Fortitudo bocciata, a Forlì fan festa

12.07.2010 18:49 di Roberto Bernardini  articolo letto 3688 volte
Fonte: www.forlìbasket.it
Fortitudo bocciata, a Forlì fan festa

Dopo giorni di attesa e di voci incontrollate, arriva oggi la notizia che tutta Forlì attende: la FulgorlLibertas, in questo momento, è in LegaDue. A farne le spese la Fortitudo, la cui richiesta di iscrizione è stata respinta dalla Comtec. Adesso Bologna ha un'ultima impossibile speranza...

Per la notizia basterebbero due righe: la Fortitudo viene respinta dalla Comtec. L'ultima speranza bolognese è che il Consiglio federale di sabato prossimo 17 Luglio disattenda il parere contrario alla Comtec stessa, cosa che non è mai successa in passato.

Morale: Forlì ritorna in LegaDue, e ci torna trascinata da una squadra che in questa serie non ci è mai stata, la FulgorLibertas. Dopo una mattinata convulsa, in cui si sono accavallate decine di voci traballanti tra il concreto ed il disneyano (Sacrati che vende alla Fossa, si, come no?), arriva da fonti attendibili la notizia che era nell'aria e che verrà ufficializzata dalla Comtec nelle prossime ore: i parametri richiesti per l'iscrizione della F alla LegaDue non sono stati rispettati, indi Sacrati & company si ergono protagonisti di un'impresa irreale: quella di affossare definitivamente la realtà cestistica italiana col tifo più numeroso in assoluto. Una pagina nera di questo basket in coma che si somma alle altre di questi anni, tra cui quella, un paio di lustri fa, che vide il titolo forlivese prendere il traghetto per la Sardegna.

Ad oggi è troppo presto per capire se la Fortitudo sparirà. Romagnoli, patron di Budrio, è già pronto ad accaparrarsi il marchio ed a ripartire dalla B Dilettanti: come lui parecchi altri, rimasti nell'ombra in queste settimane, puntano ad avventarsi sulla carcassa nella speranza di accaparrarsi un marchio e una tifoseria che restano ambitissimi. Detto che la Fossa non è che sia così entusiasta dell'operazione, tutt'altro. E detto anche che questo - alla maggior parte di chi legge il pezzo - frega un tubo, e quindi passeremmo a quello che interessa.

Oh, Forlì in LegaDue. Si riapre il Palafiera, arrivano gli americani e fra pochi giorni si cominceranno a presentare i giocatori che Alberani ed i suoi soci avevano già preventivamente e scaltramente bloccato qualche settimana fa. Piazza è praticamente certo. Su Ranuzzi si deve battagliare ma nemmeno troppo. Arriverà un lungo italiano ma la pista Foiera è freddissima (traduzione: soldi) e probabilmente si pescherà in A dilettanti. Poletti e Forray rimangono, così come si fa un pensiero a far rimanere Tommasini come decimo. Sugli americani le idee sono chiarissime: un esterno con parecchi punti nelle mani (ed Alberani, Monroe docet, di roba così se ne intende) che non sarà Bennermann che è stato comunque valutato, ed un lungo dal rimbalzo facile. Lestini resta e sarà a disposizione a Novembre, Tassinari no (Angels?), Villani farà i conti con l'amore tecnico dilorenziano e la diffidenza della società.

Per il resto preparatevi a vedere qualcosa di molto diverso. Di molto più bello. Forlì torna lì dove ha sempre meritato di stare. Tra le grandi della pallacanestro. Finalmente. Ma aspettiamo sabato per compiacercene del tutto.