Milano verso il torneo a Kaunas, Messina: "Speriamo si solo l'inizio di una entusiasmante stagione EuroLeague"

11.09.2020 18:00 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Milano verso il torneo a Kaunas, Messina: "Speriamo si solo l'inizio di una entusiasmante stagione EuroLeague"

La stagione di EuroLeague vive una prestigiosa anteprima alla Zalgirio Arena di Kaunas per il torneo prestagionale che ne celebra il ritorno (un secondo è in programma a Valencia), tra l’altro con impianto aperto al 50%. L’Olimpia è impegnata sabato 12 settembre alle 15.00 italiane (diretta su Eurosport Player) contro l’Alba Berlino. Nella seconda semifinale, lo Zalgiris Kaunas affronterà il Panathinaikos Atene. Per Milano è una sorta di prova generale europea, ma anche un banco di prova in vista delle Final Four di Supercoppa in programma a Bologna il weekend successivo. Si gioca con norme EuroLeague, quindi tutti i nove stranieri saranno utilizzabili contemporaneamente. L’Olimpia arriva a questo torneo dove aver completato la fase inaugurale della Supercoppa italiana con sei vittorie in altrettante gare.

COACH ETTORE MESSINA – “E’ un momento molto importante, perché ci dà la possibilità di ricreare un po’ di entusiasmo e fiducia dopo mesi molto difficili per tutto il mondo, per lo sport e in questo caso per l’EuroLeague. Per questo siamo orgogliosi di far parte di questo torneo, sperando sia solo l’inizio di un’altra entusiasmante stagione di EuroLeague”.

KYLE HINES – “E’ bello poter tornare a competere ad un livello molto alto e avere l’opportunità di farlo a Kaunas, restituendo agli appassionati il basket di EuroLeague. Dopo tutto quello che è successo, il COVID-19, la stagione interrotta, è importante ritornare a fare quello che sappiamo fare, che è giocare. Spero sia uno spettacolo divertente e che la gente possa apprezzarlo”.

GIGI DATOME – “Siamo contenti di tornare in campo e ritrovare gradualmente un po’ di normalità. Sul piano tecnico, è importante poter assaggiare il livello di EuroLeague e avere una prima di idea di quello che sarà la stagione”.

L’ALBA BERLINO – La squadra tedesca ha vinto il titolo in Germania per la prima volta dal 2008 e lo scorso anno era 9-19 in EuroLeague prima che la stagione venisse stoppata. L’Olimpia l’aveva battuta a Berlino, ma a sua volta l’Alba aveva vinto a Milano nel retour-match. In estate ha cambiato diverse cose: sono partiti tra i giocatori più rilevanti Rokas Giedraitis, passato a Vitoria, Martin Hermansson (Valencia) e Larry Nnoko (Stella Rossa). Sono arrivati però due playmaker, Jayson Granger e Maodo Lo (alla terza squadra tedesca di EuroLeague, ha giocato prima a Bamberg e poi al Bayern), il centro Louis Olinde e lo stoppatore Ben Lammers, arrivato da Bilbao. L’ultimo acquisto è stato Simone Fontecchio, un ex che ha giocato due stagioni a Milano e l’anno scorso era a Reggio Emilia (tuttavia dovrebbe essere assente per un risentimento muscolare). In prova c’è anche il centro di 2.13 Shevon Thompson, che era a Ostenda.

LE ALTRE AVVERSARIE – La novità più rilevante a Kaunas è in panchina, dove Sarunas Jasikevicius ha lasciato il comando a Martin Schiller, austriaco di 38 anni che nel 2017 è emigrato negli Stati Uniti per guidare i Salt Lake City Stars della G-League di cui è stato allenatore dell’anno nel 2019/20. Per quanto rigurada il roster, sono andati via Jock Landale, Zach LeDay, arrivato proprio a Milano, e Edgaras Ulanovas, passato al Fenerbahce. Le novità sono soprattutto tra i “big men”: Joffrey Lauvergne arriva dal Fenerbahce e Augustine Rubit dall’Olympiacos. Da Vitoria, è stato preso l’argentino Patricio Garino; tra gli esterni dalla Germania è giunto a Kaunas, Steve Vasturia che rinforza il settore guardie, insieme a Tomas Dimsa.

Il Panathinaikos ha cambiato tantissimo, incluso l’allenatore: Rick Pitino ha lasciato il posto al suo ex assistente Georgios Vovoras. Se ne sono andati, tra gli altri, Nick Calathes, DeShaun Thomas, Nikos Pappas, Jimmer Fredette. Tra i nuovi spiccano Pierre Jackson in regia, Howard Sant-Roos, ala difensiva che ha finito la scorsa stagione al CSKA Mosca, il bomber Marcus Foster (20.2 di media a Holon in Israele), il rientrante centro Zach Auguste e infine due ex Olimpia, Aaron White – che aveva finito la stagione a Tenerife – e Nemanja Nedovic.

LE FINALI – Il torneo si concluderà domenica con le finali, una alle 15 e una alle 18 italiane. Anche queste saranno trasmesse da Eurosport Player.