Serie B - Pallacanestro Crema, trasferta ostica contro Bernareggio

16.10.2019 13:42 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Crema
Serie B - Pallacanestro Crema, trasferta ostica contro Bernareggio

Trasferta ostica per la Pallacanestro Crema. I rosanero cremaschi affronteranno l'imbattuta Vaporart Bernareggio, reduce dal faticoso successo a Mestre.

La formazione allenata anche quest'anno da Marco Cardani gioca un basket atipico, caratterizzato spesso dalla presenza di quattro "piccoli" in quintetto. Bernareggio arriva al match con qualche problema di formazione, vista la quasi sicura assenza del proprio miglior marcatore della scorsa stagione Laudoni e dell'ala Restelli.

Nel probabile quintetto titolare troviamo in cabina di regia, per la seconda stagione consecutiva, il play Todeschini, pericoloso tiratore da tre.
Accanto a lui Baldini, giocatore dalla grande forza fisica e intelligenza cestistica, bravo nel gioco senza palla, nel palleggio arresto e tiro nel saper sfruttare tecnica e muscoli spalle a canestro. E' un ottimo difensore e spesso viene incaricato di annullare il miglior attaccante avversario.
In assenza di Rastelli e Laudoni, probabilmente coach Cardani si affiderà all'esperto Quartieri, abile sui due lati del campo ed al giovane  Gatti,  cresciuto nel vivaio di Cantù, abile sia fronte che spalle a canestro.
Sotto le plance i pericoli arriveranno soprattutto dall'atleticità del centro senegalese Diuf, devastante nell'esordio a Piadena, che si alternerà con l'ex Desio Saini. 
Principali cambi l'ucraino Radchenko ed il giovanissimo classe 2002 Almansi, autore di 15 punti a Mestre.

Sentiamo coach Garelli: "E' chiaro che c’è qualche progresso, è la prima settimana dal 19 agosto che ci alleniamo tutti insieme. Avremmo preferito non avere subito il turno infrasettimanale per lavorare in palestra mentre così si lavora solo sulla preparazione delle partite. Dobbiamo fare molti progressi su entrambi i lati del campo.

Mercoledì ci aspetta l’avversario più in forma del campionato, hanno avuto problemi di infortuni ma non ne hanno sofferto, la cosa non ha cambiato la loro inerzia. È una squadra che gioca con grande energia, grande rapidità sui due lati del campo, sono molto organizzati, muovono la palla bene, è un gruppo che lavora con grande fisicità ed organizzazione. Noi abbiamo sbloccato la nostra classifica, qualche miglioramento si era visto già nella partita con Cremona, domenica abbiamo consolidato questi segnali soprattutto nella metà campo difensiva, mentre in quella offensiva dobbiamo ancora migliorare alcuni aspetti del gioco."

Crema arriva al match rinfrancata dalla convincente prestazione del turno precedente, nel quale si è vista la difesa chiesta da coach Garelli, che ha lasciato gli avversari sotto i 50 punti.

Notevole anche la crescita dei giovani: Vecerina e Gaetano hanno disputato un match da protagonisti assoluti, ben inseriti in un meccanismo di gioco che ha portato tutti gli effettivi schierati domenica a dare un buon apporto alla causa.

Con la crescita di condizione di Forti, che sta praticamente effettuando la preparazione ora avendola saltata in estate ed il ritorno ai consueti livelli di Del Sorbo dopo l'infortunio alla spalla le prospettive dei leoni cremaschi sono buone, anche in una trasferta impegnativa come quella brianzola.