"Arbitraggio scandaloso", tuona il patron Durante dell'Andrea Pasca Nardò

30.11.2020 13:20 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
"Arbitraggio scandaloso", tuona il patron Durante dell'Andrea Pasca Nardò

Il patron del Andrea Pasca Nardò, Durante, tuona dopo la gara di campionato contro Bisceglie. Queste le sue dichiarazioni attraverso i canali ufficiali della società:

Sulla partita. "Nulla da eccepire per la vittoria di Bisceglie. Diciamo che l'abbiamo persa noi, ma non vinta loro. Abbiamo avuto tre momenti per chiuderla, ma purtroppo non ci siamo riusciti anche tenendo conto che giocavano con tre senior. Sicuramente è stata una bella partita, tirata. Loro hanno vinto e anche festeggiato, ma io non festeggerei tantissimo. Perché vincere contro una squadra che ha 8 under e 3 senior dopo tre supplementari, preannuncia il fatto che loro dovrebbero rinforzarsi perché altrimenti la retrocessione è alla loro portata. Anche se mi auguro che retrocedano, lo meritano. Soprattutto per quanto riguarda la dirigenza e non tanto per la squadra, bravi giocatori e persone. Ma una società come quella del Bisceglie, che ancora oggi milita in Serie B, io da vecchio esperto della pallacanestro ritengo che sia una società di Serie D, proprio per premiarli".

Episodio con "var". "Tornando a quanto successo ieri negli ultimi secondi della partita, due arbitri che hanno fatto e disfatto una partita. Un arbitro che dà il canestro non valido e poi si avvicina agli ufficiali di campo "del posto". Si avvicina e si toglie la mascherina per fare vedere che era il signor Quinto, vicepresidente della Lega. Beh cosa ci aspettavamo. Che quel pseudo arbitro convalidasse il canestro? Assolutamente no. Tanto che si è avvicinato al tavolo accerchiato dai dirigenti, anzi pseudo dirigenti che lo hanno minacciato, hanno guardato il var, perché per chi non lo sapesse a Bisceglie c'è il var. E quindi si sono avvicinati, hanno visto l'ultima azione, e hanno convalidato il canestro del Bisceglie. Io a questo punto mi rivolgo sia alla Federazione che alla Lega. In questi anni abbiamo versato fiori di soldi, perché questi della Lega e della Federazione sono bravi solo a prendere soldi. Ma da cinque anni ad oggi, i campionati fatti fino adesso, abbiamo visto sempre le stesse facce arbitrali. Possibile che la Federazione non riesca a portare avanti un numero di arbitri che possano farci stare tutti tranquilli? Questa è una domanda che mi pongo e che pongo a tutte le altre società che stanno zitte. Ieri il signor Quinto diceva: "Ma sai, state parlando troppo". Finché io sono convinto delle mie idee e dei miei pensieri, parlerò sempre. Il signor Quinto, vicepresidente della Lega e del Bisceglie, anche questa cosa inammissibile, c'è un chiaro conflitto di interessi e ieri sera si è visto chiaramente. L'arbitro ha prima annullato il canestro e dopo essersi consultato con il signor Quinto, ha convalidato il canestro".

"Un'altra situazione verificatasi ieri sera, c'erano 150 persone davanti al palazzetto. Tante senza mascherine. Non c'era un poliziotto, un carabinieri o qualcuno che potesse controllare la sicurezza di tutti. A Nardò ogni domenica vediamo 10 poliziotti che si mettono a fare da dogana a chi deve entrare e chi no. Allora anche al Commissariato di Nardò vorrei dire una cosa: o tutti, o nessuno. Qua ogni domenica sono più i poliziotti che gli spettatori. Ieri hanno trovato l'escamotage che erano in 100, tutti per la sicurezza. Beh allora noi domenica faremo la stessa richiesta. Ultima cosa, c'è stato un dirigente del Bisceglie, un "tappino" senza capelli trattato sempre da signore quando è venuto qua. Noi abbiamo un barbiere che ci fa da sponsor, gli abbiamo detto di raccogliere tutti i capelli possibili e immaginabili in maniera che quando verrà gli faremo il trapianto. Deve imparere l'educazione, si deve solo vergognare, lui e tutta la sua società. Si chiamano direttori sportivi, direttori generali, presidente, non presidenti... Sono solo una massa di ignoranti frustrati che pensavo di poter fare quello che vogliono.

Signori, bisogna calmarsi un attimo. Io non potevo portarmi avanti tutta questa situazione. Signor "tappino", che sei andato di fronte alla mia squadra ad esultare, sei soltanto un piccolo uomo. Frustrato. Sappi che quando verrai a Nardò ti tratteremo bene come sempre, a differenza tua. Fare il leone in casa è facile, fallo quando vieni a Nardò il leone che poi diventi una pecora. Faccio un appello alla Federazione e alla Lega: tutti i soldi che noi vi diamo, perché siete bravi solo a chiederci dei soldi, investiteli in risorse umane. Cercate di fare una classe arbitrale che sia ben accetta da tutti, non mandate sempre le stesse persone perché noi ieri abbiamo avuto due arbitri scandalosi, di Avellino, amici di Borrelli [arbitro ndr]. Quel famoso Borrelli che chiama Goran [Bjelic, giocatore. Episodio di maggio 2019 ndr] "zingaro". O cambiate voi, o cambiamo noi. Ha fatto bene Matera. O date una sterzata a tutta questa situazione, o se non andrà in A2 ripartirò dalla D. E poi i soldi li darò alla mia regione anziché alla Lega e alla Federazione. Ci aspettiamo le scuse dal "tappetto" e dal signor Quinto".

Patron Durante: "Un plauso ai miei che hanno giocato una grande gara. Ma è assurdo ciò che è accaduto ieri..." #AvantiToro

Pubblicato da Pallacanestro "Andrea Pasca" Nardò su Lunedì 30 novembre 2020