LBA - Treviso, Menetti "Falli e gestione della difesa le chiavi per superare Pesaro"

06.12.2020 08:49 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Treviso, Menetti "Falli e gestione della difesa le chiavi per superare Pesaro"

Il coach della De'Longhi Treviso Max Menetti va a presentare la gara di domenica 6 dicembre di campionato serie A. Al PalaVerde arriva la Carpegna Prosciutto Pesaro (palla a due ore 17:30, diretta Eurosport player) per una sfida che vale due punti salvezza pesanti, specialmente dopo los civolone infrasettimanale alla Unipol Arena della Unahotels Reggio Emilia.

Pesaro. Incontriamo una squadra molto forte. E' la squadra del momento nel campionato ma per quanto mi riguarda non è una sorpresa. La Vuelle, che avevo già messo nella seconda fascia dietro le big, è una squadra piena di ottimi giocatori, solida, tosta  e dura. Un bel banco di prova per noi in questo momento.

Falli. Per noi la chiave della partita sarà la gestione dei falli, che anche a Reggio è stata un problema. E' anche colpa nostra che usiamo la nostra fisicità in maniera altalenante. Poi c'è anche un fattore di inesperienza ad alti livelli. Mekovulu sta combattendo anche con un problema alla spalla. E i reparti si devono aiutare a risolvere i problemi a rimbalzo.

Difesa. Quest'anno siamo il quinto attacco della serie A e l'ultima difesa, purtroppo. Dobbiamo lavorarci ma soprattutto dobbiamo lavorare sui nostri up and down. Abbiamo dei momenti in partita in cui l'attacco non marcia, anche per meriti degli avversari. noi dobbiamo difendere bene anche in quei frangenti e non lasciarci andare.

Emotività. Un campionato molto strano, basta vedere i risultati, per questo ogni gara è importante e può essere uno spartiacque. Una chiave può essere trovare emotività dentro la squadra e dentro la partita. Gli episodi sono molto più importanti di quanto prima, perché con la mancanza del pubblico e di tutto quello che è il contorno si rimane focalizzati sulle proprie caratteristiche.

Squadra. Giocando partite a ripetizione molto velocemente c'è subito l'occasione per rifarsi sia individualmente sia, e sporattutto, come squadra.