A1 Femminile - Costa Masnaga fa visita alla Passalacqua Ragusa

07.12.2019 23:58 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A1 Femminile - Costa Masnaga fa visita alla Passalacqua Ragusa

Partita estremamente complicata per la Limonta Sport Costa Masnaga, che cerca l'impresa su un campo quasi impossibile come quello della capolista Ragusa. Le pantere arrivano a questo appuntamento con la voglia di fare bene e provare a raggiungere un altro step nel loro percorso di crescita, per lasciarsi alle spalle le due sconfitte contro Geas e Palermo.
Basket Costa si unisce al dolore della Virtus Eirene Ragusa per l'improvvisa perdita di Maurizio Ferrara, una notizia che ha scosso l'intero mondo della pallacanestro femminile italiana.

Passalacqua Ragusa ai raggi X
Nella stagione 2018/19 Ragusa ha chiuso al terzo posto la regular season in Serie A1 con 32 punti, frutto di 16 vittorie e 4 sconfitte. Ai playoff ha eliminato prima Lucca e poi Venezia in semifinale, non riuscendo a oltrepassare lo scoglio Famila Schio nella finalissima per lo scudetto, vincendo però la Coppa Italia in finale contro Geas. In questa stagione, Ragusa è al primo posto a quota 14 punti insieme a Schio e ha vinto nettamente le prime sei partite, rispettivamente contro Lucca, Bologna, Schio, Geas, Palermo e Venezia, salvo poi cedere a sorpresa tra le mura amiche nel settimo turno contro Vigarano, 73-77, per poi riprendere la marcia in trasferta contro Battipaglia, 67-87.
La Virtus Eirene segna in media 81 punti, tirando con il 54% da 2, il 40% da 3 e il 76% ai liberi, con 33.5 rimbalzi e 19.1 assist. La migliore realizzatrice è Hamby (21 punti di media), seguita da Walker (18.2 pt), Romeo (12.8 pt) Consolini (11.1) e Kacerik (6.8 pt). A rimbalzo spicca ancora Hamby (10.2 di media) e Ibekwe (7.1), mentre negli assist dominano Soli (4 di media) e Romeo (3.9 di media).

Il punto di coach Seletti
Ecco le parole di coach Seletti in vista del difficile impegno a Ragusa: "Il vantaggio di essere underdog è quello di andare a Ragusa con le idee chiare sul voler fare una buona prestazione. In partite simili, vincere o perdere dipende anche dall'atteggiamento delle avversarie e dall'impatto emotivo che loro decideranno di mettere sulla partita. Ne siamo perfettamente consci ed è per questo che ci concentreremo su di noi e su quello che potremo fare in campo, avendo il piacere di poter giocare con una delle più forti del campionato, sapendo che la nostra miglior gara possibile potrebbe anche non bastare. Abbiamo fatto una buona settimana di allenamenti, in cui la squadra si è ancora di più compattata, e l'importante sarà portare avanti il percorso di crescita" - Sulle ultime prestazioni di Martina Spinelli? - "Siamo molto contenti della sua crescita, che non si vede nei minuti, nei tiri o altro, ma piuttosto di giorno in giorno in allenamento. Sta mostrando di avere dei margini superiori a quanto sperato ad inizio anno e siamo molto contenti del lavoro che sta facendo, sapendo che ha davanti a sé una carriera lunghissima e ci vuole pazienza nel costruire le cose". Sulla scomparsa di Maurizio Ferrara in settimana - "Abbiamo anche il preciso dovere di onorare il campo e la partita perché sarà una domenica complicata un po' per tutti, perché Ragusa ha avuto una grandissima perdita questa settimana e la scomparsa di Maurizio ci ha toccato un po' tutti quanti da vicino".