A2 Femminile - CUS, non basta un quarto da grande squadra: Ariano Irpino vince a Sa Duchessa

23.02.2020 11:25 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - CUS, non basta un quarto da grande squadra: Ariano Irpino vince a Sa Duchessa

Un primo quarto da sogno e poi il calo che costa la sconfitta. Non c’è fortuna per il CUS Cagliari nell’importante match in chiave playoff contro Ariano Irpino. La formazione campana si impone a Sa Duchessa per 51-62 grazie a una prova difensiva di ottimo livello per tre quarti e respinge l’assalto in classifica delle universitarie.

LA GARA – Il CUS inizia sulla falsariga della prestazione di sabato scorso a Ponte Buggianese e mette in grave difficoltà Ariano Irpino. Le cussine difendono in maniera aggressiva, recuperano spesso palla e in attacco costruiscono tiri aperti di grande qualità. Le triple di Puggioni e i canestri di Striulli e Ljubenovic consentono alla formazione di Xaxa di guadagnare presto un vantaggio in doppia cifra. Il tecnico ospite Orlando prova in tutti i modi a invertire l’inerzia della gara, ma l’attacco del CUS è semplicemente perfetto, e al 10’ il punteggio parla chiaro: +13 (27-14).

In avvio di secondo quarto le padrone di casa toccano anche il +15 con Striulli, poi Ariano Irpino inizia a stringere le maglie nella metà campo difensiva rendendo le cose piuttosto complicate al CUS. La gara diventa spigolosa sotto il profilo dei contatti, e la Farmacia del Tricolle fa leva sulla sua fisicità per rientrare pian piano in scia (36-31 al 20’).

Al rientro in campo la contesa segue lo stesso canovaccio: la squadra di Orlando difende in maniera aggressiva, impedendo al CUS di costruire facilmente dei vantaggi. Dall’altra parte del campo, invece, le ospiti si affidano ai piazzati dai cinque metri di Zanetti, autrice del sorpasso sul 36-37. Le universitarie smarriscono ancor di più la via del canestro (appena 8 punti realizzati nella terza frazione) e pian piano si staccano fino al -6 (44-50 al 30’).

Xaxa prova in vari modi a restituire fiducia alla sua squadra, che però perde di convinzione e non riesce a invertire la tendenza. Nell’ultimo quarto, infatti, si segna ancora meno (7 punti), mentre Ariano Irpino, con la solita Zanetti sugli scudi, trova i canestri della sicurezza e chiude i conti sul 51-62, conquistando due punti pregiatissimi in chiave playoff.

Il commento di coach Federico Xaxa: “Nei primi due quarti abbiano rispettato il piano partita, poi la chiave di volta è arrivata nel momento in cui gli arbitri hanno concesso di più alla difesa fisica di Ariano Irpino. A causa di questo aspetto pian piano siamo scivolati via mentalmente dalla gara. Quando non si riesce a cambiare alcune ‘chiavi’ a gara in corso è giusto perdere. La stanchezza? Non credo abbia inciso particolarmente, non ci sono stati minutaggi troppo elevati. Nasce tutto da una questione mentale: evidentemente non siamo ancora pronti per partite da playoff come queste”.

CUS Cagliari-Farmacia del Tricolle Ariano Irpino 51-62

CUS: Puggioni 9, Mura ne, Landi 3, Novati 5, Striulli 14, Caldaro 6, Serra ne, Saias 3, Luridiana ne, Madeddu 2, Niola 2, Ljubenovic 7. Allenatore: Xaxa

Ariano Irpino: Moretti 2, Orchi, Sansalone, Albanese 2, Seskute ne, Zanetti 23, Scibelli 17, Fabbri 13, Zitkova 5, Bambini ne. Allenatore: Orlando

Parziali: 27-14; 36-31; 44-50

Arbitri: Consonni e Sironi