Lega A - Varese combatte bene, ma i dettagli premiano la Virtus Bologna

19.10.2019 20:59 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Lega A - Varese combatte bene, ma i dettagli premiano la Virtus Bologna

Unica formazione imbattuta in Italia e, forse, anche il Europa, la Virtus Bologna alle ore 19:00 al PalaDozza riceve la Pallacanestro Varese. La forza del roste a disposizione di Sasha Djordjevic contro l'organizzazione di gioco di Attilio Caja. Il coach dei lombarsi recupera Sander Vene da un infortunio e fa esordire la guardia Jason Clark. piccolo vantaggio: la Segafredo è reduce da una partita infrasettimanale di EuroCup, mentre domenica scorsa Varese ha riposato come da calendario per effetto delle 17 squadre iscritte al torneo di serie A.

Il commento: Varese difende bene, si muove bene, è aggressiva (anche troppo) ma è leggera al cospetto della Virtus Bologna. Bene Djordjevic che non si spazientisce e non trasmette nervosismo ai suoi, che con qualche patema non riescono a concretizzare l'evidente vantaggio sul campo ma trovano il filotto vincente quando conta, quando Varese è stanca e il folletto Mayo esce per cinque falli.

Il primo canestro è di Vene, dall'altra parte Jeremy Simmons stoppa Markovic e lancia il contropiede ma il tiro da tre di Mayo esce. Molto bene, Varese nei primi minuti ma non sfrutta in attacco quanto realizza in dfiesa. con 7'34" Mayo in contropiede, poi Gaines ottiene tre liberi 2/3. Per fortuna Weems e Markovic recuperano un pallone, e Weems vola in contropiede 4-4 con 6'45". Mayo risponde con una tripla, e Markovic replica allo stesso modo. Lentamente la Virtus prende le misure sugli avversari, ma Simmons pareggia un al'tra iniziativa di Markovic 9-9 al 5'. Entra Teodosic, ma Mayo da oltre nove metri va di tripla. Teodosic con un delizioso assist serve Gamble, 2+1, e nuovo pari 12-12. Poco precisa, la Segafredo, e Varese con il 2/2 di Mayo ai liberi, già in doppia cifra, rilancia. Ora si segna: Teodosic, tripla di Mayo, da sotto Pajola, Ferrero con 1'28" 16-19. Di nuovo in proprio Teodosic in entrata con un gioco da tre punti, ancora pari a 19. Hunter va in tap-in sul coast to coast di Weems. Jakovics realizza la tripla con una manciata di secondi, e l'errore di sfondamento di Hunter regala 7 secondi ai lombardi, che non ne approfittano 21-22.

La tripla di Cournooh fa +2 Bologna, ma solo perché Varese sbaglia triple aperte, e una persa ai 24 secondi dei lombardi fa chiamare timeout a Djordjoevic al 12'. Così con 7'15" l'alley-oop per Simmons è ancora parità. Markovic riparte con 1/2 ai liberi, e Mayo piazza la tripla da dieci metri. Solletica così la bomba di Teodosic 28-27 al 14'. Caja prende timeout per un fallo dei suoi sulla transizione avversaria. Quattro punti in fila per Gamble, e il 7-0 viene chiuso da Mayo a quota 18 personali, ma che poi manda in lunetta Markovic con 4'08". 2/2 e con Gamble uno strappo 4-0 chiuso da Simmons 36-31 timeout Djordjevic con 3'08". Invece Peak conclude con la tripla una paziente azione varesina. Sono gli errori gratuiti a fermare la Virtus, ma alla fine la bomba di Pippo Ricci allontana le Vu nere. Si declina verso l'intervallo, arriva un libero di Teodosic. 40-34.

Varese è tignosa, ma basta qualche sbavatura e diventa una sofferenza per gli ospiti, specie se Bologna impedisce di correre. Gaines dalla media, 0/2 di Gamble così Peak piazza la bomba 42-37, ma con 7'30" Gaines risponde da tre. Al 24' Ricci sigla il +10 Segafredo, poi Jakovics fa ai liberi 2/3, prima di piazzare la bomba. Risponde Hunter da sotto 49-42 con 3'55". Antisportivo per Peak, ma Markovic fa 0/2 ai liberi conseguenti... Ferrero trova la risposta da tre di Pajola, lanciato dall'assist di Teodosic, ma Varese ha sette vite. Tripla di Natali con libero aggiuntivo 52-48 con 2'02". Anche Hunter fallisce due liberi, invece Teodosic no. Torna a segnare Mayo, quattro punti in fila, un fallo in attacco di Hunter vanifica la bomba di Teodosic 54-52 con 40 secondi. Mayo da tre! per il sorpasso, poi Natali rimanda ai liberi Teodosic, compreso tecnico a Caja, che vale 3/4 57-55.

Al 32' arriva il quarto fallo di Josh Mayo, poi arriva anche Markovic ad allungare il brodo bolognese, timeout Caja. Il play serbo con Ricci firma il nuovo tentativo di fuga 67-60, poi Clark da tre tiene a galla 67-63, poi Vene 72-69 al 37'. Mayo commette il suo quinto fallo ma Clark da tre mantiene appena tre punti di scarto 76-73. Non trova la chiave per fuggire la Virtus a 100 secondi dalla fine con Weems, invece Jakovics trova la bomba 78-76. Con 1'26" Teodosic in lunetta fa 2/2. Per Varese la palla persa e la transizione di Hunter, che poi trova canestro sull'azione successiva fa 84-76 e sembra il break decisivo a 35 secondi dalla fine del match. Infatti si segna ma manca il tempo, mentre Teodosic (23 di valutazione) va a prendersi gli applausi del pubblico. Ottava vittoria consecutiva per la Segafredo Bologna, 87-80.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – PALLACANESTRO VARESE 87-80 (21-22, 40-34; 57-55)

Virtus Bologna: 19 Teodosic, 14 Markovic, 13 Ricci, 10 Hunter e Gaines, 9 Gamble, 5 Pajola, 4p+9as Weems, 3 Cournooh.

Varese: 27 Mayo, 14 Jacoviks, 9p+15r Simmons, 8 Clark, 7 Ferrero, 6 Peak, 5 Vene, 4 Natali.

Arbitri: Mazzoni – Grigioni – Nicolini.

Parziali: 21-22; 19-12; 17-21; 30-25. Progressivi: 21-22; 40-34; 57-55; 87-80.

Note – T3: 10/24 Bologna, 15/41 Varese; T2: 20/36 Bologna, 13/26 Varese; TL: 17/29 Bologna, 9/13 Varese. Rimbalzi: 42 Bologna (Gamble 8), 34 Varese (Simmons 15); Assist: 23 Bologna (Weems 9), 12 Varese (Mayo 4).