LBA - Trento, Longhi "Quello che conta è la sopravvivenza delle società"

06.04.2020 08:19 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Trento, Longhi "Quello che conta è la sopravvivenza delle società"

All'inizio di una settimana in cui potrebbe arrivare il colpo finale alla voglia di concludere il campionato 2019-20 di serie A, arrivano pensieri e parole di Luigi Longhi, presidente dell'Aquila Trento, come riferisce Maurizio Di Giangiacomo per Il Trentino.

Pensare alla prossima. Questa settimana sarà quella decisiva in tal senso, anche perché dopo i tempi tecnici diventerebbero troppo stretti. Io credo che la deadline per una decisione sul ritorno in campo sia fissata a mercoledì, giovedì, al più tardi venerdì. Io credo che si debba già pensare alla prossima stagione, più che a quella che abbiamo dovuto interrompere, e fare la conta dei danni per le società sportive, tra mancati incassi e sponsorizzazioni  perdute.

Iscrizioni.  Ancora, dobbiamo verificare quante squadre si iscriveranno ai campionati della prossima stagione. Tante società avranno difficoltà anche in Serie  A, bisognerà pensare ad una mutualità, avanzando richieste al governo non per gli stipendi dei professionisti bensì per quelli dei nostri  dipendenti, lavoratori normalissimi. Tornando alla domanda, dipende appunto dalle decisioni che verranno assunte dal governo nelle prossime ore.

Settembre. Senza incassi e senza il senso della partita che ti dà il pubblico sulle tribune giocare sarebbe una tristezza, non possiamo giocare senza il pubblico. Forse potremmo farlo con il pubblico contingentato, ma sono cose che in questo momento sono ancora troppo difficili da immaginare. La cosa che conta, lo ripeto, è che a fine settembre ci siano ancora le società sportive.

Stranieri e contratti. Alcuni potrebbero farcela, alcuni vorranno giocare, alcuni no. Uno dei tavoli di lavoro aperti dalla Lega Basket si sta occupando di redigere l'accordo per la riduzione degli stipendi e pare che i giocatori "ci sentano". Del resto, se le società fossero costrette ad onorare tutti i contratti al 100%, sarebbero diverse quelle che alla prossima stagione non s'iscriverebbero.

Scudetto e retrocessioni. È un tema che non è stato ancora affrontato. Non tanto per lo scudetto, che si può assegnare o meno, quanto per le  retrocessioni e le promozioni dall'A2. E non saprei dare una risposta. D'accordo, Pesaro retrocede perché ha 2 punti. Ma su chi viene? È un bel guazzabuglio.

Un voto all'Aquila Trento. Abbiamo raggiunto la Top 16 di Eurocup, è un traguardo che viene spesso sottovalutato ma non è banale come potrebbe sembrare. Abbiamo vissuto di alti e bassi, ma un 7 penso che la squadra lo meriti: quando il campionato è stato interrotto eravamo in forma, saremmo stati una bella mina vagante, avremmo potuto giocarcela con tutti.