A1 F - Schio batte Lucca e vince la Coppa Italia

26.02.2018 00:46 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 199 volte
Fonte: Vicenza Report
A1 F - Schio batte Lucca e vince la Coppa Italia

Secondo trofeo stagionale per il Famila Wuber Schio che dopo la Supercoppa italiana, questa sera, grazie alla vittoria per 50-67 sulla Gesam Gas Lucca, ha conquistato anche la Coppa Italia di serie A1, l’undicesima della sua storia. Successo meritato per la arancioni, che fin dall’inizio hanno affrontato la finale del PalaCima con la giusta mentalità, da squadra unita, compatta anche nei momenti di difficoltà. Mvp della kermesse Isabelle Yacoubou: oggi a referto con 12 punti e 7 rimbalzi.

Per quanto riguarda, invece, la Coppa Italia della serie A2 di basket femminile, a trionfare è stata Crema, che nella finale delle 17 ha superato Bologna per 55-53. Mvp dell’incontro Kristina Benic. L’ala croata in forza alle lombarde ha realizzato una doppia doppia: 20 punti e 13 rimbalzi.

Di seguito una breve cronaca della finale di A1. Squadre contratte in avvio di contesa, ma dopo un paio di azioni a vuoto, i quintetti cominciano ad ingranare. Dotto e Battisodo firmano i primi centri del match, 2-2 e poi è ancora la play padovana, assieme a Zandalasini, ad andare a bersaglio, per il 2-8 del terzo minuto. Sul 4-12 per le scledensi, Binta Drammeh sale in cattedra e griffa un parziale di 7-0 che permette alle toscane di ristabilire l’equilibrio, 11-12. Retine inviolate per un paio di minuti e poi due fiammate, di Gatti e di Yacoubou, fanno balzare Schio a +6, 11-17.

Le biancorosse stringono le maglie della difesa e mettono in difficoltà le arancioni. La Gesam, invece, trova tiri aperti, ma nonostante i molti tentativi, il canestro sembra stregato. Schio ha meno occasioni, ma le sfrutta al meglio e incrementa il suo vantaggio, 13-27. Anche nella seconda parte del quarto la velocità di crociera del Famila è superiore a quella delle avversarie: a metà gara, il risultato è di 20-36.

Nella ripresa le ragazze di coach Serventi ripropongono una difesa molto aggressiva, marchio di fabbrica della Gesam e, al contrario del periodo precedente, le percentuali di tiro migliorano, 28-38. Masciadri e compagne alzano i ritmi e allargano la forbice, 30-49. Sono ancora 19 i punti che separano le due squadre alla terza sirena, 34-53.

L’ultimo atto della gara si apre con una palla rubata da Battisodo e depositata a canestro, 36-53. Lucca ce la mette tutta per recuperare e Roberts accorcia ancora le distanze, 38-53. Il cronometro, però, non è dalla parte delle toscane, visto che se ne sono andati già tre minuti e mezzo. Forte del suo vantaggio il Famila gioca con tranquillità, costruisce azioni ragionate e tocca il massimo vantaggio, 44-65. Il risultato è già in cassaforte e Schio molla la presa: i canestri di Drammeh e di Nicolodi servono solo a rendere meno pesante il passivo, 50-67, perché al PalaCima è il Famila ad alzare al cielo la coppa.

Lucca: Melchiori 3, Battisodo 12, Striulli, Tognalini, Drammeh 17, Roberts 6, Crippa 2, Brunetti 4, Salvestrini ne, Udodenko 2, Nicolodi 4, Nottolini ne

Schio: Yacoubou 12, Gatti 4, Miyem 11, Tagliamento 2, Anderson 7, Masciadri 3, Zandalasini 8, Ngo Ndjock 4, Dotto 4, Macchi 12

Ilaria Martini