A2 Femminile - Crèdit Agricole La Spezia, impresa solo sfiorata: a Faenza vince l'E-Work

04.04.2021 00:16 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - Crèdit Agricole La Spezia, impresa solo sfiorata: a Faenza vince l'E-Work

Una straordinaria Crédit Agricole va vicina all'impresa in quel di Faenza ma non riesce a tornare a casa con un successo: al PalaBubani, infatti, è l'E-Work a vincere 84-72. Onore però alle bianconere, che riescono a tenere testa alla capolista per 35' senza cedere di un passo, anzi, mettendo più volte la testa avanti. Decisivo il finale di gara, in cui la maggiore profondità delle romagnole viene a galla, mentre la Cestistica accusa la stanchezza dopo un incontro giocato a ritmi altissimi e già da clima playoff. Purtroppo per le spezzine non sono bastate le sontuose prestazioni di Packovski ed Hernandez, autrici di 24 e 21 punti rispettivamente. 

LA PARTITA - Ad inaugurare il match ci pensa Packovski con una tripla, a cui risponde Morsiani. Poi arrivano i due falli consecutivi di Sarni, che rimane comunque in campo, e lo show personale di Vente, che chiuderà il quarto con 10 punti. La gara è equilibrata e ben giocata da entrambe le squadre, senza un vero padrone. Faenza prova la fuga con un parziale di 12-3, si trova sul 21-12 con due punti in contropiede di Franceschelli, ma la Crédit Agricole risponde con un 2-6 che vale il -5 in chiusura del primo quarto (23-18). Il gioco da tre punti di Moretti avvia il secondo periodo nel migliore dei modi per le spezzine, che vedranno pure arrivare il sorpasso sul 27-28 con una tripla di Tosi. Il botta e risposta tra Faenza e Spezia prosegue, prima dei botti di fine frazione: tripla di Schwienbacher per il controsorpasso romagnolo (35-34), fallo antisportivo fischiato all'E-Work, conseguenti tiri liberi realizzati da Packovski che chiude il periodo con un buzzer beater dalla punta. All'intervallo lungo il punteggio è 35-38 per le ospiti.
La ripresa comincia con la stessa tendenza del primo tempo, ovvero sulle ali dell'equilibrio. Le ospiti trovano il +4 in un paio di occasioni, con Hernandez prima e Packovski poi, ma non riescono ad allungare ulteriormente nonostante qualche chance venga concessa da Faenza che, invece, trova addirittura il vantaggio sul 50-48 con Soglia, dopo che terzo e quarto fallo di Sarni hanno complicato la vita alla squadra di coach Corsolini. Mori, però, risponde con la tripla del controsorpasso (50-51), a dimostrazione della tenacia della Cestistica. Poi Morsiani allunga sul +6 romagnolo, ma due tiri liberi lucrati da Packovski chiudono il terzo quarto sul 58-54 per l'E-Work. Due triple messe a segno in apertura dell'ultima frazione da Franceschelli prima e Policari poi potrebbero significare il colpo del k.o. per la Crédit Agricole, ma non è così: la tenacia delle bianconere emerge ancora una volta e, guidate da dal duo Hernandez-Packovski, toccano due volte il -2, fino al 70-68. Questo però è l'ultimo squillo delle liguri, che nel finale cedono sotto i colpi di Morsiani, autrice di 8 punti consecutivi che tagliano le gambe alle ospiti. Il match termina 84-72 per Faenza. Il prossimo impegno per la Crédit Agricole sarà mercoledì alle ore 20 al PalaMariotti in occasione del recupero della gara con Brescia.

E-WORK FAENZA 84-72 CRÉDIT AGRICOLE LA SPEZIA (23-18, 35-38, 58-54)
FAENZA: Franceschelli 15, Schwienbacher 13, Morsiani 21, Ballardini ne, Caccoli ne, Policari 5, Soglia 10, Meschi, Cappellotto 2, Brunelli, Vente 14, Porcu 4. ALL: Sguaizer.

LA SPEZIA: Packovski 24, Templari 12, Hernandez 21, Moretti 4, Tosi 4, Mori 3, Della Margherita ne, Giuseppone ne, Guerrieri ne, Sarni 4, Amadei ne. ALL: Corsolini.