Serie C - La Virtus Imola espugna il PalaVigarano del Basket Ferrara

23.04.2021 00:18 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - La Virtus Imola espugna il PalaVigarano del Basket Ferrara

La Virtus Imola espugna il PalaVigarano e sbaraglia la concorrenza del Ferrara Basket 2018, vincendo 80-72 sul campo di una diretta concorrente in ottima promozione in serie B.

Successo clamoroso della Intech che parte forte e mantiene il piede sull’acceleratore per tutto il match, impedendo ai forti avversari di poter rientrare in pista. Certo, la squadra di coach Furlani (espulso per proteste nel 3° quarto) non mostra il miglior profilo di sé, sbagliando parecchio durante tutto il match, ma anche perchè soffre la continua pressione dei gialloneri, in serata “deluxe”.

Negli scontri tecnici 1 contro 1 sono praticamente sempre gli imolesi ad averla vinta, unendo il tutto ad una concentrazione ed un’intensità difensiva forse mai registrate in stagione.


Nel match clou delle prime 6 giornate del girone Sud, la Virtus estrae dal cilindro una prova straordinaria di compattezza e di talento che fanno brillare gli occhi ai tanti tifosi in linea durante la diretta streaming.

E’ una Virtus da applausi, è una Virtus che domina lo scontro diretto e che può allegramente festeggiare a fine gara sul parquet del PalaVigarano. E’ una Virtus, soprattutto, che resta imbattuta a quota 12 punti in 6 gare disputate, comandando dall’alto la classifica.

Prestazione eccellente di tutti i ragazzi di coach Regazzi che si dividono equamente minutaggio, responsabilità e punti, mostrando i muscoli in ogni zona del campo, sia in attacco che in difesa: 15 punti a testa per Begic e Barattini, 14 per Ranocchi, 9 per Magagnoli e 5 per Murati, ma tanta concretezza anche dai lunghi con Ramilli, Aglio e Locci abili a segnare 22 punti complessivi, contro le stelle di Ferrara, Agusto e Costanzelli. Per i padroni di casa, bene l’avvio di Bianchi con 4 triple e l’esperienza di Seravalli (15) e Cortesi (10) con l’ala che si dimostra l’ultimo ad alzare bandiera bianca a fine gara.

Dopo questo meritato trionfo in terra estense, l’Intech Virtus Imola dovrà riuscire a concentrarsi in vista della 3^ giornata di ritorno, sabato 24 aprile, al PalaRuggi, contro il Basket Leoncino, reduce dal successo a Molinella 72-66, nell’altro recupero di serata.

La cronaca.

L’Intech scende in campo con Locci, Ramilli, Ranocchi, Begic e Barattini, risponde coach Furlani schierando Seravalli, Costanzelli, Cortesi, Agusto e Verrigni.

Nella bagarre dei primi minuti ne esce meglio Imola con Barattini e Begic che firmano il 6-2 iniziale, quindi la prima tripla di serata (e personale) della stella croata confeziona il 9-4 al 3’20”, prima della eclatante schiacciata a una mano di Costanzelli. Subito battaglia nelle due aree pitturate con Costanzelli e Locci a far scintille (sempre entro i limiti della correttezza). A metà frazione ci si arriva sul 13-8 con un semigancio spettacolare di Barattini, in mezzo al traffico dell’area locale. Dopo 6’20” i liberi di Costanzelli ripristinano la parità a quota 13. Aglio dalla media distanza sorpassa ancora i ferraresi, poi Begic si alza dalla distanza per la seconda tripla della sua partita, con Murati che è abilissimo a strappare il tempo sulla rimessa di Ferrara per il 20-13. Dopo il timeout, Verrigni infila da lontano il -4 (20-16) a 50” dal primo intervallo breve, con Locci che da sotto trova il varco giusto, seguito dalla tripla di Bianchi. Alla sirena Intech avanti 22-19.

Il 22-22 è servito dalla tripla frontale di Nicola Bianchi che apre le danze nel 2° quarto. Quindi un paio di passaggi a vuoto per entrambe le formazioni. Lampo di genio di Salsini che libera Barattini in penetrazione, ma il play viene fermato in malo modo da capitan Agusto e può realizzare il 2/2 dalla lunetta per il 26-22 dopo 2’30”. Al 3’10” super tripla dello stesso Marco Barattini che spinge sull’acceleratore: la Virtus, grazie anche al terzo tempo di Aglio, scappa sul 31-24. Ci pensa Bianchi ad accorciare con la quarta tripla della sua serata per il 31-27 con il timeout immediato della panchina imolese. Al rientro in campo Ramilli spara un tiro siderale dall’arco sul versante sinistro, subito seguito dall’appoggio a canestro di Ranocchi: in pochi secondi l’Intech raggiunge il +9 (36-27 al 4’ circa). Dopo un paio di errori al tiro di Ferrara, Ranocchi segna da sotto, sfruttando la potenza fisica per il 38-28. Cortesi commette fallo a rimbalzo in attacco e, dall’altra parte, Agusto si fa sorprendere dalla velocità esplosiva di Barattini, commettendo il secondo fallo personale, sempre sul play giallonero. Labovic segna da un passo dentro l’area per il 38-32. Ancora un po’ di confusione in entrambe le aree pitturate, consiglia ai due coach di chiamare timeout a 2’50” dalla sirena. A 1’31” Ranocchi segna 2/2 dalla linea della carità, lo imita Begic (10 punti per lui). Nell’ultimo possesso del primo tempo, Barattini gestisce l’attacco, ma a Magagnoli gli arbitri contestano un’infrazione di passi, con Seravalli che si ferma sul ferro nel tiro allo scadere. Il tabellone al 20’ indica Imola avanti 45-41.

All’intervallo ci si arriva con Barattini a quota 11 punti, Begic 10 e Ranocchi 9 per l’Intech, mentre per Ferrara Bianchi 13, Agusto 8 e la coppia Verrigni e Seravalli 6 punti.

Andrea Locci apre il secondo tempo mandando Imola sul 49-41 dopo 1’30”. Subito dopo coach Furlani si rifugia nel primo timeout del 3° quarto, ma Begic, al rientro, infila la tripla del 52-41 al 2’20” di gioco. Ranocchi gioca col piede perno sotto al canestro per il 54-42, ma dall’altra parte Costanzelli segna con fallo e dalla lunetta accorcia sul 54-45, mentre ci si avvia a metà frazione. A 5’ esatti dalla sirena Yuri Ramilli centra la seconda tripla della sua gara con un tiro frontale in perfetta coordinazione: 57-45 e timeout immediato dello staff tecnico estense. Sui tiri liberi di Magagnoli Imola allunga sul +13, ma Seravalli realizza la tripla del 58-48 a 4’30” dall’ultimo intervallo breve. Invenzione di Barattini che sfida tutta la difesa locale, andando ad appoggiare sottomano, subito replicato da Costanzelli che si attacca al ferro per il 60-50. Nella ripartenza imolese, fallo tecnico a coach Furlani, che poi ne riceve un secondo (pochi istanti dopo) per le proteste reiterate ed abbandona la partita. Barattini realizza il 61-50. Agusto commette fallo su Magagnoli che realizza anche il libero aggiuntivo dopo il canestro e l’Intech vola sul 66-55 a 1’ dalla sirena. A 45” Aglio è abile a recuperare una palla vagante nell’area pitturata ospite per il +13. Dopo l’errore di Ferrara, Imola gestisce l’ultima azione, ma non riesce a segnare a fil di sirena. Al 30’ Intech avanti 68-55.

Ultimo quarto con Imola che schiera in campo Aglio, Begic, Ramilli, Murati e Magagnoli; dall’altra parte Seravalli, Cortesi, Bianchi, Agusto e Verrigni. Nei primi 2’ solo confusione in campo, con continui errori da ambo i lati, quindi è Cortesi dalla linea della carità a sbloccare il quarto con 1 libero (68-56). Begic commette fallo in attacco ed in questo avvio Imola ha già 3 falli in saccoccia dopo 2’20” di gioco. Nella fase centrale del quarto la squadra ospite è abile a sfruttare appieno gli errori di Ferrara, andando a segnare  ripetizione: a 3’30” dalla sirena finale l’Intech conduce 76-61, con timeout richiesto dalla panchina ferrarese. Nel minuto successivo non succede molto in campo, con Ferrara che riduce lo svantaggio (76-63) prima del timeout di coach Regazzi a 2’11”. Ferrara attacca con Cortesi che tenta il tiro fuori equilibrio, ma sul cui rimbalzo svetta Agusto che subisce fallo: dalla lunetta fa 2/2 per il 76-65 a 1’40”. Ranocchi sbaglia la tripla, imitato da Verrigni dall’altra parte. A 1’ esatto dalla sirena Begic si ritrova in lunetta per il 4° fallo di Agusto: il croato è infallibile e la Virtus vola sul +13 (78-65), con Cortesi che infila subito la tripla del -10. A 40” dalla sirena Imola attacca con Magagnoli che sbaglia dall’arco: nella veloce ripartenza Ranocchi commette fallo sul lanciato Cortesi a 21”. L’ala dalla lunetta segna solo un libero (78-69). Barattini a 16” si fa un giro in lunetta dall’altra parte, ma realizza solo il secondo libero per il prezioso +10. Cortesi sbaglia la tripla e Labovic commette fallo immediato su Magagnoli, che in lunetta segna solo un libero. Verrigni sul fil di sirena realizza la tripla (in ottica dell’eventuale differenza canestri), ma l’Intech è irraggiungibile.

L’Intech Virtus Imola espugna il PalaVigarano 80-72 e resta capolista solitaria nel girone Sud della serie C Gold 2020/2021

Recupero 4^ giornata andata

Ferrara-Intech Virtus Imola 72-80

Molinella-Basket Leoncino 66-72

Classifica:

12 Intech Virtus Imola (6)

10 Ferrara Basket (6)

6 Aviators Lugo (6)

4 Molinella (5)

2 Mirano (6)

2 Basket Leoncino (7)

BASKET FERRARA 2018-INTECH VIRTUS IMOLA 72-80

(parziali: 19-22 / 41-45 / 55-68)

Ferrara: Tornimbeni ne, Labovic 2, Costanzelli 15, Cortesi 10, Bianchi 13, Seravalli 12, Gibertini ne, Cavicchi ne, Frigatti  ne, Verrigni 9, Agusto 11. All: Furlani

Imola: Salsini, Dalpozzo ne, Aglio 8, Salsini, Begic 15, Savino ne, Piani Gentile ne, Barattini 15, Ranocchi 14, Magagnoli 9, Locci 6, Murati 5, Ramilli 8. All: Regazzi

Arbitri: Gennari e Fusetti