FIP - Sulla crisi a 18 squadre, Petrucci accomuna calcio e basket

21.05.2019 09:00 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
FIP - Sulla crisi a 18 squadre, Petrucci accomuna calcio e basket

Nell'intervista che appare stamani su La Repubblica a firma Walter Fuochi, il presidente federale Gianni Petrucci torna sulla crisi finanziaria della pallacanestro italiana che ha fatto abortire la riforma del campionato da 16 a 18 squadre, andando a confrontare l'analoga crisi del calcio.

"Dal calcio, che è sempre la pietra di paragone. Nelle ultime sei stagioni, 33 squadre sparite in Serie C, cinque in B, il Parma fallito. Così va lo sport professionistico. Chi si stupisce che l’isola del basket non sia felice fa finta di non capire.

Alcuni anni fa, con 32 squadre in A2 e una sola promozione, si concordò di allargare la strettoia. E così si decise, dando le dovute garanzie sui tempi di applicazione. Oggi la situazione è meno rosea, 18 squadre son troppe e allora, se c’è una rinuncia, non verrà rimpiazzata. Torneremo a 16, siamo pronti anche alle 17, in ogni caso la prossima stagione partirà a 18".