NBA -34: per Cleveland è più freddo il campo dell'inverno di Toronto

12.01.2018 07:13 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 349 volte
NBA -34: per Cleveland è più freddo il campo dell'inverno di Toronto

Toronto: la neve che cade a ottobre non va più via fino ad aprile e fa molto freddo. Ma è dentro il palazzo dei Raptors che per i Cavaliers fa ancora più freddo. Alla fine di un periodo molto travagliato, infatti, in casa della numero 2 della Eastern, la numero 3 prende un distacco di -34 punti facendo riemergere tutti i lati negativi della squadra - a novembre era stata anche dodicesima - che si pensavano superati.

Senza Lowry e Ibaka, i Raptors scendono in campo in una configurazione "small-ball" in cui emergono Van Vleet e Valanciunas. +6 nel primo quarto, poi nel secondo la panchina canadese emerge per uno spettacolare +25 all'intervallo. Nella ripresa l'unico ad avere segnali di reazione è naturalmente un imbufalito LeBron James, che tuttavia da solo può relativamente poco. Thomas è un fantasma, DeRozan trova anche le triple, +30 alla fine del terzo periodo. James scarica in gesti furiosi la sua frustrazione durante un timeout, ma l'ultimo quarto è puro garbage time.

Finisce 133-99. Boxscore: 22 VanVleet, 16 Siakam e Miles, 15p+18r Valanciunas, 14 Powell, 13 DeRozan, 12p+12r Poeltlt per Toronto (29-11); 26 James, 13 Green, 11 Crowder, 10p+9r Love per i Cavaliers (26-15, 3-7 nelle ultime 10).