Serie C - Virtus Imola, ancora leoni con il Leoncino

24.04.2021 00:00 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - Virtus Imola, ancora leoni con il Leoncino

Per l’Intech, 5° match in appena 14 giorni, dopo le vittorie filate contro Molinella, Basket Leoncino, Mirano e Ferrara. Dopo il match clou del PalaVigarano vinto 80-72 contro gli estensi, la Virtus tornerà al PalaRuggi di Imola da unica imbattuta dell’intero campionato Emilia Romagna e Veneto.

Dopo un giorno di riposo fisico e mentale nel post impresa, gli atleti di coach Marco Regazzi torneranno questo pomeriggio in palestra per preparare al meglio con lo staff tecnico la sfida casalinga contro il Basket Leoncino. 

Tra i gialloneri nessuna novità di rilievo, dopo il trionfo in terra estense. Escluso capitan Dalpozzo, che sta procedendo nella riabilitazione dopo l’intervento al ginocchio destro, tutti a disposizione di coach Regazzi per il primo di tre match consecutivi tra le mura amiche (le prossime sono in programma mercoledì 28 aprile, alle 19,30 contro Aviators Lugo e domenica 2 maggio, alle 18,00, contro Ferrara).

I mestrini sono reduci dalla prima vittoria stagionale 72-66, in trasferta a Molinella contro i felsinei di coach Castaldi, nel recupero di mercoledì 21 aprile. Coach Paolo Montena vede premiata la propensione all’intensità della sua squadra, formazione che non lascia ragionare gli avversari e che pressa spesso fin dalla metà campo avversaria, mandandoli spesso in corto circuito.

La difesa spesso al limite del fallo aumenta il livello dei contatti in area pitturata e in fase di possesso degli avversari. Contro Molinella i biancoazzurri non riescono a ribaltare la differenza canestri (+6 contro il -11 di quattro giorni prima) contro una formazione che, evidentemente, paga a caro prezzo la doppia assenza dei talenti Gianninoni e Bonanni.

Montena, coach sanguigno e determinato, può contare su una serie di prospetti molto interessanti come Marzaro, Stavla, Toffanin, Galdiolo e Calzolari, senza dimenticare l’esplosività dinamica di Boateng che sotto le plance può dare fastidio ai lunghi imolesi.

All’andata fu vittoria sofferta 72-69 con la zampata decisiva nei liberi in sequenza di Begic, Barattini e Magagnoli negli ultimi scampoli di gioco. In quella gara la Virtus spinse forte sull’acceleratore nei primi 25’ con un vantaggio divenuto cospicuo a cavallo dell’intervallo, fino al massimo vantaggio del +13 (47-34). Nella seconda fase del match si registrò un netto calo fisico dell’Intech che riuscì comunque a mantenere il vantaggio, seppur con il forte rischio nel finale, incassando il coast to coast di Toffanin per il vantaggio veneto 69-68. Alla fine fu vittoria, meritata nell’arco dei 40’, seppur con ampi complimenti ai padroni di casa.

Palla a due alle ore 19,00.