A2 Femminile - Silvia Ceccarelli è il terzo innesto della Techfind San Salvatore Selargius

04.07.2020 09:21 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - Silvia Ceccarelli è il terzo innesto della Techfind San Salvatore Selargius

Il terzo volto nuovo nel roster della Techfind San Salvatore edizione 2020/2021 risponde al nome di Silvia Ceccarelli, guardia/ala piccola proveniente dalla Libertas Udine (Girone Nord della Serie A2).

Nata a Roma il 12 marzo 1996, Ceccarelli ha compiuto la trafila giovanile con le Stelle Marine di Ostia. Nella stagione 2011/2012, pur giovanissima, ha maturato le prime esperienze 'senior' in A2 a Pomezia. Dopo due positive stagioni di apprendistato in A3 con le maglie di Acilia e Latina, nell'estate del 2015 ha ricevuto la prestigiosa chiamata della Dike Napoli, formazione che le ha permesso di esordire in Serie A1 (13 presenze e 27 punti complessivi a referto) e in Eurocup. Dopo l'avventura nella città partenopea si è trasferita a Civitanova Marche (Serie A2), dove è definitivamente 'esplosa' facendo registrare i migliori numeri in carriera (11.8 punti per gara nella stagione 2016/17, 10.1 in quella successiva).

Nel maggio del 2018, però ha dovuto fermarsi a causa di un serio infortunio al ginocchio. Nel 2018/19 ha cercato di ripartire da Roma, sponda Elite, ma il suo campionato è durato appena una partita a causa di un nuovo intervento al legamento crociato. Lo scorso anno è quindi approdata a Udine, ancora in A2. Dopo un periodo di inevitabile rodaggio, tra gennaio e febbraio 2020 si è segnalata per prestazioni via via sempre più incisive. Lo stop anticipato a causa dell'emergenza Covid, però, ha interrotto bruscamente il suo recupero. L'annata in Friuli si è conclusa con 21 presenze e 4.0 punti di media.
Dal punto di vista tecnico Ceccarelli può giocare indifferentemente negli spot di guardia e di ala piccola. Giocatrice versatile, ama sia tirare da fuori che attaccare il canestro partendo dal palleggio.

"Negli ultimi anni sono stata parecchio sfortunata – afferma – stavo cercando di tornare la giocatrice vista a Civitanova, ma l'emergenza Coronavirus ha vanificato i miei sforzi. Ho accettato la proposta di Selargius perchè avevo bisogno di una realtà che mi desse fiducia sotto ogni punto di vista. Ho ricevuto ottime referenze sulla società, composta da persone serie e preparate. Il prossimo campionato? Resto con i piedi per terra ma piace pensare positivo – conclude – lavorando duro potremo toglierci tante soddisfazioni".