LIVE A2 - Una grande Verona espugna il PalaCarnera di Udine

13.10.2019 13:50 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LIVE A2 - Una grande Verona espugna il PalaCarnera di Udine

Big match della seconda giornata di Serie A2 Old Wild West del girone Est che vede affrontarsi la Scaligera Verona e l'Apu Udine. Entrambe le compagini hanno vinto alla prima giornata e, secondo molti pronostici, saranno proprio gli uomini di Dalmonte da una parte e quelli di Ramagli dall'altra a darsi battaglia sino all'ultimo per puntare alla promozione in Serie A. Sia Verona che Udine hanno roster molto profondi con americani di assoluto livello (Love e Hasbrouck per gli scaligeri mentre Beverly e Cromer per i friulani) oltre che a un pacchetto di italiani di grande esperienza. Una partita che già vale moltissimo per entrambe le squadre. In stagione un solo precedente in Supercoppa con Udine che riuscì nel finale a resistere alla rimonta degli scaligeri. Palla a due alle ore 12!

QUINTETTI

Udine: Amato, Cromer, Fabi, Antonutti, Beverly

Verona: Love, Hasbrouck, Severini, Udom, Candussi

Condizioni non ottimale per Cromer e per Hasbrouck. Ottimo avvio per gli scaligeri che vanno a segno con Udom, Candussi e Hasbrouck da tre, 0 a 7. Primo canestro per l'Apu a firma dell'ex Amato, 2 a 7 al 2'. È ancora la guardia ex Fortitudo Bologna ad andare a segno da oltre l'arco poi due triple per i friulani a firma Antonutti ed Amato, 8 a 10 al 5'. Sorpasso Udine con Cromer poi Candussi riporta i suoi avanti sull'11 a 12. Gli uomini di coach Ramagli in totale confidenza da oltre l'arco e Fabi si iscrive alla partita dall'ala, 14-12. La risposta della Tezenis non si fa attendere e con Udom, Candussi e Hasbrouck gli uomini di coach Dalmonte tornano a condurre il match sul 17 a 20. Timeout Udine. Percentuali che non sembrano calare per padroni di casa che con Nobile impattano a quota 22 e sorpassano con l'1 su 2 di Zilli, 23 a 22. È Severini da oltre l'arco a chiudere una frizzante prima frazione sul 23 a 25 in favore di Verona. Udine riparte sporcando le percentuali dalla lunga e facendo molta fatica a trovare continuità al tiro. Verona non ne approfitta, ma trova un mini allungo dopo la tripla di Prandin, 27 a 31 al 4'. Dalmonte è costretto a fare sedere Love gravato di 3 falli. Si segna con il contagocce ed è Udine a riaccorciare con Amato e Beverly, 31 a 33 al 15esimo. Il secondo quarto va in archivio con tanti errori al tiro e con Verona ad essere un pochino più lucida chiedendo avanti 35 a 38 al 20esimo.

Si riparte con uno scatenato Fabi, 7 in fila per l'ala ed è sorpasso Udine sul 42 a 41 in apertura di terzo periodo. Severini da tre punti riporta i suoi avanti sul 42 a 44, ma Cromer in lunetta impatta sul 44 pari. È Severini a prendere per mano gli Scaligeri, 4 punti in fila e la tripla di Love per il 49 a 53 in favore della Tezenis al 35esimo. Controparziale in favore di Udine, Amato, Cortese da oltre l'arco e Antonutti accorciano sul 56 a 57 a 2' dalla sirena del terzo quarto. Candussi appoggia il +3, ma Antonutti questa volta vale la parità sul 59 pari e il sorpasso dalla lunetta sul 61 a 59. Risposta Verona con Love e Candussi poi è Antonutti dalla lunga a chiudere il terzo quarto sul 64 pari. Verona riapre da dove aveva lasciato con la tripla di Love del 64 a 67. Antonutti non è da meno e impatta a quota 67, ma è ancora l Tezenis con Love e Rosselli a regalare un mini allungo, 69 a 73 al 32esimo. Match che rimane apertissimo con 4 in fila di Cromer, ma Verona da valere la fisicità sotto canestro e con Poletti e Rosselli riporta a 2 i possessi di distanza tra le due squadre, 73 a 78 a 5 minuti e 30 secondi dal termine. Beverly con due perse  abbastanza banali e Verona vola con 5 punti di Rosselli, 73 a 83. Timeout Udine. Gli Scaligeri provano il colpo del ko, tecnico ad Amato poi Rosselli, Poletti e Love confezionano un parziale di 5 a 0 che lancia gli uomini di coach Dalmonte sul 73 a 88. Udine alza bandiera bianca e Verona si prende così la sua seconda vittoria stagionale sbancando il PalaCarnera con il punteggio finale di 81 a 95.