A1 Femminile - Serie A1: Schio, Ragusa, Venezia, San Martino e Geas a punteggio pieno. Aspettando la Supercoppa

10.10.2019 15:46 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A1 Femminile - Serie A1: Schio, Ragusa, Venezia, San Martino e Geas a punteggio pieno. Aspettando la Supercoppa

Due giornate agli archivi, ma i ritmi della Serie A1 sono serratissimi: sosta per dieci squadre, non per Famila Wuber Schio, Passalacqua Ragusa, Reyer Venezia e Allianz Geas Sesto San Giovanni che saranno impegnate, sabato e domenica, nella Supercoppa Italiana “Famila Cup”.

Prima di analizzare il percorso delle partecipanti alla Supercoppa, diamo un’occhiata a cosa ha detto l’impegno ravvicinato di martedì e mercoledì. Il risultato più interessante forse la vittoria della Gesam Gas E Luce Lucca sulla Della Fiore Broni: Lucca ha pienamente riscattato la sconfitta dell’Opening Day con un’ottima prestazione su un campo difficile, all’insegna di Jeffery (19 punti), ma anche di una forte componente giovane, con Orsili e Madera decisive e con minuti e responsabilità anche nel caldo finale di gara. Piccolo passo indietro per Broni, ma coach Fontana può consolarsi con il 47% da tre che mette in evidenza una maggior pericolosità oltre l’arco della sua squadra, cui tocca trovare soprattutto le giuste alchimie per un gruppo che ha cambiato due straniere su tre.

Segnale importante dato dall’Use Scotti Rosa Empoli, +25 sull’O.ME.P.S. Givova Battipaglia. La squadra di Orlando accusa l’assenza di Jarosz che chiaramente accorcia non poco la rotazione specie nel settore lunghe, con ripercussioni a rimbalzo (47-35 per Empoli). Ma la formazione toscana impressiona per un gioco ben strutturato, 19 assist su 28 canestri dal campo, e pericolosità da fuori (13/27 da tre): un collettivo in cui spicca la partita da 28 punti e 7/9 da tre di Madonna, la miglior prestazione in A1 dell’esterna Use, a festeggiare la sua cinquantesima presenza nella massima categoria.

Bene il Fila San Martino di Lupari nel primo impegno interno, netta vittoria su Costa Masnaga: la squadra di Abignente tira un eccellente 14/26 da tre e vince anche con la panchina (22-10) sulle lombarde. Buona anche la distribuzione dei punti con quattro giocatrici in doppia cifra più Tonello e Ostarello molto vicine (a quota 9). Costa ha 39 dei suoi 51 punti dalle straniere: Seletti può esser contento per gli otto punti della 2001 Spinelli, tuttavia è mancato soprattutto il tiro da tre (di solito arma mortifera delle masnaghesi) con un match da 1/14, percentuale con cui pensare di fare il colpo a San Martino diventa proibitivo.

Passiamo alle quattro squadre della Supercoppa, curiosamente tutte a punteggio pieno dopo due gare. Presentiamole in ordine di partita: Passalacqua Ragusa e Allianz Geas Sesto San Giovanni giocheranno la prima semifinale sabato alle 17.30. Le iblee hanno gestito bene il match contro la Virtus Segafredo Bologna (che si conferma squadra con la lotta nel DNA, e una Salvadores, 23 punti, valore aggiunto) venendo fuori soprattutto nella seconda metà con Romeo e avendo una buona prova da elementi nuovi come Nicolodi, Kacerik e il “ritorno” di Walker. L’Allianz Geas ieri ha vinto una grande battaglia a Vigarano, nella giornata più dura dopo la scomparsa nella notte del presidente Penati: le rossonere gli hanno dedicato una prova generosa e matura, con un break importante nell’ultimo quarto (2-16), mettendo in evidenza giocatrici locali come Ercoli e ancora Panzera (10 punti, 7 rimbalzi, 4 recuperi). Quello della Supercoppa (ore 17.30, sabato) sarà un match tra due squadre in forma, e una rivincita della scorsa Finale di Coppa Italia.

Il secondo match della “Famila Cup” tra Famila Wuber Schio e Umana Reyer Venezia. Le Orange, che ospitano la manifestazione, a Torino hanno ripetuto la prestazione dell’Opening Day, stendendo le avversarie con un secondo tempo da dieci punti subiti, frutto di un pressing incessante che ha messo in difficoltà le “Pantere” (tra l’altro senza Jennings nel pitturato). In crescita per Schio Lisec, 12 punti e 11 rimbalzi. Bene anche Venezia: la trasferta contro Sicily By Car Palermo Basket poteva esser ostica (pur con Palermo ancora senza una terza straniera), la formazione di Ticchi ha gestito bene effettivi e punteggio andando subito avanti e rimanendo sempre saldamente oltre la doppia cifra di scarto, contro una squadra che ha dimostrato a Chianciano di esser organico “da rimonte” e da non considerare mai al tappeto. Già in forma Supercoppa Steinberga che ha giocato una gara di grande completezza, 17 punti, 7 rimbalzi e 3 assist. Sabato alle 20.00 lo scontro tra le due formazioni venete per un posto in Finale.

Si ferma la Serie A1, per una due giorni tra le formazioni che a oggi sono in testa al campionato (assieme a San Martino di Lupari), risultati alla mano. Alle 19.30 al PalaRomare la Finale della “Famila Cup”, rigorosamente in diretta su Mediasport Channel e Sportivì. In quattro per un trofeo, chi si aggiudicherà il primo alloro stagionale?

(Foto Passalacqua Ragusa)