Serie B - Primo acuto in trasferta, il Guerriero Padova espugna Senigallia

07.03.2021 23:50 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Primo acuto in trasferta, il Guerriero Padova espugna Senigallia

Il Guerriero c’è ancora: nell’ultima giornata della prima fase, l’UBP piazza la zampata vincente a Senigallia conquistando il suo primo sigillo stagionale in trasferta. Con il vice Alberto Garon a guidare la squadra in luogo di Giuliano Calgaro (appiedato da un turno di squalifica), Padova si compatta nell’ultimo quarto attorno a capitan Andreaus (11 dei suoi 15 punti nei 10’ finali) e un ritrovato Tognon, perfetto al tiro dall’arco (anche per lui 15 punti con 4/4 da tre), entrambi ben supportati da Campiello (15), Chinellato (14) e Dia che chiudono tutti in doppia cifra, imprimendo il proprio marchio nei momenti più delicati della contesa.      
 
1° QUARTO. Sono gli attacchi a farla da padrona nella prima decade (10-13): l’Unione prova ad acquisire margine con Dia (13-18), ma i padroni di casa rimettono le cose a posto sfruttando le incertezze della difesa padovana (18-18). In uscita dalla panchina, Tognon sgancia due bombe importanti (20-23 e 22-26) che tengono avanti gli ospiti in una lotta senza esclusione di colpi ad alto punteggio (28-29). 
 
2° QUARTO. La Goldengas riprende il timone della gara grazie a un paio di triple di Gurini (38-31), mentre l’UBP pecca di imprecisione in attacco e concede troppo a rimbalzo in difesa. La bomba di Chinellato mette una pezza (38-34), ma non sposta l’inerzia che resta dalla parte dei locali (41-34). Il Guerriero continua a perdere troppi palloni sulla metà campo offensiva scivolando a -8 (44-36), ma anche Senigallia stenta a macinare gioco pasticciando con la palla in mano (45-38).   
 
3° QUARTO. Al via della ripresa, Padova alza la pressione difensiva riprendendo contatto (47-45) per poi rimettere la testa avanti con un tiro pesante di Campiello (47-48). Qui, l’UBP insiste con la conclusione dalla lunga distanza senza tanta fortuna, ma ha il merito di essere reattiva a rimbalzo offensivo e non subire la transizione marchigiana (49-49 al 25’). Con un paio di “furti” poi, gli ospiti guadagnano il +3 (50-53), anche se l’equilibrio permarrà fino alla fine del terzo periodo (59-58). 
 
4° QUARTO. Garon deve lasciare in panchina Campiello, Cecchinato e Dia con problemi di falli. La bomba di Conte riscrive il +4 a favore di Senigallia in una fase in cui i biancoscudati appaiono spaesati (62-58). È Andreaus il vero e proprio fattore dell’ultima frazione: prima riavvicina (62-60), poi spinge avanti i suoi concretizzando una giocata da quattro punti su fallo al tiro da tre e tecnico (62-66) e infine insacca il +6 (65-71). Pozzetti tenta di tenere in scia i locali (69-72), ma dall’altra parte due bombe di un redivivo Tognon proiettano addirittura al +9 (69-78). Poco dopo Bruzzese sigla anche il +11 che sembra indirizzare la partita (69-80). Senigallia, però, è dura a morire e riesce a rinvenire a ridosso dell’ultimo minuto di gioco (77-80). A 27’’ dallo scadere, Campiello è glaciale nel trasformare entrambi i liberi sul fallo sistematico (77-82). Bisogna soffrire fino all’ultimo, ma alla fine il Guerriero può finalmente festeggiare la sua prima affermazione esterna (77-83).
 
L’appuntamento è fissato per sabato 20 marzo, ore 18.30, al PalaGozzano, dove arriverà la capolista Ristopro Fabriano per il battesimo di fuoco della fase a orologio.   
   
 
GOLDENGAS SENIGALLIA – GUERRIERO PADOVA 77-83
 
PALLACANESTRO SENIGALLIA: Conte 12, Pierantoni 13, Giacomini 9, Giunta, Centis, Gurini 15, Giuliani n.e., Cicconi Massi 9, Constantini n.e., Moretti, Pozzetti 11, Peroni 8. All. Paolini. Ass. Peverada e Ruini. 
 
UNIONE BASKET PADOVA: Zocca n.e., Tognon 15, Chinellato 14, Cecchinato 2, Borsetto 4, Coppo, Dia 11, Cazzolato, Andreaus 15, Bruzzese 7, Campiello 15. All. Garon. Ass. Mainente e Turi.
 
Arbitri: Coraggio di Sora (Fr) e Curreli di Assemini (Ca).
 
Note: parziali: 28-29, 17-9 (45-38), 14-20 (59-58), 18-25 (77-83). Tiri liberi: Senigallia 12/19, Padova 12/17. Tiri da due: Senigallia 19/39, Padova 22/42. Tiri da tre: Senigallia 9/29, Padova 9/27. Rimbalzi: Senigallia 42 (28+14), Padova 43 (30+13). Fallo tecnico: Pierantoni (32’).