 Graves) –, tenteranno la difficile impresa prima del weekend di coppa Italia, quando sfideranno nel quarto di finale le ospiti della manifestazione, le bolognesi della Virtus (venerdì 5 marzo alle 20). Le ragazze di coach Recupido sono cadute solo in tre occasioni: una volta nella seconda giornata con Bologna, poi battuta al ritorno, una volta con Venezia e una volta col Geas, nel recupero dell’ottava giornata andato in scena il 20 gennaio: Ragusa sta dunque vivendo un ottimo momento, macinando punti su punti dopo la lunga pausa Covid di novembre e riuscendo a piegare anche le seconde in classifica di Schio. Nell’ultimo turno le iblee hanno vinto in trasferta con San Martino di Lupari per 67-48 (15 di Santucci e Marshall e 14+10 di Harrison).

Nel successo dell’andata, terminato 76-75, le lombarde, brave a tenere duro e a pareggiare i parziali nei due quarti centrali, erano riuscite a recuperare negli ultimi 10’ lo svantaggio incassato nel primo periodo, e a guadagnare 2 preziosi punti al fotofinish. Tutto il quintetto rossonero aveva terminato in doppia cifra di punti: 21 Oroszova, 15+9 rubate Panzera, 13 Verona, 12 Gwathmey e 10+11 Graves; per le ragazze di coach Recupido la migliore era stata Romeo con 19, mentre tra le altre Harrison aveva finito con 14, Marshall con 11 e Kuier con 10.

Al momento le geassine stanno tenendo la media di 74.5 punti (52% da due, 35% da tre, 75% ai liberi), 34.9 rimbalzi e 14.7 assist; le ragusane di 76.1 punti (52% da due, 36% dall’arco, 73% dalla lunetta), 36.5 rimbalzi e 17.7 assist. Domenica l’Allianz dovrà prestare attenzione alla lunga Usa del 1993 Isabelle Harrison, top scorer delle sue con 14.8 punti e 5.9 rimbalzi; all’esterna azzurra di origini australiane classe ’89 Nicole Romeo, che sta producendo 12.7 punti (47% da due e 46% dai 6.75) e 3.2 assist; alla lunga di origine egiziana e di passaporto finlandese nata nel 2001 Awak Kuier, a segno con 9.4 punti e 6.9 rimbalzi; e alla guardia statunitense del 1992 Tyaunna Marshall, che sta facendo registrare 9.4 punti, 5.3 rimbalzi e 2.4 assist. Oltre a queste, si aggiunge il mix di pericolosità, versatilità e fisicità di giocatrici italiane come l’ex rossonera Giuditta Nicolodi, la giovane play Mariella Santucci (9.1 punti, 3.6 assist e 3.6 rimbalzi) e l’ala grande Valeria Trucco. Un grave incidente al ginocchio domenica scorsa a San Martino di Lupari ha tolto purtroppo di scena Marzia Tagliamento, cui vanno gli auguri di pronta guarigione. Marzia aveva vinto proprio in maglia Geas uno scudetto juniores insieme a Zandalasini, Gambarini, Barberis e compagnia.

COACH ZANOTTI “Questa partita ci dirà veramente se possiamo provare a salire ancora in classifica. Non sarà un incontro facile, per nulla: Ragusa è super-completa in tutti i ruoli e ha tante giocatrici di talento con punti nelle mani. Per provare a fare il risultato sarà necessario seguire al meglio il nostro spartito ed eseguire un’ottima prova di squadra”.

Ecco il commento di Gianmarco Petitto, assistente di coach Cinzia Zanotti sulla panchina sestese: “Incontriamo Ragusa: non dobbiamo certo spiegare la caratura del loro roster; è una squadra molto profonda, con tante giocatrici di valore. All’andata siamo riusciti a disputare una partita di grandissima energia e a vincere. Ci aspettiamo una gara diversa rispetto a quella giocata circa un mese fa a Sesto. Affronteremo una squadra molto aggressiva in difesa e davvero fisica anche in attacco: hanno lunghe importanti e incentrano molto del loro gioco sulla fisicità, su tutti e due i lati del campo. Noi dovremo essere bravi a cercare di pareggiare quell’apporto di energia e fisicità, cosa che siamo riusciti a fare molto bene all’andata, e sicuramente dobbiamo cercare di riemergere tutti insieme nei momenti critici dell’incontro. Bisognerà però cercare i nostri punti di forza in ogni istante, non solo in quelli di difficoltà. È ovvio che questo sarà un banco di prova importante per noi: desideriamo far bene anche se sappiamo che non sarà semplice. Abbiamo però voglia di disputare questo tipo di partite: veniamo da un ottimo periodo e questo è il momento importante della nostra stagione. Per quanto riguarda questi incontri, bisogna essere pronti fisicamente e mentalmente: non vediamo l’ora di scendere in campo”.