LIVE LBA - Il trio italiano lancia la Vanoli alla vittoria sulla Reyer Venezia

LIVE LBA - Il trio italiano lancia la Vanoli alla vittoria sulla Reyer Venezia

La Vanoli Cremona cerca punti salvezza anche nel confronto casalingo con la Reyer Venezia, che tra l'altro si presenta in formazione rimaneggiata per le troppe assenze, da Austin Daye a Bruno Cerella e i giocatori acciaccati come Bramos e Mazzola il cui contributo è incerto. Dei nuovi acquisti il solo Theodore è accreditato di andare in panchina. Cremona non ha inserito nuovi giocatori nel gruppo, e dovrà fare sempre a meno dell'infortunato Malcom Miller.

1° quarto - Cinque punti di Harris in apertura, con Watt nel mezzo 5-2. Watt risponde ma fa 1/2 ai liberi. Due punti di Spagnolo con 6'57" 7-3. La Vanoli è in gran fiducia, la Reyer in difficoltà il break lo dimostra: 12-0 con Tinkle a segno da tre punti con 4'48". Gioco da tre punti di Watt e liberi per Tinkle; a seguire due arrsto e tiro di Tonut sempre pregevole 19-11 con 3'09". Sei liberi per Pecchia, inframmezzati da due di Stone e un appoggio a canestro di Spagnolo per il +14 Cremona con 1' alla sirena. Poi solo un libero di Echodas e canestro di Cournooh 29-14.

2° quarto - Bramos piazza la bomba in 10 secondi. Solo con 7'39" un libero di Stone e un arresto e tiro di Spagnolo muovono il tabellino 31-18. Echidas accorcia, 31-20 al 14'. La Vanoli continua a mantenere l'iniziativa, e al 15' Cournooh e Sanders realizzano il 33-22. C'è anche Dime, ma la guardia orogranata aggiunge due triple in successione 35-28 con 3'58". Cournooh pone fine allo strappo per un controbreak 10-0 che vede allontanarsi Cremona 45-28 con 1'02". Watt pone fine all'incubo, e non sis egna più 45-30 all'intervallo.

3° quarto - Theodore e Spagnolo aprono il secondo tempo, poi Watt, Theodore e Brooks rosicchiano punti mentre l'attacco della Vanoli si è perso per la strada. Pecchia segna il 49-41 al 24'. Theodore va in lunetta per un 3/3 che comprende un tecnico a Galbiati. Harris dà respiro ai suoi ma Theodore è uomo-match e piazza la tripla seguita da quella di Bramos che pareggia a quota 51 con 3'41". Pecchia e De Nicolao mantengono lo status quo, Echodas e Sanders lanciano il +4 degli ospiti, e la tripla di Poeta fa 59-60 dopo 30'.

4° quarto - Cinque punti in fila di Cournooh rilanciano Cremona 64-60; Theodore segna i primi dei suoi con 7'25". Cinque di Pecchia con nel mezzo due di Theodore; poi cournooh e Watt in lunetta per il 71-66 al 35'. Dopo un libero di Spagnolo, quattro di Tonut tengono la Reyer Venezia a -4 dalla Vanoli ma la tripla di Cournooh costringe De Raffaele al timeout sul 77-70 con 3'02". Watt riduce le distanze, Cournooh sale ad MVP della gara tenendo l'Umana ancora indietro. Theodore e Tonut strappano lo 0-4 per entrare nell'ultimo minuto sotto di appena tre punti. Galbiati si sbraccia dalla panchina, i suoi uomini riescono a controllare la palla. Pecchia e Cournooh vanno in lunetta glaciali (4/4); le triple di Tonut e De Nicolao invece riportano la Reyer a -3. Ma mancano quattro secondi, e il colpo di reni non arriva.

Il commento: vittoria di carattere e di cuore tricolore per la Vanoli. Theodore è l'innesto giusto per la Reyer, che va vicino alla rimonta (quasi) clamorosa con evidenti problemi di formazione (che non sono colpa di nessuno) e con Vitali, De Nicolao e Mazzola a onor di firma o poco più. Cournooh MVP, Pecchia e Spagnolo tra i migliori marcatori: Cremona avrebbe bisogno di poco per essere competitiva, ma di occasioni per incontrare una squadra indebolita dalle circostanze come questa Venezia non ne capiteranno molte.

Vanoli Cremona - Reyer Venezia 85-82. Boxscore: 20 Pecchia e Cournooh, 17 Spagnolo, 14 Harris per Cremona; 18 Theodore, 15 Tonut, 14 Watt, 10 Sanders per la Reyer.