A2 Femminile - Techfind, a Brescia arriva il primo stop

18.10.2020 22:05 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile -  Techfind, a Brescia arriva il primo stop

Frena la Techfind San Salvatore, che a Brescia trova la prima sconfitta della sua stagione. Dopo un eccellente primo quarto la squadra di coach Fioretto ha subito l’aggressività difensiva delle padrone di casa, che hanno fatto loro la vittoria sul 67-55 guidate dai 19 punti di Zanardi. Stessa produzione offensiva, in casa giallonera, per Giulia Manzotti.

LA GARA – La Techfind approccia molto bene la partita: dopo le prime fasi di studio le selargine mettono in piedi un parziale di 10-0 che le porta al comando sul 6-15. Brescia accorcia leggermente, ma i canestri di El Habbab permettono comunque al San Salvatore di andare alla prima pausa sul +6 (13-19).

In avvio di secondo periodo il gap cresce, con il piazzato di Manzotti che vale il massimo vantaggio Techfind (+11, 13-24). A questo punto, però, il break lo piazzano le padrone di casa, che aumentano il livello dell’intensità e si rifanno sotto con 8 punti consecutivi. Pandori prova a ricacciare indietro le avversarie, che però chiudono il quarto in crescendo con il canestro di Tomasoni che vale il sorpasso. Nel punto a punto che accompagna le formazioni verso la pausa di metà gara il San Salvatore riesce comunque a tener testa e impatta con una conclusione vincente di Manzotti (30-30).

Nel terzo quarto aumentano le difficoltà: Brescia, determinata a sbloccarsi, gioca con grande energia e costringe le giallonere a inseguire (41-35 al 26’). Il San Salvatore però non molla e resta sempre in scia mostrando spirito combattivo. A metà dell’ultimo periodo El Habbab sembra sul punto di riacciuffare le lombarde con il canestro del 51-50, poi però le padrone di casa dimostrano di averne di più e negli ultimi 3 minuti scappano fino a cogliere il successo sul 67-55.

“Abbiamo fatto molto bene nel primo quarto – ha commentato il tecnico Roberto Fioretto – poi alla lunga è venuta fuori l’aggressività delle nostre avversarie, che sono state brave a capitalizzare alcuni nostri errori. Nonostante ciò siamo stati a contatto per oltre tre quarti, poi nel finale purtroppo ci sono mancate le forze per chiuderla e credo che Brescia abbia vinto con merito. Ad ogni modo abbiamo perso contro una buonissima squadra, che aveva già mostrato le proprie qualità facendo soffrire Faenza. Questa sconfitta non cambia nulla nei nostri piani. Non ci eravamo certamente illusi di essere invincibili. I risultati di questa giornata dimostrano una volta di più che tutte le squadre del girone sono competitive. Lavoreremo per non ripetere in futuro gli errori commessi oggi”.

RMB Brescia-Techfind San Salvatore 67-55

Brescia: Sozzi 6, Zanardi 19, De Cristofaro 6, Bonomi 4, Coccoli 7, Tomasoni 11, Zorat, Pintossi 5, Faroni, Rainis 7, Turmel 2, Tempia ne. Allenatore: Zanardi

Techfind: Simioni 14, Granzotto 7, Manzotti 19, Cutrupi, El Habbab 13, Mura, Pandori 2, Pinna, Ceccarelli, Demetrio Blecic. Allenatore: Fioretto

Parziali: 13-19; 30-30; 47-44

Arbitri: Zanetti e Vicentini