Champions League - Brindisi perde il filo nel finale a Klaipeda

15.10.2019 19:37 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Champions League - Brindisi perde il filo nel finale a Klaipeda

Stamani la Happy Casa Brindisi ha svolto lo shootaround di prammatica alla Svyturio Arena di Klaipeda, dove esordisce alle ore 18:00 in Basketball Champions League contro i locali del Neptunas. La formazione di Vitucci arriva sulle ali dell'entusiasmo per la trascinante vittoria ottenuta a Milano contro l'Olimpia, ma la squadra lituana è avvesario ostico, avvezzo da diversi anni alle competizioni europee, e che ha dato filo da torcere domenica contro lo Zalgiris Kaunas.

Non comprende bene la lettura dell'incontro la Happy Casa, che trova una formazione non trascendentale ma solida e ben organizzata. Troppe volte viene regalata l'area all'attaccante di turno, tanto che i lituani tirano appena 16 volte da tre (con 3 centri, però). La formazione di Vitucci dopo un primo quarto brillante, sconta la fatica del viaggio, perdendo lucidità anche quando la tripla di Campogrande del -2 gli ha regalato l'occasione del sorpasso vincente. E nei minuti finali il ritardo sulle palle vaganti, la lentezza nei recuperi, la poca concentrazione e qualità di scelte la puniscono oltre i suoi demeriti.

Naturalmente Vitucci può contare sull'ultimo arrivato Radosavljevic, perché in Coppa non ci sono le limitazioni sugli stranieri in campionato. Gailius comincia con una tripla, Radosavljevic accorcia da sotto. A Janavicius risponde Thompson, poi il coast to coast di Martin per il sorpasso, Il Neptunas risponde strappando un 4-0 chiuso da Radosavljevic 9-8 al 3'. Altro 4-0 per i lituani, Brindisi leggera in difesa, il solito Radosavljevic accorcia e Stone, da palla rubata va a -1 con 5'22". Ritmo piuttosto blando e poca difesa (1 fallo nei primi 5' per le due squadre), con 3'42" il contropiede di Martin vale il 17-16. Dentro anche Banks per la Happy Casa, Iannuzzi segna da rimbalzo d'attacco, poi serve Stone per il sorpasso 19-20. Il Neptunas non sfrutta i troppi rimbalzi d'accacco, ma trova un altro minibreak chiuso da Iannuzzi 24-22 entrando nell'ultimo minuto. Ancora lituani leggeri, il fallo di Dorsey non è giudicato antisportivo, Stone in lunetta con 26 secondi, 1/2, attacco dei padroni di casa sul ferro, Zanelli corre e serve Banks, per la tripla allo scadere 24-26.

Jogela va da tre a inizio periodo, la gara si sveltisce ma perde efficienza il tiro delle due squadre. Con 7'26" Banks in entrata per il +1, Gaspardo ci mette una tripla dall'angolo +4. Con 6'07" l'esperienza di Gailius gli fa guadagnare due liberi, ma dalla rimessa arriva un altro strappo in transizione del Neptunas che vale 6-0 e il timeout di Vitucci 33-31 con 5'16" per spiegare l'attacco alla zona. Entra anche Brown, ma i lituani vanno ancora a segno, +4. Galdikas terzo fallo, poi Thompson prende due liberi, con 3'52" 35-33. Janavicius trova il terzo di Zanelli per un gioco da tre punti. Brindisi attacca con poco criterio, la transizione avversaria invece fa male: 40-33 con 2'25" e Vitucci ferma ancora il gioco. Zanelli rientra e mette la tripla; ma all'ultima azione Gailius attacca Campogrande, l'aiuto non arriva e si va all'intervallo sul 43-36.

Klaipeda ottimo a rimbalzo (26-13), ma 8 palle perse contro le 3 di Brindisi. Gailius 11 punti, Tyler Stone 7.

Williamson e Gailius fanno volare il Neptunas sul +11, John Brown sfrutta un passaggio battuto a terra. Poi sulla risposta lituana, torna a segnare, con fallo 49-40. Il 2,08 Masiulis è un problema per i pugliesi, poi con 6'33" Banks va a chiudere una lunga azione con tre rimbalzi d'attacco di Brown. Stone allunga lo strappo della Happy Casa, ma Jogela tiene la botta 51-44, e al 25' Thompson per il -5. Delininkaitis mette il 2/2 ai liberi con 3'30". Banks risponde a Jogela, poi con 2'08" Campogrande regala tre liberi a Gailius, che fa 1 su 3 58-50. Dal +10 del Klaipeda arriva la tripla con fallo di Campogrande 60-54, Galdikas si fa chiamare fallo in attacco (e quarto fallo), ma dalla persa di Banks arriva il solito Jogela 62-54.

Gaspardo apre il quarto dal rimbalzo d'attacco; Masiulis replica il +8. Allora accorcia Banks, ma Gailius fa 1/2 ai liberi con 7'45". Klaipeda esaurisce il bonus, Campogrande replica con la tripla del -4, ed è timeout Neptunas 65-61. Ma Gailius fa sempre male +6, ma Martin trova la lunetta 1/2. Iannuzzi in avvicinamento -3, Gailius -5. Ma Campogrande risolve una serie di batti e ribatti con la tripla 69-67 con 4'44" alla sirena. Galdikas quinto fallo sfondando su Campogrande. Martin risponde a Janavicius, poi Brindisi esaurisce il bonus. E infatti Martin manda in lunetta Janavicius ma poi si fa perdonare con un'altra schiacciata. gioco fermo, problemi alla schiena per Gaspardo. Si lotta sul filo di lana, Masiulis tira due serie di liberi, ma fa 2/4 e con 1'49" è 75-71. Gailius è determinante più di Banks, che sbaglia due volte; poi anche Martin perde l'occasione con una tripla aperta. Brindisi salta con Janavicius che affonda i colpi, Stone si becca l'antisportivo a 7,9 secondi dal fischio finale. Masiulis fa 2/2 e poi timeout per l'ultimo tiro.

Neptunas Klaipeda - Happy Casa Brindisi  81-71. Boxscore: 23 Gailius, 13 Janavicius, 10 Masiulis e Galdikas per il Neptunas; 11 Banks, 10 Thompson e Campogrande, 9 Stone, 7 Martin, 6 Radosavljevic e Iannuzzi, 5 Gaspardo, 4 Brown, 3 Zanelli per Brindisi.