LIVE LBA Playoff | Bertram Derthona: matricola in semifinale, Reyer in vacanza

LIVE LBA Playoff | Bertram Derthona: matricola in semifinale, Reyer in vacanza
© foto di SAVINO PAOLELLA

Serata di gara 4 dei quarti di finale dei playoff LBA già decisiva per la Reyer Venezia (#5), che nel suo Taliercio ha l'obbligo della vittoria dopo aver ceduto le armi alla Bertram Derthona (#4) in gara 3 per 63-73 e prolungare la serie riportando tutti al PalaFerraris di Casale Monferrato. Continuerà a soffrire l'assenza di Austin Daye che con il suo talento avrebbe portato qualcosa di nuovo nel confronto: tutto il gruppo dovrà dare qualcosa di più contro una quadratissima Tortona che continua a essere efficiente e costante come tutta la sua stagione. E invece Morgan ed Echodas faranno solo presenza in panchina insieme a Michele Vitali.

1° quarto - Tortona comincia di gran carriera con i cinque punti di Macura, collassa l'area lasciando alla Reyer il tiro da tre, risponde a Watt e Theodore 4-5 con un break 0-6 che al 5' costringe De Raffaele al timeout. Venezia al momento è 2/12 al tiro. L'inedia orogranata continua. Sanders mette la tripla da 10 metri con 3'22". Stone si sblocca dall'arco con 3'06" 7-14. C'è un po' di nervosismo che spezza il ritmo ma Bramos è lesto a ritrovarlo con due punti mentre il Derthona colleziona due falli consecutivi in attacco. Daum allunga e Bramos risponde da tre sfidato dalla zona di Ramondino. Daum va in lunetta 2/2. 12-18 al 10'.

2° quarto - Cannon e la tripla di Cerella animano i primi 2' del secondo periodo. 2/3 di De Nicolao e ancora Cannon il minuto successivo 17-22. Ci sono meccanismi inceppati sui due lati del campo, da cui ne escono Brooks e Severini, con percentuali al tiro per nulla esaltanti. Il Derthona sembra più in palla con Macura, ma l'orgoglio dei lagunari li riporta a contatto con 2'22" e due liberi di Theodore 28-29. Ma cinque punti in fila di Cain, mitigati dall'ultimo canestro segnato da Tonut fissano il 20' sul 31-34.

3° quarto - Tortona riparte come nel primo tempo con la tripla di Sanders e il contropiede di Wright, con De Raffaele lesto al timeout. Si riparte con Watt e Macura 33-41 con 7'33" e al 25' è 38-43 con la tripla di Theodore che arriva dopo la sirena dei 24". Daum rilancia con un gioco da tre punti, ma Watt e la bomba di Stone rilanciano Venezia che torna a -3 con 2'59". Anche stavolta sentendo il fiato della Reyer la Bertram allunga con cinque punti di Sanders. Jeff Brooks mette la tripla del -5 con 1'10". Severini lo ripaga con la stessa moneta per il 46-54 al 30'.

4° quarto - Bramos apre l'ultimo quarto con due punti per tenere viva la gara, ma l'ex di turno Filloy rilancia un Derthona che tiene il campo con disinvoltura con una tripla. Il doppio errore da tre punti di Bramos e Tonut con 7'40" viene punto dal canestro del +11 (massimo vantaggio) di Chris Wright con 6'50". Brooks toglie la scimmia della doppia cifra con una tripla, Filloy la rimette immediatamente. Il recupero di Severini per Filloy che lancia l'assist a Cannon: 51-64 con 5'44" costringe De Raffaele a un timeout che sembra disperato. Tripla di Stone a metà quarto, +10 Bertram. Gioco da tre punti di Tonut dopo il canestro di Cannon. Filloy comanda il gioco, Brooks sfinito fa 0/2 in lunetta. Poi De Nicolao mette la tripla del 60-68 con 2'34" e Ramondino chiama timeout. Ma gli ultimi assalti della Reyer sono velleitari, ed era dalla Reggiana 1998 che una matricola in serie A non arrivava in semifinale playoff.

Il commento: Venezia è scarica fisicamente e per di più soffre di continue assenze per infortuni, e praticamente non può nulla senza un miracolo. Tortona è troppo solida, comanda il gioco con buona disinvoltura e si merita la semifinale con la Virtus Bologna.

Reyer Venezia - Bertram Derthona 60-72 (1-3). Boxscore: 12 Theodore, 10 Brooks, 9 Stone e Bramos per Venezia; 14 Macura, 13 Sanders, 10 Wright per la Bertram.