A2 Femminile - Orgoglio VelcoFin InterLocks: la neo capitana Federica Monaco si racconta

06.09.2019 14:28 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - Orgoglio VelcoFin InterLocks: la neo capitana Federica Monaco si racconta

Orgoglio VelcoFin InterLocks: la neo capitana Federica Monaco si racconta
Dal 21 agosto  è partita ufficialmente la mia terza stagione 2019-2020 con la VelcoFin InterLocks Vicenza; e il primo giorno, al palazzetto dello sport di via Goldoni, ho conosciuto tutte le ragazze ed anche i loro genitori. E già da allora mi sono resa conto delle compagne, ma in primis delle DONNE, che avrei avuto in squadra con me quest’anno: ragazze legate alla famiglia e con dei forti valori, cosa a cui tengo tantissimo. E di certo al mondo d’oggi non è scontata. Mi sento in dovere di ringraziare Mario Bedin, Gianfranco Dalla Chiara e i miei due coach Carmelo Gorgone e Stefano Strukul per la fiducia dimostratami, soprattutto per tutto il lavoro svolto quest’estate, per costruire un gruppo composto da 12 ragazze, tutte con possibilità di far minutaggio. Una realtà oggettiva molto importante per il gioco che il coach quest’anno vorrà proporre.  Aspettiamo tutte noi la ciliegina sulla torta, e non vediamo l’ora di abbracciare la nostra straniera…. Con un gruppo così, può solo star tranquilla... si divertirà!!
Per questa stagione sono molto carica e desidero ringraziare coach Aldo Corno per tutto quello che mi ha trasmesso lo scorso anno; sono certa che verrà a trovarci ogni qualvolta riuscirà. Grazie anche a lui quest’anno mi sento più responsabile e sicura delle mie potenzialità.
Ho ricevuto un’eredità sicuramente molto importante qui a Vicenza. Mi sento onorata di vestire per il terzo anno questa maglia ed ancora di più di esser stata scelta  come capitano dopo Lucia Ferri ed altre grandi giocatrici prima di lei, per me grandi esempi. Spero, da capitano, di promuovere e sostenere anche da questo punto di vista il lavoro sia per la squadra che per tutto lo staff tecnico, dimostrando e trasmettendo alle mie compagne il giusto attaccamento verso questa maglia; con tanto affiatamento verso tutti i nostri tifosi ed i gruppi delle nostre ragazze under. Quest’anno tutte le squadre giovanili sono in crescita ed abbiamo bisogno della loro presenza: ringrazio a nome di tutta la squadra i tifosi che già ci seguono durante gli allenamenti.

Con questa squadra sicuramente mi toccherà lavorare parecchio a livello mentale per gestire nel miglior modo possibile un gruppo così giovane. Ma ho al mio fianco ragazze con moltissima voglia, grinta e tenacia, ragazze che hanno voglia di emergere e questo può esser solo che positivo: fortunatamente mi seguono molto, essendo anch’io una ragazza molto puntigliosa sugli allenamenti. Quest’anno ho tutte le ragazze (studentesse universitarie) sempre con me tra palazzetto e palestra pesi e mi chiedono perfino: “Possiamo allenarci anche tre volte al giorno? Se il lunedi è libero possiamo fare tiro?” Da capitano non posso chiedere di meglio… mi reputo fortunata!!!
Il ritiro ad Asiago è stata una gran bella iniziativa della società per un gruppo così nuovo; con realtà di provenienza differente è stata un’occasione importante per amalgamare sempre di più il gruppo. E’ stato abbastanza duro e ci ha unite parecchio: il coach , ex militare, ci ha subito fatto capire la mentalità che dobbiamo possedere, tutte, nessuna esclusa. A dir la verità , ci sembrava di essere a delle prove di “survive” dei Marines –ahahah – corse nel fango, nell’acqua, salite, discese, sassi, scatti e ripetute in un prato poche ore prima bagnato dal diluvio estivo pomeridiano… ed insetti fastidiosi che si attaccavano ad una magliettina, ad un’altra, ad un’altra ancora.

Insomma coach Gorgone ci ha subito fatto capire che dobbiamo esser pronte a tutto per sopravvivere a qualsiasi condizione a cui durante l’annata potremmo andar incontro ed a qualsiasi avversario che affronteremo. Nessuna di noi ha mai detto “Non ce la faccio!” Avevo tutte le mie compagne  al mio fianco e questa è la giusta mentalità vincente che dobbiamo possedere, il giusto ed appropriato modo di vivere la SQUADRA!!
RICORDANDO CHE SIAMO UN GRUPPO GIOVANE E NUOV0
UN GRADINO ALLA VOLTA, UN OBBIETTIVO ALLA VOLTA,  UN SOGNO ALLA VOLTA.