LIVE A2 - Milano batte Torino 65-63- Grande festa per Villa e i suoi

I padroni di casa battono meritatamente Torino dopo un finale al cardiopalma
10.01.2021 08:09 di Emiliano Latino   Vedi letture
Fonte: PIANETA BASKET
LIVE A2 - Milano batte Torino 65-63- Grande festa per Villa e i suoi
© foto di Urania Milano

Presupposto d'obbligo: l'Urania Milano di coach Davide Villa esce vittoriosa meritatamente dalla sfida contro la Reale Mutua Torino, al termine di un match molto equilibrato con un finale da film thriller. All'ultimo possesso gli uomini di coach Cavina hanno la palla del sorpasso, o comuque del pareggio, ma il ferro la respinge mandando in visibilio la panchina dei padroni di casa. L'assenza di Cappelletti risultato in mattinata positivo al Covid-19 non è un alibi a cui attaccarsi anche perchè l'omologo chiamato a sostituirlo (Penna) è stato protagonista di un'ottima prestazione. Milano dal canto suo ha sfruttato i momenti di "appannamento" degli ospiti, soprattutto a rimbalzo e nella rapidità di accalappiare le seconde palle, a questo livello sempre molto importanti. Raivio, Langstone, Raspino, e Bossi,  tutti in doppia cifra, hanno alternato situazioni, soluzione e decisioni che hanno messo in difficoltà la difesa gialloblù a tratti sembrata troppo "morbida" se non del tutto assente quando a rimbalzo serviva mettere la giusta cattiveria agonistica. L'infortunio di Diop, poi rientrato, aveva messo in allarme lo staff torinese e non solo. Dalla tribuna abbiamo percepito la gravità della botta al ginocchio per fortuna rivelatasi poi più leggera e il senegalese ha potuto così  disputare l'ennesima prova di altissimo livello. Prestazione del tutto mancata da parte di Clark, autore di cinque falli e ancora troppo poco addentro alle dinamiche della squadra per poter fare la differenza quando serve. Eppure le qualità e il suo passato avrebbero fatto presagire ben altre partite: servirebbbe qualità e personalità che talvolta vengono a mancare soprattutto nei momenti chiave. Tanto tra poco si gioca di nuovo...staremo a vedere. Bene Alibegovic, tornato a schiaffeggiare la retina anche dalla distanza, nonostante appaia ancora non in perfetta forma. Forma che manca ancora all'altro americano torinese Pinkins, oggi sottotono e in debito d'ossigeno già a metà partita. All'ombra del Duomo meneghino inizia una bella serata, dopo questa grande vittoria che riequilibra una classifica via via sempre più "differenziata" di settimana in settimana. Coach Villa ha in mano un'ottima squadra chd oggi l'ha dimostrato di saper lottare e vincere anche contro le così dette big.

Coach Cavina, al termine della gara rammaricato e preoccupato per le condizioni di Capelletti, tornerà da domani a lavorare sulle cose che non l'hanno convinto. Ed oggi sono più d'una.

La crononca della partita:

1°Q

Palla a due e primo possesso per i padroni di casa dell’Urania Milano: l’assenza di Cappelletti manda in cabina di regia Penna nel quintetto base. Primi punti della partita per Diop che approfitta dell’assist in post basso di Pinkins. Milano in difficoltà nei primissimi minuti soprattutto in attacco- duello sotto le plance Langstone/Diop…ne vedremo delle belle- Tripla di Montano che mette a segno i primi punti milanesi PARZIALE 3-4.  L’extraterrestre sbarcato a Milano, Nick Raivio mette dentro una tripla, lasciato fin troppo libero dalla difesa torinese. Ancora tripla per Bossi…Milano adesso è in trance agonistica.  Dopo l’appoggio a canestro di Langstone, Cavina chiama timeout per ristabilire l’ordine delle idee dei suoi, troppo molli in difesa. PARZIALE 11-4  Toscano in campo dopo il timeout al posto di Alibegovic: Cavina alza il quintetto e ha strigliato i suoi. Milano tira bene dal perimetro(3/5) e attacca le linee di passaggio gialloblù. Canestro di Campani che avvicina i suoi e timeout questa volta chiesto dalla panchina di Milano- PARZIALE 13-10  Due falli consecutivi di Toscano mettono apprensione alla panchina torinese- Alibegovic, in panchina, continua con gli esercizi individuali (non in perfetta forma il capitano) - PARZIALE 13-12 Tripla di Penna che porta avanti gli ospiti: ottima la prova del play chiamato a sostituire Cappelletti oggi assente. Milano ha tirato il freno a mano e la difesa di coach Cavina torna ad essere più efficace. Langstone sotto canestro rimette in parità il match a questo punto molto equilibrato. Il canestro di Diop prima della sirena e la tripla sbagliata da Raspino mettono fine al primo quarto.

2°Q

Possesso palla per la Reale Mutua Torino, Bushati in cabina di regia. Bossi in quintetto sostituito da Raspino.  Il punteggio cambia con il libero segnato da Diop. Bel gioco a due tra Raspino e Piunti e canestro facile da sotto. Montano commette fallo su Clark che sul filo dei 24’’ spara dal perimetro – 2/3 dalla lunetta per l’americano torinese. Coach Villa contesta la decisione arbitrale! Tripla di Alibegovic e timeout chiamato da coach Villa! - PARZIALE 21-25 Sempre molto rapide le transizioni dell’Urania Milano oggi in ottima forma fisica: Bossi, Raspino e Raivio mettono in difficoltà le chiusure avversarie. Torino dopo il timeout è rientrata in campo distratta, forse troppo.  Secondo fallo di Langstone che manda in lunetta Diop(2/2) e viene chiamato in panca da coach Villa- PARZIALE 24-27Bossi dalla distanza e nuova parità sul parquet: Cavina non è soddisfatto di alcune scelte dei suoi. Capitan Alibegovic ancora a segno dalla distanza e Diop da sotto riportano Torino a +5.Fallo in attacco fischiato a Benevelli su Campani e coach Villa manda in campo Nick Raivio – Tripla di Benevelli e partita punto a punto - PARZIALE 32-33 Tripla di Benevelli e subito risposta dal perimetro di Pinkins - Una partita pazzesca ! Torino avanti all'intervallo, ma il secondo tempo si preannuncia bellissimo.

3°Q 

Si ricomincia e questo terzo quarto potrebbe dire molto sull’esito della sfida ancora molto equilibrato. Titolari in campo e primo possesso per i padroni di casa dell’Urania Milano. Primi punti del quarto per Nick Raivio e difesa a tutto campo per coach Villa e i suoi. Langstone in post basso porta a -1 i suoi subito allontanati dal ribalzo e canestro offensivo di Diop. PARZIALE 38-41. Errori in ripetizione da ambo le parti: Penna spara dalla distanza sul ferro. Quando lasciato solo sotto le plance, Diop diventa devastante. Coach Villa deve trovare la chiave per rompere le linee di passaggio facili per il gigante senegalese che però si infortuna (ginocchio destro e subito ghiaccio per lui) e viene sostituito da Campani. PARZIALE 40-47 dopo il canestro dalla media distanza di Alibegovic e il canestro di Campani. Torino ha abbassato le percentuali dalla distanza, ma Milano segna pochissimo e in attacco non convince per nulla. Rompe l'incantesimo Raivio e Cavina riordina le idee dei suoi nel minuto di timeout richiesto. Predica calma, è un momento delicato del match quando mancano 2:17 alla sirena il parziale è 42-47- Adesso segna solo Raivio che rimette i suoi in corsa a -3 e palla persa di Campani che si riaccomoda in panchina per il rientrante Diop che sembra a posto fisicamente. Tripla sul ferro di Toscano e sul rovesciamento di fronte Piunti corregge a canestro dopo l'errore di Bossi che si riscatta quasi sulla sirena con la penetrazione vincente Sirena! 48-47

4°Q

Si riparte con l'errore da sotto per gli ospiti con Pinkins e il secondo fallo di Diop che appare totalmente recuperato. Infatti subito canestro per il senegalese e tiro libero aggiuntivo(sbagliato) dopo il fallo commesso da Langstone. Torino a -1 (48-49) Brutta palla persa per Bushati che non si intende con Clark(oggi in ombra) e Raivio dall'altro lato del campo segna il suo 15° punto. Torino non può prescindere da Diop: anche oggi andrà oltri i 20 punti e tanta sostanza sotto le plance. Da sottolineare anche l'ottima prova di Lorenzo Penna in regia e non solo. Scintille Piunti/Diop dentro l'area e fallo fischiato al senegalese che accenna una protesta nei confronti degli arbitri - PARZIALE 50-53 ---- 4°fallo di Ousmane Diop per l'azione da tre punti di Montano che non sbaglia il libero aggiuntivo e ancora parità sul parquet dell'Allianz Cloud - PARTITA BELLISSIMA !!! 53-53 - Raspino porta avanti Milano dopo il duello vinto in post contro Alibegovic - Ultimi 5' di un match da cardiopalma. Timeout richiesto da coach Villa.- PARZIALE 55-55 dopo i liberi messi a segno da Alibegovic. Sale in cattedra Raspino che prende fallo da Clark (5° per lui) e mette dentro anche l'aggiuntivo - PARZIALE 58-55 - Tripla di Campani e poi recupera anche una palla preziosa in difesa- 58-58.0/2 dalla lunetta per Campani e Torino che perde l'occasione per andare davanti quando mancano 2 minuti alla sirena finale . Dal cilindro il tiro ignorante di Alibegovic dalla distanza per il + 3 torinese . 1/2 di Piunti dalla lunetta e nuovo possesso per gli ospiti che perdono una palla sanguinosa in attacco che permette a Raspino di segnare ancora e mettere dentro anche il tiro libero aggiuntivo - PARZIALE 62-51 e timeout chiesto da Cavina.

Assist di Bushati per Diop che mette il punto numero 21 a cui risponde subito Langstone per il +1 milanese. Ultimo possesso per i padroni di casa - FINALE 65-63

----------------------------------------------------------------

Pre partita:

Roster

Urania Basket Milano: Piunti, Bossi, Valsecchi, Langston, Raspino, Benevelli, Lazzari, Montano, Pesenato, Franco, Raivio. Coach: Davide Villa

Reale Mutua Torino: Clark, Diop, Toscano, Pinkins, Campani, Penna, Pagani, Alibegovic, Bushati. Coach: Demis Cavina

Durante il riscaldamento non è presente il play torinese Alessandro Cappelletti che a questo punto non sarà disponibile per la sfida

-Reale Mutua Basket Torino comunica che un elemento del gruppo squadra è risultato positivo al test antigenico. Tale esito è stato confermato dal susseguente tampone molecolare. Come da protocollo federale, in data odierna, i restanti membri del gruppo squadra sono stati sottoposti a tampone, che ha dato esito negativo-

Poche ore all'inizio della sfida del PalaLido: tutti gli aggiornamenti in tempo reale dal parquet milanese

Le dichiarazioni di coach Demis Cavina:

"Abbiamo un’altra gara in trasferta, contro una squadra che sta dimostrando il proprio valore. Una squadra con giocatori di qualità, fisici e che soprattutto gioca bene a pallacanestro, come avevamo già avuto modo di vedere preparando la Supercoppa. Abbiamo l’occasione di crescere ancora, continuando a giocare con questo atteggiamento, intensità e spirito del gruppo. Questo modo di giocare ci aiuta anche in situazioni, come a Udine, in cui si fa poco canestro. Giocando insieme, di gruppo, esaltiamo anche il singolo, ma mostriamo una grande identità di squadra".

Le dichiarazioni di Stefano Bossi:

“Veniamo da due sconfitte di misura, l’ultima di un solo possesso e ci è rimasto sicuramente molto rammarico. Certamente non è facile provare a ripartire contro una squadra tosta e completa come Torino, ma affrontare avversari di questa levatura ti fa aumentare energie e stimoli. Stimoli che cercheremo di utilizzare per sorprendere la Reale Mutua”

Le dichiarazioni di coach Davide Villa:

“Affrontiamo una squadra forte, solida, completa, a mio parere, a prescindere dalla classifica attuale, la più forte del torneo. Hanno un gruppo importante, roster profondissimo con tanta qualità ed alternative a disposizione di un coach preparatissimo come Cavina. Cappelletti è un eccellente play per la categoria, Alibegovic esterno extra lusso per fisicità e talento, Pinkins un lungo versatile che sa farti male in tanti modi diversi. Poi c’è Diop, un giocatore in clamorosa crescita che è ormai più di un americano come impatto. A questo vanno aggiunte l’intensità di Penna, l’esperienza di Bushati e Campani, oltre ad un Clark che arriva direttamente dalla categoria superiore. Per batterli dovremo davvero essere competitivi, solidi e mentalmente concentrati per 40 minuti, continuità fattore ancora da trovare per noi e necessario per realizzare un’ulteriore crescita”.

-------------------------------------

Commento pre partita:

Esame alla Scala di Milano per la Reale Mutua Basket Torino che domani (palla a due alle 18.00) affronterà al Palalido i padroni di casa dell'Urania Milano allenati da coach Davide Villa.
Partita vera, preparata nei minimi particolari dagli staff tecnici e dall'esito tutt'altro che scontato- Milano è reduce dalla sconfitta all'ultimo respiro contro Capo D'Orlando dimostrando, nonostante da quelle parti si navighi a fari spenti, una compattezza e qualità di buon livello. Sulla sponda sabauda, Cavina e i suoi avranno l'occasione di dare continuità ai risultati , dopo le convincenti vittorie contro Mantova e soprattutto Udine.
È stata una settimana abbastanza turbolenta quella che si sta via via affievolendo verso il match: alcuni uomini di coach Cavina hanno dovuto affrontare problemi fisici. La scavigliata di Ousmane Diop(ieri si è allenato regolarmente) e il fastidio al polpaccio accorso al play Alessandro Cappelletti(gli esami strumentali a cui si è sottoposto, non hanno evidenziato particolari criticità) potevano far suonare il campanello d'allarme ad oggi scongiurato. Tornati abili e arruolati a pieno regime anche Toscano e Campani, la troupe gialloblù può tirare un sospiro di sollievo e presentarsi a Milano al completo.
Duelli chiave: in cabina di regia entrambe hanno a disposizione play abili all'impostazione del gioco e nelle transizioni veloci. Bossi da una parte e Cappelletti dall'altra, dettano tempi e danno vivacità alle azioni, concludendo a canestro con buone medie.
Sotto le plance, Diop si "scontrerà" ad ogni possesso ed ad ogni centimetro del pitturato con Langston e Piunti (ma occhio ai tanti rimbalzi accalappiati da Raivio). Staremo a vedere come procederà la anche crescita in termini di condizione fisica di Pinkins le cui prestazione, finora,  non ne hanno appagato in pieno quanto di buono è nelle sue corde- L'apporto sostanziale  in termini di punti, degli esterni sarà lo spartiacque di strappi che potranno indirizzare la partita: Clark, Alibegovic, Montano e Raivio rappresentano lussi per questa A2 molto equilibrata e daranno vita a momenti di pallacanestro che gli appassionati non potranno che apprezzare.
Insomma possiamo parlare di esame importante per Torino prima del trittico casalingo contro Verona, Capo D'Orlando e Tortona, ma sarà dura contro la "banda" di Villa che conosce bene e rispetta le potenzialità avversarie-" Sappiamo di incontrare una delle più forti, abbiamo lavorato bene in settimana e siamo pronti",

Coach Cavina dal canto suo ha sottolineato l'importanza del gruppo:"In settimane come queste che ci si rende conto di quanto sia importante il gruppo che si è creato negli ulti sedici mesi. I ragazzi ci ricordano sempre, anche nelle dichiarazioni, la forza dell'essere uniti per lottare insieme contro ogni avversità. Abbiamo avuto qualche acciacco ma, siamo pronti a giocare una gara intensa contro una squadra che gioca una buona pallacanestro e lo ha già dimostrato".


Ci piace sottolineare il fair play delle squadre che alla vigilia, hanno dato vita ad un duello a distanza sui social nel quale l'antica rivalità tra le città veniva raccontata goliardicamente dai giocatori e staff tecnici. Chapeau!