ABA League: I volti nuovi della competizione

02.10.2020 08:00 di Marco Garbin   Vedi letture
ABA League: I volti nuovi della competizione

A poche ore dalla partenza (si gioca stasera il match di apertura fra FMP e Koper) puntiamo i riflettori sugli innesti più interessanti che animeranno la competizione 2020/21.
La Stella Rossa rivoluziona il proprio roster e porta per la prima volta nei balcani l'ex Valencia Jordan Loyd, autore anche di qualche breve apparizione in NBA con la casacca dei Toronto Raptors nella stagione dell'anello. Guardia di sostanza, abile anche nel rubare palla e creare capovolgimenti di fronte. Nell'ultima stagione con il Valencia ha mantenuto la media di 12ppg con un career high di 30.
Nelle fila del Partizan spicca fra i nuovi arrivati l'ex Pesaro e Brescia Eric Mika che ritrova le luci della ribalta dopo il poco fortunato passaggio in NBA.
Un occhio di riguardo allo statunitense Kenny Gabriel, autore di ottime performance nel pre season del Mornar: l'ex ala grande del Pana, coadiuvato dal connazionale Taylor Smith, potrebbe dar vita alla coppia offensiva rivelazione dell'anno.
Fuochi d'artificio a Podgorica dove il Buducnost accoglie con entusiasmo una vecchia conoscenza del nostro campionato: Melvin Ejim. Il canadese cerca riscatto in Europa dopo due stagioni non eccezionali a Kazan e Malaga. A supportarlo l'esperto centro Willie Reed, ex Miami Heat con qualche problema con la giustizia alle spalle.
Approda a Zagabria Mangok Mathiang che, insieme all'ex Tofas Rion Brown e all'esperta ala americana Jarrod Jones proverà, a risollevare le sorti del Cedevita.
Prima volta nei balcani anche per Ronald Moore e Justin Carter, ben noti in LBA, che vestiranno quest'anno la casacca rispettivamente del Cibona e dello Zadar.