Serie C - Cus Jonico TA a Molfetta il primo ko

22.10.2019 00:16 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - Cus Jonico TA a Molfetta il primo ko

Arriva alla terza giornata del campionato di serie C Gold la prima sconfitta stagionale per il Cus Jonico Basket Taranto che cade al PalaPoli contro la Pavimaro Molfetta che si impone 81-75 al termine di una partita che i rossoblu hanno condotto fino all’intervallo. Poi nel terzo quarto il break decisivo dei padroni di casa trascinati da Bagdonavicius (24 punti) e Staselis (22) per un 23-8 che risulterà decisivo. A nulla è valso il tentativo di rimonta tarantino nell’ultimo quarto sospinto da Bricis (top scorer con 28 punti) e Dusels (22). Taranto si ferma a -2 prima di capitolare.

Coach Olive, ancora in contumacia Salerno, schiera in quintetto Grosso, Dusels, Berzinz, Bricis e Longobardi. Coach Carolillo risponde con Serino, Di Donna, Angelini, Bagdonavicius e Staselis.

Partenza a razzo di Taranto che piazza subito un break di 6-0 con Bricis, Dusels e Grosso. Molfetta ci metta un po’ a reagire, poi trova il canestro con i due stranieri Bagdonavicius e Staselis, 4-6 al 5’. La tripla di Bricis vale il +5 rossoblu, risposta biancorossa con Bagdonavicius e Angelini, 8-9. Altro allungo ospite con Bricis che trova un fallo su tiro da tre, segna i liberi, poi Dusels infila la tripla del 15-9. Ancora il solito Bagdonavicius dimezza il gap. Finale di quarto ancora di marca tarantina con Berzins, Pannella e Dusels che firmano il 20-15.

Il secondo quarto si apre ancora sotto il vento dell’est con i canestri di Staselis e Dusels. Ma è la tripla di Ciccarese a segnare la nuova ritrovata parità, 24-24. Un’altra tripla, di Bagdonavicius è il primo vantaggio in assoluto per la Pavimaro ma Bricis pareggia a 29 e Dusels firma il controsorpasso. Solito copione: altra tripla di Bagdonavicius, altro canestro di Dusels e Bricis con Bagdonavicius che fa 3/3 ai liberi per la nuova parità 35-35. Prima dell’intervallo fa la differenza la tripla di Dusels, poi segnano Grosso e Angelini per il 37-40 Cus Jonico.

Al rientro dagli spogliatoi Serino si iscrive a referto con il suo primo canestro, Bagdonavicius e Dusels riprendono il loro duello a distanza mentre i liberi di Longobardi valgono i suoi primi punti e il +4 Cus subito annullato dalla tripla di Serino con Staselis che segna il sorpasso 46-45. Bricis per l’ennesimo controsorpasso. Qui l’equilibrio si spezza perché Molfetta aumenta i giri: tripla di Di Donna e Angelini, 8-0 di break per il 54-47 interno che costringe coach Olive al time out. Che però non sortisce gli effetti sperati così come i cambi. Molfetta segna ancora con Bagdonavicius e Staselis, il Cus Jonico invece no e chiude sotto di 12, 60-48.

Ultimo quarto con Pannella che di tripla prova a rianimare i rossoblu ma Serino e Staselis ritoccano a +14 il massimo vantaggio della Pavimaro. Taranto non si dà per vinta, Bricis attacca il canestro da tutte le parti e porta a casa diversi giri in lunetta, 5/5 e 66-58 a 6 minuti dalla fine. Ancora Bricis con la tripla del -6 a 4’ dalla fine. Ma Bagdonavicius e Staselis riscrivono il +10 Molfetta a 3’ dalla fine. Ma non è finita. Il Cus Jonico non si arrende: prima Bricis e poi Berzins piazzano le triple che riaprono la partita a poco più di un minuto dalla fine, 77-74. Grosso fa 1/2 dalla lunetta per il -2, manca meno di un minuto ma il ricorso al fallo sistematico non premia Taranto che perde 81-75. Primo ko stagionale per i rossoblu che ora devono cercare immediato riscatto, domenica prossima, al Palafiom quando alle 18 ci sarà di fronte un altro osso duro, la capolista a punteggio pieno Monopoli.

PAVIMARO MOLFETTA - CUS JONICO BK TARANTO 81-75

Pavimaro Pallacanestro Molfetta: Serino 9, Didonna 3, Angelini 14, Bagdonavicius 24, Staselis 22, Azzolini ne, Cuccarese 7, Maggi, Mongelli ne, Feruglio 2. All. Carolillo.

Cus Jonico Basket Taranto: Grosso 5, Dusels 22, Berzins 8, Bricis 28, Longobardi 8, Pannella 4, Mattei ne, Cito, Bitetti, Di Diomede, Pannella 4. All. Olive

Parziali: 15-20, 37-40, 60-48. Arbitri del match: Fabrizio Valaori Farina di Brindisi e Ranieri Domenico di Mola di Bari. Usciti per falli: Serino, Maggi (M); Grosso (T).