A1 F - Broni, con Vigarano è stata la rivincita di Natale

25.12.2017 08:44 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 135 volte
Fonte: La Provincia Pavese
A1 F - Broni, con Vigarano è stata la rivincita di Natale

Sotto l’albero di Natale, Broni trova due punti preziosissimi per la sua classifica e il morale. La formazione di coach Roberto Sacchi si prende la rivincita dopo la sfida di andata, quando la Meccanica Nova Vigarano trovò la partita perfetta, segnando 40 punti solo nel primo quarto. In settimana la parola d’ordine in casa biancoverde era stata: «dimenticare la debacle e pensare a giocare al meglio». Quasi impossibile ribaltare il -31 ma la vittoria consente alla formazione oltrepadana di mantenere sicuramente l’ottava posizione, l’ultima utile per l’accesso ai playoff, a prescindere dall’esito della partita giocata nella serata di ieri tra Battipaglia e Torino, immediate inseguitrici. Broni sembra trovarsi meglio lontano dal PalaBrera, dove è vero che sono arrivate due sconfitte pesanti (Napoli e Lucca), ma allo stesso modo ben sei punti degli otto che attualmente conta Broni. Dopo l’opening day a Ragusa contro Lucca, il successo al PalaRuffini di Torino e ieri sera al PalaVigarano, insomma lo scalpo delle tricolori e 4 punti pesanti perché conquistati contro avversarie dirette. Il quintetto di coach Sacchi è sceso in campo con la giusta determinazione, mettendo in mostra una grande grinta sin dalla palla a due. Le padrone di casa si sono affidate soprattutto alla vena realizzativa di Samuelson (23 punti), mentre le oltrepadane hanno trovato una buona distribuzione di punti, mandando a bersaglio tutte le giocatrici scese sul parquet. La partita è filata via sui binari dell’equilibrio fino a metà del terzo quarto, quando Broni è riuscita a costruire il break di una decina di punti, che è poi riuscita a gestire fino alla fine. Un’altra chiave importante è stata anche quella dei rimbalzi, su cui le oltrepadane sono state più incisive, facendo valere i centimetri delle lunghe. Finalmente coach Sacchi ha potuto schierare una squadra completa, per la prima volta dall’inizio della stagione. L’olandese Chatilla van Grinsven si sta inserendo piano piano negli schemi ed è riuscita a farsi sentire maggiormente rispetto alla partita di domenica scorsa contro Ragusa, mettendo a referto i primi punti della sua esperienza nel massimo campionato italiano. Una bella notizia perché il tecnico pavese può contare su una ragazza che col passare delle giornate acquisterà più fiducia e saprà inserirsi al meglio negli schemi. Broni magari non attentissima in difesa, dove ha concesso tanti punti, ma veramente devastante in attacco, superando per la prima volta nella stagione la sbarra degli 80 punti. A dire il vero le tre vittorie esterne erano arrivate segnando sempre sopra i 70 punti. Alla fine festa grande per i Viking, una decina in tutto, che hanno voluto comunque seguire la loro squadra in questa trasferta pre natalizia, non facendo mancare il loro sostegno in un momento del campionato piuttosto difficile. Alla fine pacche sulle spalle del presidente Bruno Cipolla e del direttore generale Gianluca Caraffini. Anche i dirigenti passeranno un Natale cestisticamente felice. E adesso qualche giorno di riposo, poi si penserà alla ripresa, prevista per il 7 gennaio, quando al PalaBrera sarà di scena l’Umana Reyer Venezia. Le nubi sono alle spalle, si guarda con fiducia al 2018. 

Franco Scabrosettil