UFFICIALE LBA - Mike Henry firma alla Pallacanestro Trieste

11.07.2020 13:13 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
UFFICIALE LBA - Mike Henry firma alla Pallacanestro Trieste

Una nuova ala titolare per Allianz Pallacanestro Trieste: è Mychael Henry, ala piccola di 198 centimetri per 108 chili e nato a Chicago il 23 dicembre del 1992

Meglio conosciuto come “Myke”, dopo la high school a Orr Academy ha frequentato per due stagioni l’Università di Illinois per poi spostarsi, per terminare il college, alla DePaul University. 

La sua carriera lo vede protagonista principalmente in America, fra la G League e l’NBA. Nel 2017 un’esperienza in Messico tra le fila dei Rayos Hermosillo, con 17.6 punti e 5.7 rimbalzi di media, poi nel 2018 gioca dieci incontri con la maglia dei Memphis Grizzlies. Oklahoma Blue e Memphis Hustle le due franchigie di G League in cui milita prima di andare in Israele, all’Ironi Nahariya, squadra con cui viaggia a 14.3 punti, 5.8 rimbalzi, 2.1 assist e 1.5 rubate ad incontro, a conferma della sua attitudine da “all around”. 

“L’acquisto di Henry - commenta il presidente Mario Ghiacci - va a completare la casella dell’ala titolare nel nostro roster. Siamo soddisfatti del lavoro fatto fino ad ora nel mercato e adesso possiamo concentrarci sull’ultimo tassello che stiamo cercando, quella guardia completerà la squadra per la stagione 2020/2021”.

Giocatore che ricopre principalmente il ruolo di ala piccola, è un penetratore che dà anche consistenza difensiva alla propria squadra, sapendo sfruttare al meglio il proprio atletismo in diversi ruoli perimetrali. 

“Abbiamo scelto un giocatore - così il tecnico biancorosso Eugenio Dalmasson - che fosse capace di giocare dentro e fuori dall’area. Ha sempre avuto percentuali e medie costanti in tutta la sua carriera e proprio questa sua continuità ha fatto virare la scelta su di lui. E’ un giocatore forte fisicamente, che sa fare canestro ma può anche creare spazio per gli esterni ed è utile a rimbalzo: la completezza di Myke è un aspetto su cui sappiamo di poter contare”.