A2 F Playout - San Martino si prende la rivincita su Elite, sabato la "bella" a Roma

08.05.2019 22:01 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 F Playout - San Martino si prende la rivincita su Elite, sabato la "bella" a Roma

Non basta ad Elite la bella reazione di inizio secondo tempo, il 9-0 tutto di difesa e contropiede che le aveva permesso di mettere la testa avanti in una partita dove ha sofferto terribilmente il maggior dinamismo di San Martino, che ha fruttato alla squadra veneta ben 16 rimbalzi offensivi. Come a dire, se all’andata l’esperienza aveva battuto la gioventù, al ritorno è avvenuto esattamente il contrario. Le ragazze di casa incamerano così la vittoria che le serviva per restare “vive” in attesa della partita senza appello per il destino della serie, in programma sabato prossimo al Pala Colle La Salle.

 

LA CRONACA

Inizia bene Elite, subito a canestro con un terzo tempo rovesciata di Marta Grattarola, ma la reazione delle padrone di casa è veemente e frutta un parziale di 7-0. Reagisce Mia Masic con la tripla del -2, ma le padrone di casa insistono affidandosi soprattutto alle penetrazioni di Francesca Pasa: a metà primo tempo è così 14-7, con le giallonere ospiti che fanno tanta fatica in difesa. Per fortuna dall’altra parte c’è una Masic subito ispirata (suoi 10 dei primi 14 punti della squadra) che firma tutto da sola il controparziale di 7-0 che riporta Elite in parità. Fanola reagisce subito sfruttando la maggiore dinamicità al rimbalzo offensivo che le regala il +6 a fine primo quarto.

È una tripla della Grattarola ad aprire il punteggio del secondo parziale, ma purtroppo il trend della partita nella metà campo di Elite non cambia, con San Martino che al tredicesimo ha già sette rimbalzi offensivi e che con l’ennesimo 6-0 si porta a +9 sul 26-17. Ancora una tripla, stavolta di Silvia Buscaglione porta Elite di nuovo a -6 sul 28-22, che diventa -4 (30-26) con il sospirato ritorno in tabellino di Emanuela Moretti. Tre punti della capitana Claudia Amabiglia, di nuovo frutto di un rimbalzo offensivo, permettono a San Martino di ritrovare però il +7 nell’azione conclusiva del primo tempo.

Rientro in campo ottimo di Elite, che piazza un 9-0 che significa sorpasso sul 33-35, grazie a una difesa finalmente più efficace, schierata anche a zona. Controsorpasso con un tiro dai 6.75 della Beraldo che dà il via a un 13-4 che riporta avanti la Fanola sul 46-39. Con tre tiri liberi firmati Buscaglione-Introna Elite lima però nuovamente il distacco a -4 prima che un jumper della Milani mandi San Martino all’ultimo riposo sul +6. I primi punti dell’ultimo parziale arrivano da Alice Milani, che manda la sua squadra a +10 (52-42), mentre Elite fa di nuovo una fatica bestiale a mettere punti sul tabellone e si sblocca solo con due liberi della Masic. Il primo canestro arriva solo a 4.42 dalla fine per merito di Marta Grattarola, ma è una goccia d’acqua nel mare perché dall’altra parte San Martino è praticamente infallibile nel tiro dalla media. A 3 minuti dalla fine è comunque 56-49, ma è una tripla dell’indemoniata Pasa a 1.50 dalla fine a decidere di fatto il match riportando la Fanola al definitivo +10.

 

IL COMMENTO DI COACH PASQUINELLI

“Le nostre avversarie hanno giocato la partita che mi aspettavo, con grande aggressività, e noi non abbiamo replicato fin da subito con la necessaria intensità permettendo loro di prendere fiducia e di sfruttare tante situazioni di tiri facili e di secondi tiri. Peccato, perché pensavo di fare un altro tipo di partita ma ora testa a sabato e vediamo di portare a casa questa salvezza.

 

INTEGRIS ELITE BASKET ROMA-FANOLA SAN MARTINO DI LUPARI 61-51 (20-14, 33-26, 48-42)

Integris Elite Basket Roma: Di Stazio 10, Masic 16, Magistri 1, Moretti 2, Grattarola 18, Buscaglione 3, Introna 1, Kolar ne, Chrysanthidou, Salvucci ne. All: Pasquinelli

Fanola: Vettore, Beraldo 9, Peserico ne, Amabiglia 6, Boaretto 2, Crocetta 2, Benato ne, Milani 23, Profaiser 2, Rosignoli, Baldi 13, Pasa 4. All: Valentini