LBA - Seconda beffa in volata per la Vanoli Cremona contro la Reyer Venezia

24.01.2021 18:47 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Seconda beffa in volata per la Vanoli Cremona contro la Reyer Venezia

Al Taliercio arriva una sempre temibile Vanoli Cremona. La Reyer Venezia è a caccia di conferme in questo periodo in crescendo, Cremona non è più una sorpresa ma una formazione solida, capace di impegnare qualsiasi avversario.

1Q - De Nicolao apre le ostilità con una tripla, ma Cournooh e Hommes spiegano subito (5-5) che non sarà facile. Al 4' la tripla di Bramos vale il 10-8, lo strappo con Watt viene recuperato dallo 0-8 di un Hommes sempre pronto 12-16. Clark si conferma valore aggiunto per la Reyer con quattro punti, andando a chiudere dopo Lee il primo quarto 16-18.

2Q - Poeta è ispirato, la difesa della Vanoli chiude le linee di passaggio. La tripla di Chappell dopo 3'31" ferma una fuga dei lombardi 20-25. Palmi e Bramos si inseguono con le triple, Watt è sempre l'orogranata più attivo. Il 16' si chiude con due triple consecutive di Hommes, per il +10. Stefano Tonut realizza, ma sembra in difficoltà. Quattro punti di Watt sono vanificati da una seconda bomba di Palmi, che trova anche il libero aggiuntivo. J. Williams e Cournooh valgono il +14 Vanoli, Watt e Tonut chiudono 36-44 all'intervallo.

3Q - Due triple di Tonut contrastano i canestri di J. Williams, Venezia vuole tornare in gara e anche con Clark vanno 47-50 al 25'. Cournooh li rimanda indietro, Hommes continuo risponde alle sollecitazioni di un Tonut che affonda i colpi 49-56 al 27'. Bramos e Watt si riavvicinano con il -2, Lee e De Nicolao da tre portano il -1 al 28'. Poeta rinvia ancora una volta il pareggio che arriva con Cerella da tre 60-60 seguito dal sorpasso di Vidmar. Ma negli ultimi 80 secondi il controbreak 0-7 con tre liberi di Mian rimette Cremona avanti 62-67.

4Q - Se la difesa di Cremona è molto valida, è quella di Venezia che deve salire. Infatti si ricomincia con la bomba di Cournooh e il canestro di Poeta per un nuovo +10 62-72 al 32'. La Reyer stenta (1/2 per Vidmar e Casarin in lunetta) e De Raffaele chiama timeout. Bramos (da tre) e Watt riportano la Reyer a -3; sulla risposta della Vanoli realizzano il ricongiungimento 74-74 al 35'. Mian e TJ Williams mettono in piedi un break 0-7 che spiega come la Vanoli non sia in ginocchio e al 38' De Raffaele prende un altro timeout sul 74-81. I soliti due, Watt e Bramos, confezionano il 6-0 che riporta la Reyer a -1 con 2'19" alla sirena. Poeta (2/2 ai liberi) e Watt si rispondono a 70 secondi dalla fine. Julyan Stone realizza con una bomba il sorpasso orogranata 85-83 e si entra nell'ultimo minuto. J. Williams in lunetta segna il primo, sbaglia il secondo prendendo il rimbalzo, ma la conclusione di Hommes non è fortunata e cammina sul ferro, così Cournooh manda in lunetta Clark con 18 secondi alla sirena. Buono il primo, rimbalzo di Mian sul secondo, conclusione di Poeta da tre che non va. E Tonut in lunetta con 0,2 secondi. La guardia della Reyer non fallisce 88-84, e timeout Cremona.

Il commento: due beffe in una settimana per la Vanoli contro due big come Milano e Venezia. Anche al Taliercio nel finale sfuma la vittoria per Galbiati dopo una prestazione maiuscola, ma davvero l'ultimo quarto del diesel di De Raffaele è stato impressionante come le triple di Bramos (5/6). Certo il dato dei liberi spiega tanta sofferenza autoinflittasi (19/31), rimediata mandando in campo tutti e dodici i giocatori a disposizione. Anche il roster fa aprte di una gara.

Reyer Venezia - Vanoli Cremona . Boxscore: 27 Watt (10 falli subiti), 17 Bramos, 16 Tonut, 9 Clark, 6 De Nicolao, 3 Chappell, Stone, Vidmar e Cerella, 1 Casarin per la Reyer. 17p+13r J. Williams, 16 Hommes, 14 Poeta, 11 Cournooh, 7 Mian, Palmi e Lee, 5 TJ Williams per la Vanoli.