HSC Roma e Umana Reyer Venezia Campioni d'Italia Under 18 2019

09.06.2019 21:51 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Fonte: FIP
HSC Roma e Umana Reyer Venezia Campioni d'Italia Under 18	2019

Honey Sport City per l'Under 18 Eccellenza maschile e l’Umana Reyer Venezia per l'Under 18 femminile sono i Campioni d'Italia 2019. Nelle rispettive finalissime api e orogranata si sono imposti su Stella Azzurra (72-68) e Limonta Sport Costa x l'Unicef (72-44). Gradini più bassi dei podi per Il Viaggiator Goloso Cantù (77-69 a Novipiù Campus Piemonte Basketball) e Basket Academy Mirabello (58-55 a Giants Marghera).

Ha assistito alla giornata conclusiva nel palazzetto allestito a Piazza Città di Lombardia il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Marco Bussetti. Il ministro Bussetti, insieme a Sasha Djordjevic, coach della Virtus Bologna vincitrice della FIBA Basketball Champions League, ha consegnato le coppe ai primi classificati dei due tornei. 

Il presidente FIP Giovanni Petrucci, presente per tutta la tre giorni delle Finali Nazionali di Milano, si è congratulato con le società Honey Sport City e Umana Reyer Venezia per la conquista del titolo di Campione d’Italia. 

Per l’HSC Roma si tratta del primo Titolo nel Settore Giovanile. Per la Reyer è il ventunesimo Scudetto nelle giovanili, undicesimo nelle categorie femminili.

 

Under 18 Eccellenza – Trofeo Giancarlo Primo 2019

Finale 1°/2° posto Honey Sport City Roma – Stella Azzurra Roma 72-68

Finale 3°/4° posto Il Viaggiator Goloso Cantù – Novipiù Campus Piemonte Basketball 77-69

 

Classifica

1. Honey Sport City Roma – Campione d'Italia 2019

2. Stella Azzurra Roma

3. Il Viaggiator Goloso Cantù 

4. Novipiù Campus Piemonte Basketball

 

Miglior Quintetto Finale Nazionale Under 18 Eccellenza – Trofeo Giancarlo Primo 2019

Aristide Mouaha (Honey Sport City Roma), Lorenzo Ziviani (Il Viaggiator Goloso Cantù), Dalph Adern Panopio (Stella Azzurra Roma), Amedeo Tiberti (Novipiù Campus Piemonte Basketball), Cosimo Costi (Honey Sport City Roma)

 

Miglior Allenatore

Marco Spanu (Novipiù Campus Piemonte Basketball)

 

Miglior realizzatore – Trofeo Luca Porru

Amedeo Tiberti (Novipiù Campus Piemonte Basketball)

 

Albo d’Oro

2019 Honey Sport City Roma

2018 Stella Azzurra Roma

2017 Unipol Banca Virtus Bologna

2016 Umana Reyer Venezia

2015 Stella Azzurra Roma

2014 Assigeco Casalpusterlengo

2013 Unipol Banca Virtus Bologna

2012 Virtus Pall. Bologna

2011 Benetton Treviso

2010 UGF Banca Virtus Bologna

2009 Benetton Treviso

2008 Montepaschi Mens Sana Siena

* dal 2008 al 2015 campionato Under 19 Eccellenza

 

 

Under 18 Femminile – Trofeo Vittorio Tracuzzi 2019

Finale 1°/2° posto Limonta Sport Costa x l'Unicef – Umana Reyer Venezia 44-72

Finale 3°/4° posto Giants Marghera – Basket Academy Mirabello 55-58

 

Classifica

1. Umana Reyer Venezia – Campione d'Italia 2019

2. Limonta Sport Costa x l'Unicef 

3. Basket Academy Mirabello

4. Giants Marghera

 

 

Miglior Quintetto Finale Nazionale Under 18 Femminile – Trofeo Vittorio Tracuzzi 2019

Laura Meldere (Umana Reyer Venezia), Sara Toffolo (Giants Marghera), Martina Spinelli (Limonta Sport Costa x l'Unicef), Giulia Natali (Basket Academy Mirabello), Sara Madera (Umana Reyer Venezia)

 

Miglior Allenatore

Antonio Paganino (Giants Marghera)

 

Albo d’Oro

2019 Umana Reyer Venezia

2018 Basket Costa Bianchi Group

2017 Umana Reyer Venezia

2016 Umana Reyer Venezia

2015 Magika Pallacanestro Castel San Pietro

2014 Armani Junior Geas Sesto San Giovanni

2013 Umana Reyer Venezia

2012 Geas Sesto San Giovanni

2011 Vis Basket Cervia

2010 Libertas Bologna

2009 Lib. Sporting Club Udine

2008 Pol. Città Futura Roma

2007 San Raffaele Roma

*Dal 2007 al 2015 Campionato Under 19 femminile

 

 

 

Finale Nazionale Under 18 Eccellenza – Trofeo Giancarlo Primo 2019

 

Honey Sport City Roma - Stella Azzurra Roma 72-68

L’Honey Sport City è Campione d’Italia 2019: sconfitta in Finale la Stella Azzurra Roma al termine di una partita dai due volte e decisa nelle ultime azioni. Parte in quinta la squadra di coach Gandolfi che domina i primi dieci minuti grazie ad un Panopio scatenato (doppia doppia da 24 punti e 10 rimbalzi). I gialloneri subiscono l’intensità avversaria e salvo una pazzesca schiacciata di Mouaha (12 punti) non riescono a impensierire la Stella, che chiude il primo quarto avanti 22-10. Nella seconda frazione il canovaccio della sfida non sembra cambiare con i nerostellati che continuano ad allungare guidati ancora da Panopio. L’HSC sprofonda sul -23 (36-13), ma Costi (top scorer con 28 punti) accende improvvisamente i suoi con cinque triple in pochissimi minuti permettendo ai suoi di realizzare un parziale di 20-2 che riapre il match: 38-33 a metà partita. Al rientro in campo dall’intervallo lungo la Stella Azzurra prova a scuotersi e grazie a Donadio (11 punti e 14 rimbalzi) e Nzosa (doppia doppia da 16 punti e 12 rimbalzi). I ragazzi di coach Gandolfi riescono a tornare sopra la doppia cifra di vantaggio al suono della penultima sirena, toccando il 58-45 con Panopio in avvio del quarto quarto. Per la seconda volta nella sfida, però, arriva la rabbiosa reazione dell’HSC che guidata da capitan De Robertis (6 punti) e dal solito Costi realizza un incredibile parziale di 15-0 che permette alla squadra di coach Tonolli di sorpassare per la prima volta gli avversari. Il match si decide negli ultimi possessi: Donadio e Panopio provano a fermare l’impeto dei gialloneri, ma Costi dalla lunetta blinda il successo dell’HSC che si aggiudica la sfida 72-68 e conquista il primo Scudetto della sua storia.

 

Honey Sport City – Stella Azzurra 72 - 68 (10-22, 33-38, 45-56, 72-68)

HSC: Farina, Ludovici ne, Sanvitale 2 (1/2 da 2), Mouaha Tcheussi* 12 (3/8, 1/4), Costi* 28 (2/4, 6/8), Zoffoli ne, Dron 14 (3/6, 2/10), Ben Salem*, De Robertis* 6 (2/5 da 3), Vitale ne, Fokou Ngnoudie* 10 (3/7, 1/4). All. Tonolli

Tiri da 2: 12/28 - Tiri da 3: 12/34 - Tiri Liberi: 12/15 - Rimbalzi: 39 6+33 (Costi 9) - Assist: 19 (Costi 5) - Palle Recuperate: 9 (Mouaha Tcheussi 3) - Palle Perse: 13 (Dron 4)

Stella Azzurra: Colussa ne, Panopio* 24 (5/12, 4/12), Giordano 2 (1/3 da 2), Ianelli* 5 (2/5 da 2), Visintin 4 (2/4 da 2), Ghirlanda ne, Faloppa ne, Nzosa* 16 (7/15 da 2), Mabor, Reale* 6 (0/4, 2/8), Donadio* 11 (4/11, 1/8), Digno. All. Gandolfi

Tiri da 2: 21/54 - Tiri da 3: 7/29 - Tiri Liberi: 5/8 - Rimbalzi: 54 21+33 (Donadio 14) - Assist: 20 (Ianelli 6) - Palle Recuperate: 10 (Panopio 2) - Palle Perse: 13 (Panopio 6)

Arbitri: Bartolomeo A., Barbiero M., Giovannetti G.

 

Il Viaggiator Goloso Cantù - Novipiù Campus Piemonte Basketball 77-69

Il Viaggiator Goloso Cantù conquista la medaglia di Bronzo grazie alla vittoria nella Finale per il 3° posto contro la Novipiù Campus Piemonte Basketball. Gli attacchi sono i protagonisti del primo quarto del match: entrambe le squadre, infatti, muovono bene la palla trovando il fondo della retina con buone percentuali. I ritmi sono alti e regna l’equilibrio con Cherubini (8 punti) e Lanzi (autore di 10 punti) che si sfidano a distanza. I primi a tentare l’allungo sono i brianzoli che superano la doppia cifra grazie ad un parziale di 18-3. Il Campus cerca di rientrare con Tiberti (top scorer con 22 punti), ma due triple consecutive di Mirkovski (6 punti) chiudono il primo tempo sul 46-35 per Cantù. Alla ripresa  i biancoblu allungano ulteriormente ed Arienti (autore di 13 punti) consente ai suoi di toccare il +16 (53-37). Nel momento più complicato arriva la reazione piemontese con un parziale di 17-2 (55-54) che riapre il match. Il Campus viene spinto alla rimonta dal solito Tiberti e da Castellino (11 punti), ma la squadra di coach Spanu non riesce mai ad impattare la sfida. Cantù, infatti, è brava a respingere tutti i tentativi avversari e a chiudere i giochi con i canestri di Quarta e Di Giuliomaria (rispettivamente 10 e 6 punti) andando a vincere 77-69.

 

Il Viaggiator Goloso Cantù – Novipiù Campus Piemonte Basketball 77 - 69 (30-22, 46-35, 57-54, 77-69)

Team ABC Cantù: Lanzi* 10 (1/3, 1/2), Arienti* 13 (2/5, 3/7), Banfi, Caglio 2 (0/2, 0/1), Cucchiaro 10 (1/4, 1/2), Di Giuliomaria 6 (1/3, 1/5), Quarta 10 (4/7 da 2), Gatti* 11 (4/9 da 2), Ziviani 5 (1/2, 1/1), Mirkovski* 6 (2/4 da 3), Bresolin, Marazzi* 4 (2/3 da 2). All. Visciglia

Tiri da 2: 16/38 - Tiri da 3: 9/22 - Tiri Liberi: 18/25 - Rimbalzi: 50 10+40 (Di Giuliomaria 9) - Assist: 14 (Cucchiaro 4) - Palle Recuperate: 6 (Cucchiaro 2) - Palle Perse: 28 (Arienti 6)

Campus Piemonte: Cherubini* 8 (1/5, 2/3), Abrate, Framarin, Origlia, Tiberti* 22 (6/12, 2/6), Jakimovski* 9 (1/6, 2/7), Reggiani* 9 (3/5, 0/1), Castellino* 11 (2/4, 1/5), Mortarino 4 (0/2, 0/2), Manzani 2 (1/3, 0/1), Ianuale 4 (1/8, 0/5), Fruscoloni. All. Spanu

Tiri da 2: 15/48 - Tiri da 3: 7/32 - Tiri Liberi: 18/30 - Rimbalzi: 46 20+26 (Jakimovski 14) - Assist: 12 (Jakimovski 6) - Palle Recuperate: 14 (Jakimovski 5) - Palle Perse: 15 (Cherubini 3) - Cinque Falli: Cherubini

Arbitri: Marziali S., Tarascio S., De Biase S.

 

 

Finale Nazionale Under 18 Femminile – Trofeo Vittorio Tracuzzi 2019

 

Limonta Sport Costa x l'Unicef – Umana Reyer Venezia 44-72

Equilibrio nell'abbrivio della gara che vale lo Scudetto, e che è una rivincita della Finale dello scorso anno a Battipaglia. Le campionesse in carica del Basket Costa sono le prime a registrare un leggero vantaggio, subito però assorbito dalle orogranate. Entrambe le squadre prediligono il gioco nel pitturato, con Spinelli e Colognesi da una parte e Madera e Meldere dall'altra che aggiornano costantemente il proprio score personale. 

Dopo una prima parte di secondo quarto in cui si segna con il contagocce, Madera e Meldere griffano il parziale di 8-0. Le lombarde di coach Rossi faticano da pazze a contenere la fisicità delle due totem avversarie, e passano dal perimetro con Matilde Villa per il – 5 con cui si chiude la prima metà gara (28-23 Reyer). 

Costa Masnaga cambia pelle di rientro dagli spogliatoi. Una maggiore velocità nella transizione permette alle pantere di non dare tempo alla difesa reyerina di schierarsi a difesa del proprio canestro, e le distanze si assottigliano fino al -1 (31-32) con Balossi. Ma il “boost” delle lombarde dura poco, perché la Reyer urla la propria fisicità sotto le plance fino a racimolare il massimo vantaggio dalla palla a due (50-36 a fine terzo quarto). Negli ultimi 10 minuti di gioco le ragazze di coach Da Preda, con un bel bottino da gestire, hanno anche un pericolo in meno da affrontare. Con Spinelli fuori per falli a 5' dalla fine, Costa perde infatti un riferimento fondamentale sotto le plance, e con 21 punti da recuperare in 4' l'impresa appare irrealizzabile. Le orogranate attendono solo l'ultima, dolce sirena. È Scudetto. 

 

Basket Costa x l’Unicef – Umana Reyer Venezia 44 - 72 (17-19, 23-28, 36-50, 44-72)

Costa Masnaga: Discacciati*, Colognesi* 9 (4/6 da 2), Allevi 5 (1/4, 0/3), Fontana, Balossi* 7 (2/8, 0/5), Allievi, Capellini, Villa 3 (0/2, 1/2), Villa 4 (2/4 da 2), Panzeri 2 (1/4, 0/1), Frustaci* 5 (2/3, 0/3), Spinelli* 9 (3/5, 0/2). All. Rossi

Tiri da 2: 15/45 - Tiri da 3: 1/20 - Tiri Liberi: 11/20 - Rimbalzi: 42 12+30 (Colognesi 11) - Assist: 11 (Balossi 4) - Palle Recuperate: 11 (Spinelli 4) - Palle Perse: 17 (Frustaci 4) - Cinque Falli: Spinelli

Venezia: Costantini 2 (1/2 da 2), Bianchi 3 (1/1, 0/1), Luraschi, Recanati* 8 (1/5, 1/3), Grattini 4 (2/4, 0/1), Leonardi* 4 (2/7, 0/2), Dal Toso, D'Este 2 (1/1 da 2), Gregori* 7 (2/3, 1/4), Camporeale* 5 (1/2, 1/2), Meldere 18 (6/13 da 2), Madera* 19 (7/13, 0/2). All. Da Preda

Tiri da 2: 24/52 - Tiri da 3: 3/17 - Tiri Liberi: 15/21 - Rimbalzi: 53 13+40 (Meldere 13) - Assist: 16 (Madera 5) - Palle Recuperate: 10 (Bianchi 3) - Palle Perse: 19 (Grattini 5)

Arbitri: Castiglione A., Bernardo L., Frosolini I.

 

Giants Marghera – Basket Academy Mirabello 55-58

Ancora un podio per Mirabello. Dopo le Medaglie d'Argento in Under 16 nel 2017 e nel 2018, per le ferraresi arriva il Bronzo nel Trofeo Tracuzzi 2019. La squadra di coach Castaldi trova il primo break a spese delle Giants Marghera nel secondo periodo, con i canestri Nativi e Gianesini. La forbice si allarga di ritorno dagli spogliatoi (+13 a fine terzo periodo). La gara non è però chiusa, anzi. Nel quarto periodo il parziale di 16-4 di Marghera, spinta da Toffolo (miglior marcatrice del Torneo con 55 punti in tre gare) rimette clamorosamente in discussione la Finale per il Bronzo (54-55). Mirabello rischia tantissimo, ma la preghiera di Giordano si ferma sul primo ferro. Sarebbe stato supplementare. É Bronzo per Mirabello. 

 

Giants Marghera – Basket Academy  Mirabello 55 - 58 (16-16, 28-35, 38-51, 55-58)

Marghera: Zampieri ne, Suin ne, Gatto* 7 (1/6, 1/2), Giordano* 11 (4/9, 0/5), N'Guessan* 5 (1/2, 0/1), Toffolo* 18 (9/20, 0/5), De Marchi 2 (1/2, 0/2), Vettori, Barbato, Zignoli ne, Pastrello* 12 (3/6, 1/4), Righetti. All. Paganino

Tiri da 2: 19/47 - Tiri da 3: 2/19 - Tiri Liberi: 11/17 - Rimbalzi: 45 12+33 (Pastrello 12) - Assist: 15 (Pastrello 6) - Palle Recuperate: 12 (Gatto 4) - Palle Perse: 19 (Toffolo 5)

Mirabello: Campanini ne, Ceno* 2 (1/7, 0/1), Ruggeri, Natali* 10 (3/8, 0/2), Salani, Nativi* 16 (5/8, 1/3), Orazzo ne, Farina 4 (1/1 da 2), Gilli* 2 (1/7, 0/1), Lavezzi 2 (1/3 da 2), D'Angelo 12 (5/9 da 2), Gianesini* 10 (4/8 da 2). All. Castaldi

Tiri da 2: 21/54 - Tiri da 3: 1/7 - Tiri Liberi: 13/22 - Rimbalzi: 43 8+35 (Gianesini 8) - Assist: 14 (Nativi 5) - Palle Recuperate: 11 (Natali 6) - Palle Perse: 18 (Nativi 7) - Cinque Falli: Natali

Arbitri: Lanciotti V., Vanzini C., Mignogna C.