NBA - In Cina LeBron James chiese a Silver di non esporre i giocatori

14.10.2019 22:43 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - In Cina LeBron James chiese a Silver di non esporre i giocatori

Nel bel mezzo della crisi che ha seguito l'ormai famoso tweet di Daryl Morey sui fatti di Hong Kong, si sono giocate due amichevoli tra i Lakers e i Nets.

I giocatori di Los Angeles e Brooklyn hanno incontrato Adam Silver a Shanghai, che ha spiegato loro le complicazioni dell'affare in modo trasparente. Il commissioner avrebbe voluto che i giocatori parlassero con la stampa cinese e sostenere la scelta della NBA di difendere la libertà di espressione.

Secondo The Athletic, LeBron James ha poi parlato per spiegare che doveva toccare alla Lega chiarire le cose e non esporre i giocatori ai media locali già molto sul piede di guerra.

Per James non sarebbe stato giusto rispetto ai giocatori, sollevando dubbi particolarmente seri, non essendo con i giovani giocatori a proprio agio con il gioco dei media, e quindi non in grado di gestire una situazione di crisi come questa. LeBron ha anche avuto timori per la sicurezza dei giocatori stessi. Di conseguenza, Adam Silver ha deciso di annullare tutte le conferenze stampa fino a quando le due squadre non sarebbero tornate negli Stati Uniti.