A1 F - Umana Reyer Venezia supera la Passalacqua Ragusa

29.01.2018 01:17 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 108 volte
Fonte: Ufficio Stampa Reyer Venezia
Ruzickova (16 punti)
Ruzickova (16 punti)

L’Umana Reyer completa l’ottima settimana, battendo nettamente (80-61) Ragusa nello scontro diretto per il secondo posto, che le orogranata, ribaltando anche il -7 dell’andata, hanno ora matematicamente in cassaforte al termine della regular season con due turni di anticipo rispetto all’inizio del Round Challenges.
Nello starting five orogranata partono Carangelo, De Pretto, Ruzickova e le ex di turno Williams e Walker. Dopo la tripla iniziale di Soli, De Pretto sblocca l’Umana Reyer con un recupero difensivo concretizzato in contropiede, poi Carangelo e Ruzickova confezionano il 6-3 al 2′. La partita procede a ritmi elevati e le ragazze di Liberalotto difendono bene e giocano di squadra, allungando ulteriormente sul 14-7 al 4’30” dopo l’antisportivo di Soli. Dal 16-9 di Carangelo a metà quarto, Ragusa si riavvicina fino al 16-13 al 7′, alzando l’intensità difensiva, anche se Williams continua a portare a casa falli subiti. E’ poi Ruzickova, nell’ultimo possesso, a chiudere il quarto sul 20-17 dopo che Kuster aveva portato le ospiti a -1 (18-17) al 9′.
Il centro slovacco continua l’inerzia personale trascinando, con 10 punti in 4’30”, l’Umana Reyer sul 30-23 al 14’30”. Ragusa, che non ha subito un distacco maggiore per le triple messe a segno da Spreafico e Kuster, prova a chiamare time out per invertire il parziale, ma, a parte due liberi di Ndour, non segna più in un finale di tempo in cui le difese hanno la prevalenza sugli attacchi. L’ultimo canestro del primo tempo, così, è quello di Walker, su assist di Micovic, che porta il punteggio sul 34-25 al 16’30”, così come sarà all’intervallo lungo.
Hamby prova a scuotere Ragusa in avvio di ripresa, ma le ospiti riescono a riavvicinarsi solo fino al 36-31 al 22′. Continuando a giocare ottimamente di squadra, l’Umana Reyer torna infatti in controllo e, dopo la tripla di Carangelo e il canestro di Williams, al 24′ tocca per la prima volta la doppia cifra di vantaggio: 43-33. Le squadre mostrano nel frangente grande precisione al tiro, ribattendosi colpo su colpo, poi le orogranata alzano ulteriormente l’intensità difensiva e allargano ulteriormente il margine, fino al 55-41 del 28′. Il finale di quarto vede però l’ultimo sussulto siciliano, con un break di 0-7 che chiude il periodo sul 55-48.
L’approccio dell’Umana Reyer agli ultimi dieci minuti è però quello giusto: al 31’30” è di nuovo 61-48, su una gran giocata di De Pretto che recupera palla e converte in due punti. Dopo una prima parte di match con le polveri bagnate dall’arco, le orogranata aggiustano anche la mira da tre punti (4/6 nel periodo) e le triple di Dotto, Williams e Walker portano il punteggio sul 70-53 poco dopo metà quarto. Ormai, l’Umana Reyer è padrona del campo: Carangelo, dalla lunetta, riscrive il massimo margine sul 78-55 al 38’30”, poi Hamby rende la sconfitta di Ragusa meno amara in garbage time: si chiude così sull’80-61.

UMANA REYER VENEZIA – PASSALACQUA RAGUSA 80-61

Parziali: 20-17; 34-25; 55-48

Umana Reyer: Micovic 2, Bestagno 4, Carangelo 12, Kacerik, Williams 15, De Pretto 13, Sandri ne, Ruzickova 16, Dotto 3, Madera, Togliani, Walker 15. All. Liberalotto.
Passalacqua: Consolini 6, Gorini 3, Spreafico 6, Formica 2, Miccoli, Soli 5, Bongiorno, Hamby 18, Kuster 13, Ndour 8. All. Recupido.