A2 - La rimonta dell'Urania Milano stende il Kleb Ferrara

01.05.2021 20:34 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 - La rimonta dell'Urania Milano stende il Kleb Ferrara

Clamorosa rimonta di Urania che prima subisce Ferrara, poi forza l’overtime e quindi chiude con una vittoria tutto cuore nel prolungamento. Un adrenalinico Bossi (28 punti) guida il recupero dei Wildcats che trovano anche un Raivio (24 alla sirena) gelido a firmare i liberi decisivi con 5 secondi sul cronometro. Importante anche l’impatto di Montano (14 con 5 assist) e Langston (16 con 10 rimbalzi), oltre alla difesa da highlander di Raspino. Non bastano alla Top Secret la gran serata del duo Fantoni-Hasbrouck (40 punti combinati).

LA GARA
Ferrara più tonica e reattiva in avvio, Zampini e Basso per il 2-5 ospite. Molto porosa la difesa dei Wildcats che non riescono a chiudere l’area colorata, ancora il tandem Zampini-Basso a referto, 4-12. Un furioso coach Villa chiama timeout per cercare di rigenerare i suoi ragazzi, migliorano le spaziature offensive (a segno Montano e Langston) ma la Top Secret è in totale fiducia e continua la fuga, 9-21 dall’arco dello scatenato Zampini. Si dilata il margine ospite grazie alla versatilità di Baldassarre, sette punti filati, Milano scivola a meno 14 alla prima sirena, 17-31. In apertura di secondo periodo si infiamma la sfida, tecnico a coach Leka, ma non sale l’intensità dei Wildcats colpiti anche da Dellosto, 20-34. Gli estensi giocano con assoluta tranquillità, sfruttando le amnesie difensive di Urania, Hasbrouck e Fantoni per il più 18, 24-42. Una fiammata di Bossi da un minimo di inerzia ai padroni di casa, l’energia di Raspino ed un guizzo di Raivio per il meno 11 all’intervallo, 36-47.

Canovaccio immutato dopo la pausa lunga, torna a sparare Zampini, un 2+1 di Panni tiene a più 15 gli uomini di coach Leka, 38-53. Prova a dare la scossa Raivio, l’E.T. dei Wildcats innesca Montano e Piunti, torna sotto la doppia cifra lo svantaggio milanese, 44-53. Urania da battaglia che torna sino a meno 6 dopo il botto dall’angolo di Bossi, torna ad attaccare con efficacia Ferrara ma è ancora il play triestino a tenere in corsa i padroni di casa, 54-60. Gli ospiti si affidano a Fantoni che lucra preziosi punti in area colorata, Bossi non si ferma più e firma gli ultimi 5 punti di Milano prima della penultima sirena, 62-67.

Si torna ad un solo possesso con la zampata da rimbalzo d’attacco di Raivio, non molla la presa Ferrara che trova le giocate tutta sostanza di Fantoni e Hasbrouck, 66-74. Il quarto fallo, antisportivo, dell’ex Fortitudo Bologna da ulteriore spinta alla rimonta Urania, Bossi ha il fuoco dentro e Milano ha anche la chance per il sorpasso, tripla di Raspino sul ferro, 72-74. E’ ancora Bossi a mettere finalmente la freccia in penetrazione, la gara diventa ora una vera battaglia, una giocata da prestigiatore di Raspino da il massimo vantaggio dell’incontro ad Urania, 80-76. Ferrara è sempre a contatto con il solito Fantoni protagonista, una bomba di tabellone di Bossi vale il più 5, 83-78. Ferrara ha sette vite ed Hasbrouck rimette tutto in parità con 5 punti filati, Milano spreca il possesso per vincere ed è overtime, 83-83. Supplementare che si apre ancora con la sfida tra pistoleri con Montano, Hasbrouck protagonisti, 88-88. Top Secret che rimette il naso avanti con Baldassarre, le chiamate arbitrali penalizzano Urania che però ha un ultimo sussulto con Raivio che strappa un rimbalzo fondamentale convertendo il fallo di Dellosto nei due liberi del 93-92. C’è tempo per l’assalto finale degli ospiti ma si alza il ponte levatoio dei Wildcats, Hasbrouck può solo lanciare un airball.

URANIA MILANO: Bossi 28, Raivio 24, Langston 16

TOP SECRET FERRARA: Fantoni 21, Hasbrouck 19, Baldassarre 16