Italdonne: scelta Pavia per il match di qualificazione vs la Macedonia

18.12.2017 09:35 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 198 volte
Fonte: La Provincia Pavese
Italdonne: scelta Pavia per il match di qualificazione vs la Macedonia

San Valentino con la Nazionale femminile, dopo 28 anni dall'ultima volta che il PalaRavizza ha ospitato l'Italia. Allora si giocò una gara della nazionale maschile, vinta dagli azzurri con la Polonia 106-75 . Era una gara di qualificazione ai Campionati Europei (svolti in Italia nel 1991). Un Italia di grandi giocatori: Rusconi, Esposito, Riva, Iacopini, Vescovi, Pittis, Dell’Agnello, Morandotti, Brunamonti e Costa. Una bella nazionale che arriverà seconda agli europei vinti dalla Jugoslavia.

Oggi Pavia torna a essere sede di un incontro di una selezione senior: la gara di qualificazione agli europei che la squadra guidata da Marco Crespi disputerà con la Macedonia alle 20.30 del 14 febbraio. Motore di questa iniziativa la Sanmaurense, che nella persona del ds Flavio Suardi ha ricevuto dalla Fip il benestare e che lo ha potuto realizzare grazie all'intervento dell'assessore allo sport del Comune di Pavia Giuliano Ruffinazzi e delle società che normalmente occupano alcuni spazi del PalaRavizza che hanno dato la disponibilità a collaborare. 

Intanto manca solo l'ufficialità, ma la nazionale dovrebbe radunarsi domenica 4 febbraio al PalaBrera di Broni, dove si allenerà e alloggerà. Quindi venerdì 9 volerà alla volta della Svezia, dove sabato 10 giocherà contro le padrone di casa. Poi il rientro in Oltrepo, mercoledì 14 la partita a Pavia e il rompete le righe. Sarà un ritorno a casa per Cecilia Zandalasini, la stella del basket bronese, che viene da un'estate indimenticabile, coronata con l'inserimento nel quintetto ideale della rassegna continentale e il titolo della Wnba, conquistato con le Minnesota Lynx.

Se già si era registrato il pienone per Broni-Schio tre domeniche fa, c'è da scommettere che le tribune del PalaBrera e dal PalaRavizza saranno strapiene. Dopo la delusione dell'europeo in Repubblica Ceca, quando le azzurre si sono viste sfuggire di mano una storica qualificazione al mondiale, ci sono stati diversi cambiamenti. A cominciare dal coach: è arrivato Marco Crespi, tanti anni alle spalle con squadre importanti nel settore maschile, ma alla prima esperienza con le donne.

L'Italia è impegnata nelle qualificazioni all'europeo del 2019, la cui fase finale si svolgerà in Serbia e Lettonia. Finora le azzurre, inserite nel gruppo H, hanno ottenuto una vittoria all'esordio sul campo della Macedonia (61-52) poi a San Martino Lupari sono state battute dalla Croazia della bronese Nina Premasunac (71-83). 

Dopo il doppio impegno di febbraio, l'Italia chiuderà il suo percorso nel novembre del 2018, giocando in Croazia(sabato 17) e ospitando la Svezia (mercoledì 21). Oltre a Serbia e Lettonia, in qualità di paesi organizzatori, alla fase finale si qualificheranno le prime di ciascuno degli otto gironi e le sei migliori seconde.

Maurizio Scorbati e Franco Scabrosetti