LBA - Brescia, Buscaglia: “Il nostro percorso va avanti, Pesaro gara con tanti significati”

10.01.2021 09:12 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Brescia, Buscaglia: “Il nostro percorso va avanti, Pesaro gara con tanti significati”

“La sconfitta con Cremona non ha interrotto il nostro percorso. Abbiamo continuato a lavorare sulle cose che abbiamo fatto bene, cercando di analizzare in profondità anche il momento della partita che non ci ha permesso di portare a casa la vittoria. Vincere aiuta a vincere, la sconfitta ti aiuta a imparare, ma nei giudizi bisogna sempre restare equilibrati”. Questo il pensiero di coach Maurizio Buscaglia alla vigilia della partita che chiuderà il girone d’andata della Germani Brescia, di scena sul campo della Carpegna Prosciutto Pesaro domenica 10 gennaio, con palla a due alle ore 18.00.

“La partita presenta diverse sfaccettature – prosegue l’allenatore della Germani nel corso della sua analisi -. La prima è quella di rimettere in campo l’impatto gara che abbiamo avuto nelle ultime partite. La seconda riguarda la voglia di rifarsi dopo una sconfitta, nata al termine di una partita giocata bene per 30′, che però non sono bastati a portare a casa il successo. Infine, la sfaccettatura che riguarda la voglia di vincere, di cambiare il risultato finale”.

“Dovremo cercare di proporci nel modo giusto e correre, prendendo la partita in mano e provando a fermare una squadra in forma come Pesaro – spiega coach Buscaglia -. Affrontiamo un’avversaria che sta facendo bene collettivamente, pericolosa sul perimetro, capace di far nascere il gioco in velocità, usando anche i giocatori interni, che sono dei playmaker aggiunti. La Vuelle sta indubbiamente vivendo un buon momento e anche per questo motivo da parte nostra c’è ancor più eccitazione per la sfida”.

“Abbiamo lavorato molto bene in settimana, analizzando quello che è successo con Cremona, consapevoli che la sconfitta di domenica scorsa non ha interrotto il nostro percorso – continua Maurizio Buscaglia -. Abbiamo analizzato i 30′ nei quali abbiamo giocato bene, ma anche esaminato a fondo l’implosione di fine partita, cercando di capire che cosa sia mancato. Abbiamo continuato a lavorare in maniera positiva, ponendo l’attenzione sulle cose giuste e cercando di non valutare il nostro lavoro solo in base al risultato”.